domenica, Aprile 14contatti +39 3534242011
Shadow

Azzurra Ceprini, una stagione vissuta intensamente

Va in archivio la stagione regolare di A2 dell’Azzurra Ceprini Orvieto con il quarto posto finale conquistato, seppure in coabitazione con il Ragusa, dopo una stagione da oscar con 40 punti in classifica conseguenza di 20 vittorie e 8 sconfitte, tante gare giocate a grande livello. Resta comunque il grande rammarico di non aver potuto disputare i quarti di finale per la A1 con tutte le atlete a disposizione e, conseguentemente, di non aver potuto raggiungere quelle semifinali il cui risultato avrebbe rappresentato un altro record nel palmares della società da quando partecipa ai campionati di A2.Il progetto di rinnovamento è partito quest’estate. Del vecchio gruppo che nella precedente stagione non solo aveva garantito la permanenza in A2 ma era riuscito ad arrivare anche ai play-off, rimane Consoli, Tripalo, Yordanova, Spirito (classe 1990) e Scoscia che si conferma così a rivestire il ruolo di capitano.

Ad “invecchiare” la squadra, si fa per dire, contribuiscono la pivot Angela Valentina Ratti, classe ’83, nelle ultime due stagioni al Cus Cagliari; l’ala bolognese Eleonora Laffi, classe ’83, rivelatasi con la Ratti, Scopigno e Tripalo una delle pedine fondamentali di questa squadra; l’altra Carolina Pantani, classe ’80, dopo l’infortunio andava alla ricerca di una consacrazione, senza trovarla purtroppo, dopo una serie di esperienze in diverse squadre in cui non aveva lasciato il segno e la guardia Alessia Scopigno, classe 1984, proveniente da La Spezia, top scorer nella stagione con 306 punti realizzati, media/partita 10,5. Tutto il resto del gruppo, ha la carta d’identità con la data che oscilla tra l’ ‘85 di Ada Puliti, play proveniente dal Ghezzano serie B d’Eccellenza, il ’90 di Francesca Rosellini, venuta da noi a Febbraio anch’essa dal Ghezzano e il 1992 della giovane play-guardia Elena Capolicchio, di Gorizia, che si è purtroppo infortunata a stagione in corso. A guidare il gruppo è stato riconfermato Angelo Bondi che, con il vice Andrea Baleani, si accingeva a ripetere la meravigliosa annata sportiva 2009/2010.

L’inizio stagione è stato molto positivo. Nelle prime quindici giornate la squadra riusciva a conquistare venti punti, grazie anche alle tre vittorie esterne riportate sul campo del Cus Chieti, del Rende e del Napoli, perdendo ad Alcamo, a Ragusa e La Spezia con tre squadre costruite per la promozione e visti i risultati dei play off candidate per la vittoria finale. A parte la doppia sconfitta di La Spezia, la squadra mostrava però di riuscire a tenere testa anche alle compagini più forti e i progressi iniziavano ad arrivare. La sconfitta di misura a dicembre contro il Viterbo, lasciava però un po’ d’amaro in bocca.Un girone d’andata che aveva dato belle speranze alla squadra e allo staff tecnico, che ha dovuto però poi fare i conti con una serie di infortuni e le problematiche legate alla creazione di un gruppo che per la prima volta si trovava a giocare insieme. Il 2011, coinciso con l’inizio del girone di ritorno, si è aperto con la bella vittoria contro il Cus Chieti e con il College Italia, seguito dalle battute di arresto interne con Alcamo e Ragusa ed esterna a Pomezia. Di li in poi sono arrivate le vittorie contro le due squadre di La Spezia, che riscattavano le brutte battute d’arresto dell’andata, e contro il Consum.it Siena, squadre che lottavano per il secondo posto in classifica, per finire con la bella vittoria con il Viterbo, ultima giornata del campionato, riportata contro una squadra motivata come quella laziale alla ricerca di punti, per migliorare la propria posizione play-off.

Va dunque in archivio la stagione 2010/2011, bella e positiva ma anche costellata da tante difficoltà come i gravi infortuni di Capolicchio e Spirito che hanno chiuso anzitempo la stagione e da un momento tristissimo che ha visto tutto il gruppo intorno a “Bea” ma anche da tante soddisfazioni che sono per noi successi sportivi, dignità nella sconfitta, serietà, professionalità, correttezza. Le ragazze orvietane hanno saputo regalare in questa stagione tutto questo ed anche emozioni incredibili, inserendosi al meglio nella filosofia della società e dell’ottimo staff tecnico. Un ringraziamento particolare va agli sponsors e al sempre caloroso pubblico che ci ha seguito con affetto. Terminate le gare ufficiali, iniziano già i lavori per preparare il prossimo anno, che siamo sicuri ci regalerà altre soddisfazioni.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com