sabato, Giugno 22contatti +39 3534242011
Shadow

Ancora una sconfitta per la Juniores dell’Orvietana

E’ la terza di fila, si allontana il sogno playoff. Il Deruta approfitta di uno svarione difensivo e porta via i tre punti dall’antistadio Achilli.

ORVIETANA – DERUTA 0-1

ORVIETANA: Manzotti, Mvuemba, Frizzi, Franciaglia, Federici, Di Maio, Morelli, Pelliccia, Passero (17’st Cacace), Muccifori (12’st Antonini), Presti (1’st Cioci). A disp.: Provenzani, Graziani, Salomone. All.: Dragoni.

DERUTA: Nizzi, Pacioselli, Martini (25’st Rocchi), Trauzzola, Voca, Antonelli, Bonne (12’st Trombettoni), Santucci (8’st Badre), Metushi, Marioli, Farroni. A disp.: Filippi, Veschini. All.: Tamantini.

ARBITRO: Rocchi di Foligno (Bizzarri e Neri di Terni).

MARCATORE: 25’pt rig. Antonelli (D).

NOTE: ammoniti: Franciaglia, Pelliccia, Antonini (O); Farroni, Martini (D). Angoli: 4-2 per il Deruta. Recupero: pt: 1’; st: 5’.

Terza sconfitta consecutiva per la Juniores dell’Orvietana che soccombe davanti ad un Deruta meglio messo in campo e più ordinato. Ospiti che approfittano di uno svarione difensivo per venire a capo di una gara per il resto senza molte emozioni, dove forse lo 0-0 sarebbe stato il risultato più giusto. Il Deruta torna così a respirare, abbandonando la bassa classifica, mentre forse tramontano i sogni playoff per l’Orvietana.

Tra i biancorossi ritroviamo in campo Mvuemba, ormai quasi presenza fissa viste le numerose squalifiche in prima squadra, ma di giocatori con presenze in serie D ci sono anche Frizzi, Pelliccia, Muccifori e Presti tra i padroni di casa e Pacioselli, Trauzzola, Antonelli e Farroni nel Deruta. La gara parte su ritmi piuttosto bassi, tanto che la prima annotazione di cronaca arriva solo intorno al quarto d’ora, quando Metushi, tra i più attivi, scappa via sulla fascia sinistra senza però infastidire più di tanto la retroguardia di casa. Due minuti e sul fronte opposto Muccifori lancia Passero che entra in area e prova a superare Nizzi con un pallonetto che termina alto. Sembra un momento buono per l’Orvietana: neanche un minuto dopo, a seguito di un corner, Presti ha la palla buona per concludere in porta, ma il tiro dell’attaccante è deviato in tuffo dal portiere.

La gara si decide quindi al 25’ quando una palla piuttosto innocua arriva al limite dell’area biancorossa, Franciaglia si lascia superare dal pallone accorgendosi solo successivamente dell’arrivo di Bonne. Ormai in ritardo il difensore di casa commette fallo sull’avversario, causando il rigore decisivo: Antonelli dal dischetto non sbaglia. Dragoni prova allora ad avanzare Mvuemba a centrocampo, ma la risposta dell’Orvietana è solo in una punizione di Muccifori parata senza problemi da Nizzi.

La ripresa inizia con una sola novità: il previsto cambio di Presti, che per impegni con la prima squadra non poteva che giocare un tempo. Al suo posto entra in campo Cioci, con lo schieramento orvietano che passa ad un più offensivo 4-3-3. Poco dopo il Deruta risponderà inserendo Badre per Santucci. L’Orvietana prova subito a spingere con Muccifori che entra in area da destra, conclude sul portiere che non trattiene, ma Passero non ne approfitta. Dall’altra parte invece continua la giornata nera della retroguardia biancorossa, stavolta lo svarione lo commette Federici e Metushi con un tiro a girare per poco non ribeffa Manzotti. Entrano in campo anche Antonini e Cacace per i padroni di casa, al posto di Muccifori e Passero, mentre il Deruta sostituisce Bonne e Martini con Trombettoni e Rocchi. Malgrado i tanti cambi però il copione resta lo stesso, rare emozioni e Deruta che riesce a controllare gli attacchi poco convinti dei biancorossi.

L’Orvietana sembra anche messa peggio fisicamente, i giocatori del Deruta arrivano spesso prima sul pallone e solo il neo entrato Cacace intorno a metà tempo spaventa Nizzi, ma la sua conclusione finisce sull’esterno della rete. Il Deruta prova ad approfittare degli spazi che si creano, ma Metushi, Badre e Farroni, sebbene creino molto movimento, non riescono mai a trovare il colpo del ko. Poco dopo la mezz’ora però, col Deruta momentaneamente in dieci per un infortunio, Frizzi, forse il migliore tra i suoi, sfila via sulla fascia sinistra mette al centro un pallone insidiosissimo, ma il difensore Rocchi di testa anticipa Cioci. Le differenze sembrano farle proprio le retroguardie, sempre attenta e precisa quella ospite, troppo distratta quella di Dragoni.

Col passare del tempo i ritmi calano, subentra un po’ di nervosismo e solo al 90’ l’Orvietana si rifa pericolosa dalle parti di Nizzi: angolo battuto da Frizzi, palla nell’area di porta dove viene ribattuta, arriva alla fine sui piedi di Cioci che si trova in buona posizione, ma il figlio di bomber Giuliano, svirgola malamente. Nei successivi cinque minuti di recupero, il Deruta amministra tranquillamente il risultato riuscendo a portare via tre punti dall’antistadio Oscar Achilli.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com