martedì, Aprile 16contatti +39 3534242011
Shadow

Orvieto Basket … grande attesa per la presentazione della stagione

Sarà ufficialmente presentata alla stampa mercoledi 11 agosto la nuova, attesissima stagione che vedrà la A.S.D. Orvieto Basket impegnata nel campionato italiano di basket maschile serie C1 Dil.

Saranno presenti il nuovo acquisto Davide Brighina, i giovanissimi inseriti nel roster della prima squadra, lo sponsor Telematica Italia che anche per questa stagione sarà al fianco della squadra orvietana, la dirigenza, lo staff tecnico.

L’occasione potrebbe essere quella giusta per spiegare le motivazioni di alcune scelte tecniche che tanto stanno facendo discutere i tifosi in questi giorni. Su OrvietoSport infatti si è scatenato un vero e proprio tam tam multimediale che ha portato molti lettori a dire la loro sugli articoli:

Orvieto Basket, è ufficiale l’inserimento nel girone laziale

Davide Brighina in maglia Orvieto Basket. Ufficializzato il primo aquisto dei biancorossi

Da una parte ci sono i delusi dalla partenza delle colonne storiche, dall’altra i sostenitori della scelte della dirigenza che punta molto sui giovani, in mezzo c’è OrvietoSport che, come sempre, osserverà e commenterà la stagione, il nuovo roster, le scelte tecniche, con la consueta umiltà di chi racconta, a volte giudica, ma in ogni caso è al fianco di tutto lo sport orvietano.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

30 Comments

  • Monica Riccio

    risposta per vivailbasketeigiocatoriorvietani: che ognuno sia libero di dire quello che vuole nessuno meglio di me lo mette in pratica … infatti concedo questo spazio a tutti quelli che vogliono dire la loro. Mi sono permessa di dire la mia perchè mi sembrava che i vari commenti di utile non avessero proprio niente, idee, commenti, rispettabili (pubblicati infatti) ma non certo utili alla città, nè alla squadra e no, non sono d’accordo non è vero che ogni espressione di idee è sempre socialmente utile. E’ utile secondo me smetterla di accusare e capire che non siamo in serie A. Che il mio commento sia in verde “è colpa” del sistema, non mia, non pretendo di fare il “deus ex machina”, non lo faccio mai. Se poi i vari che lei cita dicono bugie, sarà il campo e il tempo a dirlo. Non io.

  • vivailbasketeigiocatoriorvietani

    Mi dispiace ma intervenire in verde da parte Sua ,cara Monica, come un deus ex machina dicendo “ecco un commento socialmente utile” non è affatto carino…ognuno è libero di dire ciò che vuole ed ogni espressione di idee è socialmente utile!
    Non sono socialmente utili le BUGIE (per non dire CA..ATE) di Tifosissimo e di Pigozzi che mentono sapendo di mentire!poi pure poco furbi visto che siamo ad Orvieto e si sanno le cose come stanno veramente…

  • coach marco guerriero

    ma quando lo costruiamo sto benedetto palazzettoa orveito solo per il basket?

  • Andrea

    Comunque vi ricordo che sia l’Orvieto Basket che gli Arraphao giocano a Porano. Che vergogna. Possibile che non si riesca di far costruire un palazzetto ad Orvieto? Il basket Orvietano è lo sport più seguito in assoluto, trovo mortificante questa situazione sia per le società (che perdono ogni domenica tanti soldini) che per i tifosi.

  • Monica Riccio

    @arrapahto: non è per niente carino né educato definire gli arrapaho “scarto dell’orvieto basket”. Mi piacerebbe che i ragazzi dell’Arrapaho Basket fossero trattati come tutte le altre squadre, amatoriali o no. Se lo meritano.

  • Giacomo Tafuro

    Vorrei sapere se il signor Luca ha mai visto giocare gli Arrapaho o meno. Senza troppe polemiche vorrei solo dire che tutti questi ex giocatori, come li ha definiti lei, hanno vinto campionati giovanili e seniores

    Masi sà non tutti hanno la stoffa del campione :-).
    Naturalmente la mia non è una polemica verso la società Orvieto basket che mi riprometto di seguire anche quest’anno, anche se non c’è da nascondere che gente come salucci, picciaia berrocal e borri…. per il mio punto di vista rappresentano in parte la storia dell’Orvieto Basket.

  • arrapahto

    gli arrapaho inevitabilmente sono lo scarto dell orvieto basket pero non sono ne fanatici,ne pensionati!sono un gruppo di ragazzi, tra l altro sempre piu numeroso,che hanno trovato la forza di concretizzare la loro voglia di giocare a basket al di fuori di una società che non l ha voluti piu seguire(o forse non l ha fatto mai)!siamo onesti e facciamo un campionato che ci permette di divertirci e di non avere troppe rotture!!!non capisco perche da una discussione sull orvieto basket è stato tirato in mezzo l arrapaho!!

  • Leonardo Pimpolari

    Oddio, m’è venuto un altro dubbio immenso: e l’anno prossimo al torneo dei quartieri chi gioca?! Ho l’impressione che bisognera’ cambiare le regole.
    Anche perche’ gli ex giocatori in pensione ora fanno tutti parte degli Arrapaho quindi si crea un pericolo gruppo extra regolamento.

  • Pigozzi Marco dirigente Orvieto Basket

    In merito alla sola discussione economica, posso garantire che questa soluzione porta un risparmio alla società Orvieto Bk rispetto alla passata stagione.
    Per quanto concerne il resto Vi rimetto a quello riportato da “Tifoissimo” in gran parte vero.
    Tanto dovevo.

  • Monica Riccio

    Sono quasi certa che avrebbero trovato altre motivazioni per lamentarsi lo stesso 🙂

  • Francesco Russo

    Adesso rilancio…
    Ma se l’Orvieto BK avesse preso 3 giocatori molto forti e fatto giocare meno gli ‘orvietani’ i tifosi si sarebbero lamentati ugualmente??

  • Monica Riccio

    Luca ti chiedo di moderare i termini e di riflettere un po’. Non lo dico perchè ne sono una accanita fan (il che è pure vero ma non mi pare di essere stata imparziale) ma non puoi definire gli Arrapaho “5 ex giocatori in pensione, 4 ex giocatori da zonetta, e 5 persone che nella propria carriera hanno visto si e no la panchina …”. Meglio 200 di loro che 5 da urlo e senza passione, senza calzini giallo canarino e senza terzo tempo finale. Forse qua tutti stiamo perdendo di vista che è la passione che muove tutto e che ci fa alzare dalla poltrona e venire a vedere giocare un basket di c1. Sulle scelte della dirigenza io aspetto il campo per giudicare, per ora mi sento di dire (senza aver preso un soldo, mi becco si e no un aperitivo) che questa è la squadra di quest’anno, queste sono le scelte e non possiamo sempre criticare. Noi non ci mettiamo un soldo né il tempo che resta dopo il lavoro, c’è chi lo fa per noi. Terni, Todi e chissà quante altre hanno rinunciato, Orvieto no ancora “campa” sopra la “panca”. E che diamine! Siamone orgogliosi comunque vada no? Gli Arrapaho non sono lo “scarto” del basket orvietano, sono solo gente che voleva giocare a tutti i costi e ha trovato un modo poco costoso per farlo. Sono da pensione? poesse. Sono dei fanatici? poesse. Intanto sono onesti e non promettono niente. Io dico diamo fiducia alla dirigenza, ci sarà tempo per criticare, io per prima lo farò se necessario, ma per ora lasciamoli lavorare, in fondo lavorano anche per noi. Sulla partenza dello zoccolo duro orvietano dico invece che le scelte sono scelte, c’è chi è pagato per farle e c’è chi se ne prende la responsabilità. Noi siamo quelli che dobbiamo scegliere invece tra tifare per l’orvieto basket oppure fare gli schizzinosi e tifare solo per le squadre che hanno gli orvietani in campo. A tutti quelli che scelgono la seconda ipotesi dico godetevi “Domenica In”, fate prima 🙂

  • Leonardo Pimpolari

    Solo per sapere in quale categoria rientra il sottoscritto… perche’ io non vorrei pormi limiti: mi sento un ex giocatore, un ex giocatore da zonetta e anche uno che ha visto si e no la panchina. Quindi mi trovo un po’ in difficolta’. Comunque sono proprio belle queste litigate per il basket, ero abituato a vederle per il calcio e pensavo fossero godimento solo per i “pallonari”. Invece grazie a tutti voi che mi fate divertire sul mio sport preferito.
    Un solo appunto al signor Luca, giusto per continuare la discussione: spero che lei sia un po’ avanti con l’eta’, cosi’ tanto da essersi dimenticato che alla base di qualsiasi sport c’e’ il divertimento e la passione. Altrimenti dopo si diventa “mercenari”. Non c’e’ niente di brutto in questa parola, e’ solo qualcuno che presta la sua opera per denaro. Possiamo chiamarli anche professionisti se lei crede. Per il resto sono piuttosto d’accordo su chi dice che sbaglia chi agisce. Ma anche che i tifosi hanno il diritto e il dovere di criticare le scelte di chi agisce. A fine campionato si tireranno le somme.
    Comunque signor Luca la invito a venir vedere una partita Arrapaho. La rassicuro sullo scarso livello tecnico in campo, pero’ se viene forse potra’ partecipare alle abbuffate post partita, li mi sento un giocatore di altissimo livello.
    Saluti.

  • Monica Riccio

    Non posso parlare per l’amico Pelliccia ma garantisco che nessuno paga OrvietoSport o la sottoscritta o chiunque della redazione perchè si scrivano articoli o si scattino foto. Gli sponsor che racimoliamo ci aiutano a poter offrire questo servizio ai lettori ma nessuno ci paga per scrivere articoli. I servizi che facciamo a pagamento, come poster o redazionali, di solito sono ben identificabili. Precisazione dovuta (Monica, OrvietoSport)

  • x Luca

    Intanto per fare una C1 di pallacanestro non c’è bisogno di chissà quali fondi come voi ci volete far credere, solo che le precedenti gestioni riempivano il gap economico con un settore giovanile portato fino a ridosso della prima squadra e con una lato umano che non conosceva eguali credo in tutto il centro Italia!
    Ma come ti permetti di dire così degli Arrapaho, ci sono giocatori che avevano ed hanno delle potenzialità enormi molto più di molti fenomeni di fuori che avete fatto giocare in questi anni, con l’unica differenza che non tutti nella vita hanno l’ambizione di fare il giocatore di C1!
    Ma si rende almeno conto di ciò che stà dicendo…?
    Comunque se per lei nella vita esiste solo il basket di C1 ben venga ma volevo dirle che ci sono almeno 4 categorie sopra la vostra con un numero infinito di squadre e di giocatori, quindi si regoli nelle sue affermazioni.
    E poi ho visto i vostri “fenomeni” al trofeo dei quartieri qualcuno non è riuscito neanche a fare la differenza contro “5 ex giocatori in pensione, 4 ex giocatori da zonetta, e 5 persone che nella propria carriera hanno visto si e no la panchina” per citare le sue parole… quindi se voi a sta gente je ce date anche i rimborsi c’è qualcosa che non và….evidentemente qualche grosso errore di valutazioni!
    Quindi Luca impari le regole della pallacanestro prima di aprire bocca!!!

  • non avete capito nulla!!!

    Ma qualcuno mi spiega come ragionano questi dirigenti?
    Prima pagano RTUA per farsi riprendere , si fanno scrivere numerossissimi articoli per diventare popolari all’interno del panorama sportivo locale, e poi rispondono con questa veemenza ai commenti per altro legittimi di alcuni lettori…così ci ragionano i bambini non persone adulte.
    Se proprio vogliamo dirla tutta voi vi firmate per scrivere delle falsità su come sono stati trattati i 4 orvietani tagliati, io proporrei una cosa perché non si intervistano i diretti interessati così tutti capiscono la follia di alcune scelte.
    Vorrete far credere all’esterno che voi siete la società illuminata e invece siete alla stregua se non peggio di quello che accade nel mondo del calcio con l’unica differenza che l’orvietana ha ben 5 categorie sotto di se e voi ne avete solo una quindi abbassate la cresta invece di insultare gli arrapaho ha capito sig. Luca….
    Questa è la prima volta che vengono cacciati giocatori orvietani dall’Orvieto Basket e sapete quale è stata la vera colpa di questi ragazzi, è stata quella di far vincere il campionato di C2 di aver fatto avvicinare a questo sport, nonostante il livello della categoria sia ai minimi storici, tanta gente e tutto ciò ha portato l’inevitabile avvicinamento degli sponsor che con i loro soldi hanno permesso hai dirigenti di immedesimarsi nei Pantaleo Corvino de noi altri facendogli perdere tutti gli aspetti legati al lato sportivo e umano.
    Concludo dicendo che sicuramente il sig. Luca con quella affermazione sugli Arrapaho ha dimostrato di non capire nulla di pallacanestro visto che c’è gente degli Arrapaho che hanno fatto varie rappresentative regionali nel settore giovanile e poi sono stai inspiegabilmente tagliati dalla società!
    Spero che lei sig.Luca non sia un dirigente altrimenti siamo messi bene….
    Poi voglio affondare il coltello nella piaga… ma cosa accade ai vostri under quando arrivano alla under 17….?
    Perché non fare un bell’articolo su questo?
    Viva gli Arrapaho, loro sono l’unica squadra che vale la pena vedere!

  • Luca

    X tifoso: Gli arrapa chi? Ma fammi la cortesia. 5 ex giocatori in pensione, 4 ex giocatori da zonetta, e 5 persone che nella propria carriera hanno visto si e no la panchina? Ma per favore!!!!!!!

  • filippo

    certo che la dirigenza in questi anni ha fatto grandi cose se c’è cosi tanta partecipazione, da parte dei tifosi, alle scelte di mercato.Io ho già scritto che avrei tenuto Salucci per una questione di grinta che nel girone laziale servirà sicuramente ma non mi sembra giusto criticare a prescindere i nuovi arrivati.Non dimentichiamoci che maglione, l’ultima volta che ha giocato contro di noi, ha disintegrato Piero che lo marcava e Brighina è un grande play.Piuttosto mi preoccupa la mancanza di un altro lungo che possa dare una mano a cupello perchè se si carica di falli sono cavoli amari prendere qualche rimbalzo.Comunque in bocca al lupo e, come dice mmm, sarò anch’io come gli altri anni sugli spalti a tifare.

  • Tifoissimo

    Guazzeroni, Picciaia, Borri, non hanno dato la propria disponibilità.
    Salucci farà praticantato presso uno studio legale di Perugia, Berrocal ha vinto un dottorato presso l’Università; come faranno a fare gli allenamenti?
    Questo è quelo che mi è stato riferito.

  • Luca

    “Vorrei proprio vedere se il Presidente Biagioli, e il direttore Fiorenzi, prendessero e abbandonassero tutto. Anzi lancio una provocazione, DIMETTETEVI. Poi voglio vedere questi come passeranno il loro tempo a sparlare, a Orvieto non siete capaci che a parlar male e sentenziare giudizi deplorevoli su chiunque abbia voglia di far qualcosa di bello e importante. Perchè invece non tirate fuori i soldini e provate a farla voi una società più forte dell’Orvieto Basket, visto che siete tanto bravi?”

    Luca

    commento modificato dalla redazione
    Ancora una volta siamo costretti ad intervenire sui modi e toni dei commenti postati dai lettori, questo non ci piace, ma è necessario. Vi preghiamo di mantenere un tono civile e educato, perchè se gli altri non hanno la stessa ns opinione non significa che siano persone da offendere. Grazie a tutti per la collaborazione (Monica, OrvietoSport)

  • tifoso

    andremo a vedere l’arrapaho che nonostante le mille difficoltà è riuscita a rompere il monopolio cestistico dell orvieto besket!!!!

  • mmm

    Beh in realta’ se so ben contare i “fuori sede” dovrebbero essere 4 su 10, quindi gli orvietani 6 su 10 e non 8 su 12. Sa non si dovrebbe contare su tutti i possibili convocabili altrimenti potremmo contare tutte le giovanili dell’orvieto bk, e secondo questo ragionamento per assurdo anche l’Inter avrebbe un centinaio di italiano in campo (Patrignani, Cortelli, Cupello, Negrotti G., Negrotti L., Brighina, Valdisseri, Maglione, Agliani, 1 giovane). Ergo io capisco sia stata fatta una scelta, ma ora continuare con questa farsa degli orvietani in squadra mi pare ridicolo. Poi ai posteri l’ardua sentenza, ci risentiremo a fine campionato, quando come si dice nell’ottimo intervento precedente, il vostro livello di gioco nba vi portera’ sempre piu’ avanti.
    Solo una nota: io conosco questi 4 giovani che la societa’ vuole portare in prima squadra, li conosco da un punto di vista cestistico, sia ben chiaro. Ora questo non vuole essere un discorso generale, ma dandogli tutta questa importanza e far credere loro di essere pronti (e vi assicuro che alcuni di loro “ci credono” veramente) non rischia di bruciarli?
    In bocca al lupo comunque all’orvieto basket, saro’ come ogni anno sugli spalti a sostenere la squadra.

  • tifoso

    quella di dire che 8 giocatori su 12 è una scusa già sentita….con l acquisto di brighina quanto giocheranno mai i vari ciriciofolo e cortelli che si dovranno dividere 15 min in due???? g. negrotti è il classico esempio di come l’orvieto basket non è più in grado di lanciare giovani perchè non basta che un giocatore venga convocato e portato in panchina per dire: noi facciamo giocare i giovani!!!!!
    giocare cosa????? negrotti giocava si e no 5 min a partita e non credo che quest’anno saranno tanti di più.
    come si fa a dare via salucci(con tutti i suoi enormi limiti tecnici che tutti noi ormai conosciamo)per prendere valdiserri???????
    come puoi mandare via un giocatore che gioca qui da quando aveva 15 anni e che per anni è stato il capitano per prendere un giocatore che non mi venite a dire puo fare la differenza.
    siamo in c1 da 5 anni e nonostante non siamo mai andati ai playoff il palazzetto è sempre stato pieno questo vi dovrebbe far capire come alla gente non interessa il risultato ma solo essere orgogliosa di ragazzi che non sono professionisti ma che avrebbero dato anche l anima per questa squadra.
    io seguo la squadra da quando eravamo in c2 e al palazzetto venivano 30 persone e al presidente Biagioli farei non un monumento ma di più ma dove erano quei signori che ora si vantano di essere i dirigenri dell’orvieto basket quando i vari salucci borri berrocal picciaia si andavano a fare il culo su campi come spello deruta città di castello???????
    facile fare i signori quando al palazzetto ci sono 4oo persone siete stati la rovina di questa società che 5 anni fa era il vanto di una città.
    La scusa di Todi e Terni non regge anzi vi dovrebbe far capire che la strada intrapresa porta in quella direzione,infatti terni quest’anno non aveva praticamente nessuno del settore giovanili,todi invece ne aveva 2 o 3 e non certo di un livello superiore a quelli del nostro settore giovanile.
    Per il signor. Benizielli: quest’anno potete anche vincere il campionato(cosa di cui mi permetta di dubitare fortemente vista la squadra fatta)ma qsecondo me avete già perso in partenza…..cmq gli under che devono andare aa referto sono 3 e non 4

  • non avete capito nulla!!!

    La gente non andava al palazzetto per vedere la NBA, la gente veniva perché s’era affezionata ai giocatori quasi sempre tutti del posto, alle loro storie alle loro difficoltà, la domenica pagavo volentieri il biglietto d’ingresso un po’ come se fosse il contributo dato ad una pro-loco.
    L’Orvieto Basket di certo non offriva sport ad altissimi livelli però offriva aggregazione e spensieratezza un po’ come i loro campionati sempre ricchi di colpi di scena.
    Nessuno credo abbia mai chiesto di andare in serie A , noi tifosi bastava vedere i nostri ragazzi confrontarsi a testa alta con realtà nazionali di buon livello.
    Evidentemente ciò non è stato compreso e magari qualcuno ha pensato che ad Orvieto interessasse solamente il basket di C1 e non ciò che c’era dietro.
    Il Basket di C1 era seguito perché giocavano tantissimi Orvietani e non perché la categoria attraesse chissà quale pubblico o quali sponsor, se gli attuali dirigenti avessero fatto caso al fatto che in trasferta i palazzetti erano semi deserti avrebbero capito che la c1 non è la serie A a livello di visibilità, ma nella nostra piccola città siamo stati noi tifosi che abbiamo reso la C1 una serie A per pubblico presente!
    PERCHE’ GIOCAVANO RAGAZZI DI ORVIETO E IL RISULTATO SPORTIVO VENIVA IN SECONDO PIANO!
    Ora che volete prendere gente di fuori , per riempire il palazzetto e avere lo stesso ritorno di immagine di prima, dovrete garantire il bel gioco e le vittorie, praticamente dovrete garantire la NBA… con l’inevitabile aumento di costi che ne conseguirà!

  • LUCIANO BENIZIELLI

    una annotazione, siete tutti capaci di criticare, ma almeno se lo fate siate capaci di firmarvi con nome e cognome. Facile criticare e sparare a zero su chi si impegna regolarmente tutti i giorni come il nostro presidente Stefano Biagioli a cui dovreste fare un monumento dato che circa una decina di anni fa ha preso in mano una societa allo sbando. Pertanto le critiche si fanno ma devono essere costruttive e non distruttive come leggo…..firmatevi se ne avete il coraggio.

  • LUCIANO BENIZIELLI

    Sono uno dei dirigenti dell’Orvieto Bk che qualcuno sta criticando per le scelte impopolari che questo anno sono state fatte nella scelta del roster da assegnare a coach Brandoni, detto questo ricordo a tutti gli ex giocatori di basket di Orvieto e mi ci metto anche io e a semplici tifosi e non, che nella vita arrivati al bivio di continuare a fare sport nella propria citta’ o smettere per entrare all universita’ o nel mondo del lavoro comporta appunto delle scelte da parte degli atleti e che la societa comunque e stata sempre presente e questo anche in passato ha sempre e comunque aiutato i suoi giocatori a trovare posto in altre squadre vicino ai posti di studio o di lavoro permettendo loro di essere quindi inseriti in altre realta. Mi sembra eccessivo criticare delle scelte non sapendo come sono le nuove regole che comportano nel roster di una squadra di inserire quattro under, giovani in cui la societa crede e che verranno inseriti gradualmente in prima squadra dando loro la possibilita di crescere. Come si vede quindi se da una parte come ho letto si fanno partire ancora giocatori giovani di 24 anni ecc, dall altra ne abbiamo di giovani ottimi da inserire. Se la societa quindi crede in un nuovo ciclo,(che va rispettato) di mix giovani e giocatori esperti come sono Brighina ed altri acquistati perche la societa credo in loro non credo che ad Orvieto non si possa dire che la squadra non sia piu composta solo da orvietani visto che comunque sui 12 atleti che compongono la squadra 8 sono di Orvieto. Vi ricordo che societa piu blasonate della nostra sono fallite e non si sono iscritte al campionato (vedi Todi e Terni) e che la nostra societa dal 2005 resta regolarmente ogni anno in c1. Come dirigente non posso che ringraziare i ragazzi che questo anno non faranno parte dell orvieto bk, per il contributo sia sportivo che umano che essi hanno dato chi piu o chi meno alla nostra squadra,sono state in alcuni casi scelte dolorose e a quanto vedo e leggo impopolari, ma questo e lo sport e quindi prima di critirare l operato della societa, credo sia necessario aspettare l inizio del campionato e i relativi risultati. Pertanto io come dirigente posso dire che siano state fatte le scelte giuste, mirate e rivolte ad un presente ed ad un futuro non tanto lontanotenendo conto delle nuove regole Fip.

  • tifosi incazzati

    spero che a questa presentazione ci siano quattro gatti e che la dirigenza capisca cosa sta suucedendo…”le hanno chiamate le spine le fianco”del orvieto basket..tutti giocatori nati e cresciutyi con questa maglia adosso..bah..auguri a tutti e auguri a salucci che giocherà ad assisi, borri forse in c1 in toscana, picciaia e berrocal auguro che trovino squadra come guazzeroni e in bocca lupo anche a giganti( che nn ci ha illuminati quest’anno anzi è stato l’unica delusione degli “stranieri”) che giocherà in c2 a viterbo…
    a chi arriverà.. bah chissà certo che forse qualcuno degli arrapaho se allenato sicurmante è a livelli di maione e valdisseri..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com