martedì, Aprile 16contatti +39 3534242011
Shadow

Paolo Lanzi: “Grazie ai tifosi, ai giocatori e anche a… me e a Matteo Porcari!”

Senza voce a fine gara domenica a Piancastagnaio, il direttore generale dell’Orvietana rilegge a mente fredda le incredibili emozioni della prima vittoria stagionale della sua squadra.

Non ce l’abbiamo fatta a intervistarlo nel dopo gara di Pianese – Orvietana, ormai senza voce e troppo emozionato, come in tanti nel clan biancorosso, Paolo Lanzi aveva promesso che ci sarebbe tornato sopra e puntualmente lunedì mattina ci ha fatto pervenire la sua lettura dell’emozionante pomeriggio sull’Amiata.

“Di solito quando ci sono le interviste – ci spiega il dg- si dice sempre che dopo una vittoria il merito è dei ragazzi e tutti siamo felici per loro, ma oggi voglio dire che sono contento anche per me e per Matteo Porcari che abbiamo passato una estate a capire se eravamo all’altezza di portare questa squadra alla salvezza o meno. E’ vero non abbiamo fatto niente, una piccola goccia nel mare, però ci siamo resi conto che questa squadra può e deve lottare con tutti”.

“A Piancastagnaio abbiamo disputato una grande partita, anzi una partita importante che ci dà morale e sostanza per il futuro, abbiamo gareggiato contro una squadra, la Pianese, forte in tutti i reparti con nomi che conosciamo molto bene, la nostra vittoria è stata voluta e cercata, non nascondo che potevamo pure perdere perché come le abbiamo avute noi le occasioni, le hanno avute anche loro, ma la nostra caparbietà alla fine ci ha dato ragione”.

Una gara emozionante come poche, con occasioni da una parte e dall’altra, gli stessi addetti ai lavori della Pianese che non credevano come potesse essere ultima in classifica questa Orvietana, mentre si vedeva eccome come potesse essere prima la Pianese. Lanzi sa che l’importanza di questo risultato va oltre i tre punti in classifica.

“Sicuramente questa vittoria ci consente di affrontare la partita con il Perugia in maniera più serena e meno caotica, e con quella volontà che era un po’ scemata dopo gli ultimi incontri. Domenica abbiamo giocato con i nostri fuoriquota, parlo di Frizzi, Proietti, Moneti, abbiamo dimostrato che non bisogna trovare fenomeni fuori per creare giocatori, ma possiamo anche farli crescere nella nostra società. Io provengo dal settore giovanile e di questo ne vado fiero, ho sempre creduto in questo progetto, ed ho accettato questo incarico societario proprio perché finalmente potevamo dare sfogo alle nostre forze locali, ero sicuro e lo sono tuttora che i ragazzi cresciuti nel nostro vivaio possono essere una arma in più per la costruzione di una buona Orvietana fatta in casa. Ho voluto ed ho portato avanti io la trattativa di Mirco Chiasso e oggi Mirco sta ripagando la mia fiducia con ottime prestazioni. E’ arrivato Giovanni Fenucci 37 anni, molti mi dicevano che era cotto oggi dico che è stato un grande acquisto. Troveremo questa punta e chiuderemo la squadra, poi vedremo. La nostra è un’Orvietana fatta in casa l’unico navigato è mister Marini,la nostra organizzazione forse sarà meno professionale, ma sicuramente più sanguigna, prima di essere dirigenti noi siamo tifosi e come tali ci comportiamo e soprattutto prima di mettere in risalto la nostra persona e il nostro ego, cerchiamo di fare del bene alla società con i mezzi che abbiamo a disposizione. Oggi per noi è iniziato il campionato, un campionato difficile spigoloso e molto forte con squadre ben organizzate e con nomi celebri, Perugia, Arezzo, Spoleto, Castelrigone, Pianese sono squadre che lotteranno fino alla fine per il primato senza lasciare niente agli altri. Noi dovremmo lottare come abbiamo fatto a Piancastagnaio cercando di essere vivi e presenti. Da queste righe vorrei ringraziare i nostri sostenitori che, anche se a volte sono molto critici con noi, ci fanno sentire vivi e ci danno quella spinta a capire dove sbagliamo, senza di loro saremmo piatti e senza stimoli”.

“Per farvi capire quanto è unito questo gruppo vorrei raccontarvi un episodio che dimostra quanto sono vicini alla società questi ragazzi, Mwenba ha avuto un grave lutto eppure era in campo domenica e ha segnato un grande goal, mi e’ sembrato doveroso ringraziarlo”.

Un Paolo Lanzi a cuore aperto che ha potuto finalmente commentare la sua prima vittoria da direttore generale.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

9 Comments

  • tifoso

    Mi dovete spiegare una cosa, per 5 partite ho letto commenti assolutamente negativi, tutti a dire che i dirigenti non erano professionisti, che la squadra non era all’altezza, che la società era vergognosa, ora dopo la prima vittoria contro la neopromossa pianese mi stupisco a leggere tutti questi commenti positivi e fiduciosi, ma voi che vi considerate TIFOSI siete apparsi solo ora o avete cambiato idea e nick?
    qui l’unico che mantiene il suo pensiero sin dall’inizio è proprio CALCIOFILO, che quindi ha tutta la mia ammirazione per la sua coerenza; oltre a condividere il suo pensiero penso che i veri tifosi debbano essere obiettivi e poter pensare liberamente anche opinioni diverse da quelle espresse dai dirigenti della società sportiva seguita.
    C’è ancora comunque molta strada da fare per poter valutare le cose, un appunto: ad Arezzo le cose stanno messe male per il semplice motivo che è una delle squadre retrocesse, e come ben sapete chi scende di livello subisce una grave perdita di sponsor e benefici che mettono in seria difficoltà la società in questione, ecco perchè le retrocesse son sempre una “incognita” all’inizio del campionato.

  • calciofilo

    Ma io non sono il presidente dell’Orvietana,c’è gente addetta a trovare i nomi giusti.
    Dopo di che se veniamo da anni di direttori mediocri e quest’anno a mio avviso siamo addirittura riusciti a fare peggio non è colpa mia,e ribadisco,il fatto che gli anni prima ci siano stati molti errori non giustifica il fatto che si sono fatti anche quest’anno.
    Perchè poi a fine anno non può sempre andare bene,può capitare che un anno le cose vadano male.E se le cose vanno male si retrocede.E se si retrocede poi si piange tutti.
    Dico comunque che a mio parere il meno peggio di tutti forse era lo stesso Mortolini,e penso che parte del lavoro degli anni scorsi in sede di mercato sia stata vanificata da un allenatore molto,forse troppo mediocre,perchè rimango dell’idea e nessuno me la farà cambiare che la squadra dell’anno scorso era più forte di questa.Dunque la grande colpa di Mortolini è stata semmai quella di non accorgersi prima dell’inadeguatezza dell’allenatore,peraltro persona ottima, Fratini.

  • franco

    E allora se non vanno bene Lanzi e Porcari, non andava bene Baglioni l’anno scorso, nemmeno Del Frate l’anno prima che la squadra l’ha fatta a novembre anche lui, meno che meno Sfrappa che fece solo casini, chi sarebbe sto manico giusto che risolve tutto e fa le squadre forti già a agosto? te prego calciofilo faccelo sapere, fuori i nomi!

  • calciofilo

    Beh guarda a me in generale non piace mai guardare chi sta peggio per sentirmi meglio.
    Che ci siano anche altre squadre che hanno dei problemi a me interessa molto poco,anche perchè non è il campionato a chi ha più sfighe.
    E poi secondo me che abbiano problemi società come citta di castello e arezzo è ancora più preoccupante in quanto sono società che hanno risorse e mezzi che nn hanno niente a che fare con i nostri.
    Per quel che riguarda inoltre il:”ok sono stati fatti degli errori e ora stanno cercando di ripararli” i problemi sono due.
    Uno,che non c’è scritto da nessuna parte che all’inizio si debbano fare degli errori per forza ,e secondo me ne sono stati fatti di grossolani su alcune valutazioni che perarltro ho già palesato,e di conseguenza regalare le prime 6-7 partite.Se poi il fatto che anche gli anni scorsi ne siano stati commessi ti consola e ti lascia tranquillo per me non è così.
    Due, e mi ripeto per l’ennesima volta, potete dire quello che volete ma a me il manico non convinve ovvero chi dovrebbe riparare a questi errori.
    Comunque visto che a tutti vedo che piace salvarsi all ultimo minuto dei play out rimettendoci il cuore va bene,siamo in perfetta media per farlo anche quest’anno.

  • Luciano

    Calciofilo scusa eh, son stati fatti degli errori si sta cercando di ripararli… anche a Città di Castello ristanno a fa la squadra che non andava, a Sesto Fiorentino hanno vinto la prima partita poi ne hanno perse 5 di fila e oggi hanno cacciato l’allenatore, per non parlare di quello che sta a succede a arezzo dove ci dovrebbero essere dirigenti non tifosi e iper professionisti visto che tanti di loro non so manco di arezzo… nnon te crede che anche a Terni stanno messi benissimo e se potrebbero fa altri esempi. Quindi qual è il problema? vuoi criticare all’infinito fa pure, ma non ho capito quali sarebbero le soluzioni, quando avevamo come direttore sportivo Del Frate, che non è certo un tifoso, stesse cose: a novembre se dovette rifà la squadra, quando avevamo Sfrappa… meglio che non ne parlamo! eppure questi erano semi professionisti e pijavano un botto de soldi, almeno Lanzi e Porcari fanno risparmiare un po’ no?

  • calciofilo

    Ma uno non può avere delle opinioni che subito viene tacciato di non essere tifoso.
    Guardate che il tifoso vuole il bene della sua squadra ma non è che deve accettare ciecamente tutto ciò che la sua squadra e la sua società fa.
    Ma come si fa a dire che abbiamo dimostrato che non è necessario prendere giocatori da fuori perchè ce li siamo fatti in casa o ancora peggio e cito testuale:”la nostra organizzazione forse sarà meno professionale, ma sicuramente più sanguigna, prima di essere dirigenti noi siamo tifosi e come tali ci comportiamo”,e allora prendete il tamburo e il bandierone e fate anche i cori.
    Dai,ma dove siamo,i danni peggiori li fanni i dirigenti o gli allenatori che prima di essere competenti nel loro ruolo sono tifosi.
    O ancora:”Oggi inizia il nostro campionato”,beh potevamo aspettare ancora 5-6 partite,ma si,oppure fare solo il girone di ritorno scambiando giocatori come figurine per i primi 5 mesi.
    Il calcio non si fa così,al di la di quello che dite.
    E finchè non mi proibiscono di farlo non smetterò di dirlo,perchè a questa squadra sono legato e non mi pare sia la cosa migliore aspettare la fine per sollevare delle questioni perchè poi quando siamo retrocessi sono tutti bravi a piangere e dire male di tutto e tutti.

  • franck

    Calciofilo mettiti te a fare il dg poi vediamo che combini eh? E una settimana ce l’hai con Loddo e una con Lanzi ma sei tifoso dell’Orvietana o ti piace solo gettare fango? Me pare che anche in Serie A ce stanno dirigenti che sbagliano, ammesso che Lanzi abbia sbagliato… lo giudicheremo alla fine non dopo 6 partite. Poi anche a me certe parole non so piaciute, c’è ancora poco da parlare e tanto da fare prima de lascià interviste e insisto come dissi in altro commento… FATE PARLA’ I CALCIATORI NO I DIRIGENTI!!!!! Però non se possono senti solo le critiche negative no? Ma che razza de tifosi semo????

  • calciofilo

    Posso avere l’ardire di dire che non concordo su quasi niente di quello che ha detto il nostro dg..??
    Davvero mi sebra di aver letto una serie di cose allucinanti.
    Però va bene,speriamo in questa fantomatica prima punta e che si sia ritrovata un po di serenità almeno all’interno del gruppo perchè queste vittorie fanno molto bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com