martedì, Aprile 16contatti +39 3534242011
Shadow

La Tecnocaravan torna a graffiare

Sotto di due set recupera e vince al tie break.

La Tecnocaravan torna finalmente alla vittoria dopo ben 5 sconfitte consecutive! Il rientro di Sara Veritieri ( nella foto) nel suo vero ruolo si è fatto sentire soprattutto dal punto di vista caratteriale oltre che atletico: la numero 7 orvietana ha fatto riemergere la voglia di far bene e la cattiveria delle sue compagne che dopo i primi 2 set di assestamento hanno preso finalmente coscienza delle proprie capacità. Chissà se la luce, sparita per 10 minuti durante il terzo set, ha portato fortuna alla riaccensione delle lampade, svegliando del tutto le atlete della Rupe. La gara è stata sempre piuttosto equilibrata e solo nel primo parziale la squadra di casa allenata dal duo Fogu – Cimaroli è riuscita a prendere facilmente le distanze: tanti gli errori del Volley Team Orvieto che con attacchi sul muro avversario, battute sbagliate e difese non all’altezza del match ha regalato molti punti.

Dopo soli 18 minuti di gioco il primo set è chiuso, a favore di Ponte Felcino, sul 25-13. Dal secondo set in poi le ragazze del Vice Presidente Stefano Baccherini, mettono in campo una buona pallavolo andandosi a giocare bene tutto il parziale: Chiara Valentini e Sara Veritieri assicurano punti su punti mentre la difesa barcolla ancora un po’. Inoltre l’arbitraggio non è dei migliori, la coppia tutta al femminile (Siati e Fois) commettono vari errori da una parte e dall’altra e l’agitazione della squadra di casa raggiunge il suo apice con il cartellino giallo all’indirizzo di Coach Fogu (9-14). Sarà proprio questo episodio a far reagire le locali che con slancio non solo recupereranno i 5 punti di svantaggio, ma sorpasseranno le ragazze del Team andando a vincere il secondo parziale per 25-22 in 25 minuti di gioco. La gara continua con il terzo set che viene sospeso dopo soli 6 minuti sul punteggio di 5-6 per le ragazze di Petrangeli: il forte acquazzone che si stava abbattendo su Ponte Felcino ha fatto saltare la corrente all’interno della palestra che così rimane al buio per 11′. Alla ripresa, il Volley Team sembra essersi risvegliato da un sonno che durava da troppo, troppo tempo: con 4 punti di fila e due ace di Maria Vittoria Scurti la formazione orvietana prende il largo. La Bar Co.Se.R Ponte Felcino prova a reagire, ma riesce solo a riavvicinarsi grazie alla solita Vergoni e a Becchetti. Il vantaggio di Orvieto si attesta sempre sui 4/5 punti e se la squadra non avesse commesso i soliti errori di concentrazione avrebbe potuto chiudere il set ben prima: dopo 22 minuti effettivi si arriva al 19-25 e le ragazze di Petrangeli e Di Clementi riaprono la partita.

Il quarto parziale inizia subito bene per il Team Orvietano che mette in mostra una pallavolo di tutt’altro livello rispetto a quella offerta nelle giornate precedenti e acquista sempre più fiducia e consapevolezza dei propri mezzi: d’altronde la qualità c’è e si comincia a vedere sul serio. Ancora Chiara Valentini insieme a capitan Scurti trascinano la squadra per tutti i 23 minuti di gioco: le atlete Orvietane sembrano come essere entrate in trance agonistica, gli errori diminuiscono fino quasi a sparire (eccezion fatta per un paio di battute) e i risultati arrivano ben presto con il set chiuso a favore sul 20-25. Anche Irene Tocca dimostra ai pochi scettici rimasti di non essere stata chiamata a Orvieto per caso piazzando un punto straordinario e alzando qualche palla quasi impossibile; bene ancora Chiara Valentini e Martina D’Andreagiovanni. Con un punto sicuramente in tasca e la certezza di smuovere la classifica, la tensione si scioglie un po’ sulle facce delle ragazze della Rupe, ma coach Petrangeli tiene alta la concentrazione e altrettanto prova a fare con le sue atlete Fogu temendo però un “bis” della gara contro Trasimeno nella quale la squadra era sopra 2-0 ma ha poi perso per 3-2. L’inizio sembra però promettere bene alle Perugine che vanno al cambio campo sul punteggio di 8-7, salvo poi essere superate dalle Orvietane che arrivano sul 10-13 grazie anche a qualche errore delle avversarie stesse oltre che alla buonissima prestazione offerta. La lotta è quasi infinita con le ragazze di Ponte Felcino che recuperano e riescono addirittura a riportarsi avanti (15-14), ma una grande Sara Veritieri rimette il punteggio in parità.

Ai vantaggi diventa dura, il match è tiratissimo e la tensione è di nuovo alle stelle: Panzini riporta in vantaggio Ponte Felcino, Scurti fa tornare a galla il Team e un’invasione delle locali regala il sorpasso alle Orvietane. L’ultimo punto è un capolavoro della Tecnocaravan Volley Team Orvieto che chiude sul 16-18 e porta a casa 2 punti importantissimi per la ripresa della corsa verso traguardi molto più importanti dell’attuale posizione di classifica.

BAR CO.SE.R. PONTE FELCINO – TECNOCARAVAN VOLLEY TEAM ORVIETO = 2-3
(25-13, 25-22, 19-25, 20-25, 16-18)

BAR CO.SE.R. PONTE FELCINO: Vergoni, Becchetti, Maggesi, Panzini, Riccini, Cippiciani, Marconi R., Roscini, Cokic, Marconi S, Cecchini. N.E. – Tredici. Allenatori: Francesco Fogu e Marco Cimaroli.

TECNOCARAVAN VTO: D’Andreagiovanni, Grasselli, Scurti, Tocca, Valentini Chiara, Veritieri, Zurri, Tozzi (L1). N.E. – Frasconi, Trequattrini, Trippanera, Valentini Irene, Cecci (L2). Allenatori: Francesco Petrangeli e Simone Di Clementi.

Arbitri: Laura de Siati e Roberta Fois.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com