giovedì, Maggio 30contatti +39 3534242011

Shadow

Emilia Pollasto e Adriana Mazilu, bracciate vincenti per tre nuovi record regionali

Sono ben tre i nuovi record regionali che ha fatto registrare la seconda prova del campionato interregionale umbro-laziale Uisp di nuoto, disputatasi domenica 6 marzo presso la piscina di Viale Trieste a Terni. A metterli a segno sono state due giovanissime atlete dell’Uisp Orvieto: Emilia Pollasto nei 50 stile categoria Ragazzi con il tempo di 0′ 28″8 e nei 100 farfalla categoria Ragazzi con il tempo di 1′ 10″ e Adriana Mazilu nei 100 dorso categoria Ragazzi con il tempo di 1′ 13″ 6.

Insieme agli altri compagni di squadra, Pollasto e Mazilu hanno fatto conquistare alla società della rupe il primo posto nella classifica generale di giornata con un totale di 332 punti. Alle loro spalle si sono piazzati i padroni di casa del Team Uisp Nuoto Terni con 291 punti. Terza posizione per la società Orizzonte Blu con 75 punti.

L’Uisp Orvieto conquista così la vetta nella classifica generale, precedendo nell’ordine il Team Uisp Nuoto Terni, che guadagna ben tre posizioni rispetto alla prima giornata, e l’Uisp Orte che scivola invece di due gradini. Questa dunque la nuova classifica generale: Uisp Orvieto (515), Team Uisp Nuoto Terni (363), Uisp Orte (221), Nuoto al Cubo (167), Futura (161), Orizzonte Blu (75).

Il prossimo appuntamento con le gare Uisp è con la quinta edizione del “Memorial Davide Mercanti – Trofeo Giovanissimi Esordienti” che si svolgerà domenica 17 aprile sempre presso la piscina di Viale Trieste a Terni per le categorie Esordienti A, B e C.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

2 Comments

  • Marco Gobbino

    Cara Claudia, mi sembra che sia tutto chiaro nell’articolo: si tratta di campionati UISP non FIN, è scritto e ribadito più volte. I campionati Uisp sono campionati che qualcuno chiama amatoriali, d’altronde uisp sta per unione italiana sport per tutti, come negli altri sport, ad esempio il calcio, nessuno si sogna di paragonare un campionato uisp a uno figc. I calcio amatori uisp, tanto per continuare l’esempio, nulla hanno a che fare con i campionati ufficiali FIGC questo credo sia chiaro a tutti. Per questo c’è chi sceglie di gareggiare per i campionati “federali” (la FIN nel nuoto, la FIGC per il calcio) e chi per quelli “amatoriali” appunto la UISP. Una persona è libera di fare quello che vuole, poi se ottiene risultati nelle sue gare di competenza, a noi fa piacere pubblicare i risultati che siano FIN o UISP o qualunque altra cosa. Purtroppo anche nel nuoto continuano ad esserci, come ho scritto nel mio corsivo intitolato “ma cosa è questa invidia?”, screzi e ostilità (per carità da entrambe le parti!) a mio vedere autolesioniste. Se tra Uisp e le altre società affiliate alla FIN c’è polemica per le note vicende della piscina ecc, non mi sembra giusto farle ricadere sugli atleti, soprattutto i più giovani, che quando ottengono dei risultati, meritano comunque di essere presenti sulle nostre pagine

    cordialmente, Marco Gobbino

  • claudia

    Intanto bisognerebbe dire che i record regionali uisp sono ben diversi da quelli FIN anche perchè i tempi con i quali sono stati effettuati non mi sembrano così sbalorditivi…..

    nb: commento modificato dalla redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com