sabato, Aprile 13contatti +39 3534242011
Shadow

Con la fase conclusiva delle provinciali di Nuoto ancora record per Francesco Formica

Domenica 18 Aprile si è svolta per gli Esordienti A l’ultima prova delle gare provinciali conclusasi con due tappe ravvicinate. Il cronometro continua a scendere per gli atleti della Orvieto Nuoto 97, numerose le performance, numerosi i piazzamenti che collocano alcuni atleti ai primi posti regionali ma soprattutto nazionali.

E’ ancora record per Francesco Formica nei 100 dorso, un 6.40 strappato all’attuale primatista italiano di tale distanza nella categoria Juniores Di Deodato Daniele Nuoto Club Tonic Terni, che lo effettuò nel 2005; anche nell’estenuante gara dei 1500 mt l’atleta dimostra le sue grandi doti che con il tempo di 18.32.3 lo collocano ai primi posti nazionali; nei 200 dorso con 2.22.5 e nei 200 misti con 2.32.3 continua a ribadire le sue qualità indiscusse;

l’allenatrice Donatella Bartolini oltre a sottolineare il talento indiscusso dell’atleta ci informa che Formica ogni volta gareggia praticamente da solo,vista la distanza che stabilisce da subito con i suoi avversari,questo impedisce quindi all’atleta di esprimere al meglio il suo talento competitivo.

Grandi performance anche per Matteo Romoli attualmente miglior ranista provinciale della sua categoria; nella gara dei 200 rana ( 2.58.00 ) ben gestita da lui tatticamente andando in ottima progressione nell’ultimo 25mt conquista l’oro e il titolo provinciale; bene per lui anche il 100 stile libero dove con 1.05.0 si aggiudica il bronzo.

Seria e competitiva l’atleta Aurora Ricci costruisce, gara dopo gara con impegno e con metodo, i suoi successi che la portano nelle distanze lunghe, 400 e 800 mt stile libero, alle prime posizioni nazionali. Più piccola della sua categoria è primatista regionale con 5.15.0 e 11.08.7; anche nei 200 stile libero si aggiudica l’argento con 2.37.8 ed il bronzo nei 200 misti con 3.02.3.

Argento per la staffetta 4×100 mista maschile 5.02.4 ( Francesco Formica, Matteo Romoli, Federico Perquoti, Nicolò Della Volpe )

L’allenatrice, in attesa delle finali regionali, dà un consiglio a tutti gli atleti:

L’attività agonistica non deve discriminare il più debole e non deve “ghettizzare” i meno forti, ma deve creare un sano spirito di squadra, dove divertirsi e gioire per i successi dei compagni e per il miglioramento raggiunto. Deve essere uno stimolo per crescere, impegnarsi, conoscere i propri limiti, accettarli e se possibile cercare di superarli e comunque non deve creare ansie e frustrazioni.

Se pensate di non avere capacità e forze per imitare i grandi del nuoto:arrendetevi solo quando è sicuro che non c’è più nulla da fare! Cioè MAI!

Domani sarà certamente un giorno migliore, perché lo sia, pensate come i pellerossa precolombiani: -oggi devo dare tutto me stesso perché è il primo giorno del resto della mia vita-”.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com