martedì, Aprile 16contatti +39 3534242011
Shadow

Orvietana senza problemi, Montevarchi battuto 3-0, la festa salvezza può cominciare

Gara quasi mai in discussione, Panico, Famiano e Chiasso in gol, follia del portiere ospite che prende a pugni Famiano, causa il rigore del 2-0 e lascia i suoi in dieci. Alla fine Fiorucci concede il bis. Futuro però tutto da decifrare.

ORVIETANA – MONTEVARCHI 3-0

ORVIETANA (4-3-3): Nulli; Crisanti, Fenucci, Ciccone (40’st Nuccioni), Frizzi; Agostini, Chiasso, Ingrosso; Famiano (15’st Cioci), Rovella (32’st Moneti), Panico.A disp.: Barbabella, Proietti, Pepe, Bruzzone. All.: Fiorucci.

MONTEVARCHI (4-3-1-2): Pastore; Santucci, Frijio, Scoscini, Pezzullo (43’st Tiberini); Meacci Fe. (43’st Pepe), Meacci Fr., Annunziata (7’st Biagianti); Rughetti; Genova, De Rosa. A disp.: Di Tella, Leto, Cortellini. All.: Bogliari.

ARBITRO: Abisso di Palermo (Ficarra di Palermo, Scala di Torre del Greco).

MARCATORI: 36’pt Panico, 9’st Famiano rig., 36’st Chiasso.

NOTE: Spettatori oltre 600, ammoniti: Meacci Fe.(M), Ingrosso, Crisanti (O). Espulso Pastore (M) al 6’st per comportamento violento. Angoli: 6-2. Recupero: pt: 2’; st: 2’.

Finalmente salvi. Dopo un’annata a dir poco tribolata, arriva il momento di esultare e tirare un grosso sospiro di sollievo per l’Orvietana che non ha avuto problemi a sbarazzarsi di un avversario che già nella gara d’andata, malgrado quasi un’ora di superiorità numerica, si era dimostrato ampliamente alla portata. Alla fine si sono rivissuti i momenti finali dello scorso anno con feste a base di gavettoni in campo e negli spogliatoi e il classico spuntino offerto dalla società a fine gara ai tifosi finalmente numerosi al Muzi.

La festa in realtà era iniziata ben prima del novantesimo, quando Pastore, portiere ospite, ad inizio ripresa decide di farsi giustizia da solo e, giudicando simulatorio il comportamento di Famiano che va a terra in area, lo colpisce con due pugni a palla lontana: cartellino rosso e, con il Montevarchi in attacco nella metà campo opposta, calcio di rigore per l’Orvietana. Follia pura che chiude di fatto una gara già indirizzata verso i colori biancorossi grazie al gol di Panico a fine primo tempo.

E dire che con il risultato ancora in bilico dopo la gara di andata, qualche timore alla vigilia era ancora rimasto, ma il campo ha tranquillizzato subito tutti i tifosi biancorossi fin dai primi minuti. Le due formazioni si sono presentate con ben poche sorprese. Il Montevarchi deve fare a meno per infortunio del centrocampista Leto, al suo posto c’è Annunziata che comunque lo aveva già sostituito proprio domenica scorsa. Nell’Orvietana invece c’è, come preventivato, Rovella al posto di Cioci e ovviamente Nulli in porta.

Si gioca in un pomeriggio ventoso, l’Orvietana prova subito ad imporre i propri ritmi. Agostini e Panico sono i più attivi, distribuiscono palloni in continuazione a centro area, ma sia Rovella, che Famiano e infine lo stesso Panico sembrano non avere la mira giusta. Pastore, che si macchierà poi dei pugni a Famiano nella ripresa, fa un figurone, ma a volte sembra proprio che gli attaccanti orvietani gli tirino addosso. Del Montevarchi poche tracce. La gara si sblocca a dieci dal termine del primo tempo quando da un angolo si scatena una mischia furibonda davanti a Pastore, Rovella prova la botta da distanza ravvicinata, ma viene ancora parata. L’azione allora prosegue sul lato opposto dove è Agostini a chiamare agli straordinari il portiere ospite, sulla ribattuta però Panico è finalmente lesto a intervenire in tap-in per il vantaggio. E l’urlo liberatorio, in campo, in panchina e in tribuna può finalmente lanciarsi. La risposta del Montevarchi è in un tiro dalla distanza di Genova che chiama alla prima parata in tuffo Nulli che poco dopo sbaglierà un rinvio rischiando di farsi beffare da De Rosa.

La ripresa propone subito l’episodio che chiude i giochi. Famiano dopo sette minuti va via in serpentina e cade a terra in area, per l’arbitro è tutto regolare e l’azione prosegue con il Montevarchi in ripartenza. Ma a palla lontana Pastore rifila due pugni a Famiano rimasto a terra: rigore ed espulsione. Entra Biagianti per Annunziata e il baby portierino, dopo aver subito il raddoppio dagli undici metri ad opera dello stesso Famiano, si renderà protagonista con tre buone parate ed un paio di uscite. La gara perde di interesse, ma non per Fiorucci che continua a fumare (anche se non potrebbe) nervosamente a bordo panchina e chiede più volte che il pubblico sostenga i propri giocatori. Nel finale le emozioni sono per un paio di calci piazzati, quello di Rughetti finisce sul palo, quello di Chiasso arrotonda il punteggio. Poi si scatena la festa e l’attenzione si sposta sulle parole dei dirigenti nel dopogara in ottica prossima stagione.

SPOGLIATOI

Silvano Fiorucci, allenatore Orvietana:

“Abbiamo dimostrato una superiorità netta nell’arco delle due gare. La squadra stava giocando bene da tempo, è stato duro anche il finale di campionato con quella gara di Terni molto tirata che ci ha tenuto il lotta per non retrocedere direttamente fino all’ultima giornata. Il gruppo mi ha seguito e non posso che elogiare tutti, giocatori ma anche i miei collaboratori. Mi dispiace per l’amico Gigi, ma solo uno poteva festeggiare, io qui mi sono trovato bene, Orvieto me la sento a pelle, ma per ora non abbiamo parlato di rinnovo”.

Giuliano Cioci, attaccante Orvietana:

“Sono state settimane intense in cui il gruppo è stato molto coeso, con Fiorucci mi sono trovato benissimo, ma ringrazio anche Marini perché è stato lui a volere che tornassi qui, poi nel calcio succedono tante cose, gli allenatori vanno e vengono, quello che resta è la società ed è bello vedere tanta gente festeggiare”.

Gianni Moneti, main sponsor Orvietana:

“Abbiamo tanti progetti per il futuro, ma al momento sono rimasto solo e per queste idee gli impegni sono molto onerosi, devo capire chi ci sta e chi sono i patner, io non voglio fare più campionati per soffrire, ma voglio lottare per vincere, chiaro però che non posso fare tutto da solo”.

Alessandro Paci, presidente Orvietana:

”Senza Moneti saremmo arrivati a mala pena a metà campionato, quindi dobbiamo solo ringraziarlo, ora però non possiamo lasciare tutti gli onori e gli oneri a lui, gli imprenditori di Orvieto devono darci una mano, io pure sto cercando altri contatti, in settimana speriamo già di capire meglio come vanno le cose”.

Gigi Bogliari, allenatore Montevarchi:

“L’obiettivo vero era evitare la retrocessione diretta in quanto la società è sicura del ripescaggio, poi chiaro che si sperava di trovare la salvezza sul campo, ma onestamente l’Orvietana è una squadra più forte di noi e alla fine ha meritato”.The state education department and massachusetts 2020, a nonprofit group that works with http://buyessayonline.ninja/ the state to implement the expanded-learning-time initiative, sponsored the event

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

31 Comments

  • kriminal

    caro calciofilo,sinceramente quando tu dici che spendi i soldi per venire in trasferta e sei critico nei confronti della societa e dici delle cose che solamente gli addetti possono sapere mi viene il sospetto che le tue parole non sono farina del tuo sacco dunque sii piu onesto

  • Marco Gobbino

    Paolo Lanzi nel suo commento aveva pubblicato il suo numero di telefono, ma l’esperienza ci insegna che è meglio non pubblicare numeri, chissà poi che uso ne possono fare i tanti lettori che finiscono su queste pagine. Perciò se calciofilo, alias Torresin, volesse contattare Lanzi può scriverci alla mail della redazione per avere il numero: redazione@orvietosport.it

  • calciofilo

    Rispondo solo al sig Lanzi in quanto non farlo sembrerebbe maleducato. Gli altri possono dire e scrivere ció che vogliono con tutta l’ ironia più o meno pungente del mondo senza problemi, come ho gia detto io qui tolgo il disturbo.
    Se non mi sono firmato,sig Lanzi, è solo perchè non ritenevo fondamentale esplicitare il mio nome e cognone per far sapere le mie idee, in quanto al di la di quello che si dice, non ho mai insultato nessuno, perchè di calcio posso capirne poco ma sono dotato di educazione,quindi non dovevo celarmi dietro uno pseudonimo per coprire delle colpe, ne serviva che mi firmassi perchè le mie idee dovevano essere solo pareri espressi in un forum senza la presunzione che queste venissero prese in considerazione e quindi che necessitavano di un identità riconoscibile.
    Riguardo al suo cortese invito, penso che ci sarà modo di scambiare due chiacchere ma solo per il piacere di un caffè davanti al duomo, non perchè voglia aggiungermi a tutti coloro che già la tediano parlandole di calcio, anche perchè l’ ho già fatto su questo sito..
    Le rinnovo i ringraziementi pet l’invito e ringrazio il sig Gobbino dicendogli che sicuramente continueró a seguire l’orvietana, perchè non sarà la scelta di non scrivere su un forum a farmi disaffezionare a questa squadra.

  • Paolo Lanzi

    Non vedo il motivo perche’ il dott. Torresin non si sia firmato fin dall’inizio,ritengo che abbia idee chiare e sempre competenti,possiamo dissentire su alcune cose che lui dice, ma dobbiamo apprezzare la sua forma acculturata e piccante dei suoi commenti. Dott Torresin, ringrazio Dio,ancora non ho bisogno di un avvocato penalista,mi farebbe pero’ piacere conoscerla per scambiare quattro idee in privato e senza nessun tipo di rancore, ha espresso le sue idee e io le ho sempre accettate nel bene e nel male. Le lascio il mio recapito se ha voglia di fare una chiacchierata davanti a una buona bevanda sono a sua completa disposizione.
    Un saluto il mio numero può chiederlo alla redazione

  • USOpersempre

    Sisi ero sveglissimo e confermo quello che ho detto..
    Io spesso ho letto i commenti di noi tifosi alle partite,anche se raramente ho commentato, e devo dire che non mi sembra che il signore spesso oggetto di attacchi abbia espresso pareri suoi, condivisibili o meno quello non c entra, ma sempre dal punto di vista sportivo senza mai andare su accuse alle persone. E mi sembra abbia anche spesso precisato che le critiche erano solo calcistiche non personali.Era solo questo il senso del mio commento. Ma bisogna essersi svegliati bene anche per leggerli e capirli i commenti non solo per scriverli.

  • CUORE BIANCOROSSO

    Volevo far sapere a tutti che ho dovuto eliminare una frase dal mio commento perche’ altrimenti non sarebbe stato pubblicato.L’ho fatto volentieri perche’ mi andava di far conoscere il mio pensiero.Ovviamente non potendola riscrivere, vi posso solo garantire che non conteneva ne’ insulti particolari, ne’ minacce verso il SIGNOR TORRESIN.Per me era semplicemente una battuta, come ci sono state tante altre su questo forum.Rimango della mia idea, poi lo conferma anche il Signor Gobbino, che a volte l’AVVOCATO non ha esitato ad utilizzare termini poco piacevoli, nei confronti di alcune persone, pur non conoscendoli di persona e quindi non riuscendo a interpretare bene il loro pensiero e il loro operato.CON UN PIZZICO DI ORGOGLIO, RINGRAZIO SENTITAMENTE “CALCIOFILO”,PER AVER ESAUDITO IL MIO DESIDERIO E QUELLO DI TANTI ALTRI TIFOSI. PER USOpersempre:E’ sicuro che si era svegliato bene quando ha scritto il suo commento?

  • USOpersempre

    Ad onor del vero peró è stato attaccato calciofilo perchè anonimo ma non mi sembra che gli altri, esclusi un paio,abbiano nome e cognome in bella vista…..Anche perchè sono andato a vedere per curiosità se questo signore ha veramente giocato come da lui millantato ed è vero..ha giocato anche in serie A..
    Anch’ io su alcune cose dette non sono daccordo ne da lui ne da tanti altri peró fa niente, non mi viene in mente di dire che siete degli invidiosi o dei frustrati…
    E poi scusate ma secondo me non è un bene che la società avesse il dubbio che potesse essere qualcuno addirittura all’interno.. Se questa è la considerazione che hanno tra di loro i dirigenti….siamo a posto……….

  • Marco Gobbino

    Gentile dottor Torresin (finalmente possiamo chiamarla con il suo nome!) noi abbiamo sempre passato i suoi post senza mai censurarli, al massimo li abbiamo criticati, ma nemmeno tutti. Lei dice che qualcuno, direttori e non, è andato sul personale, ma finché non si conosceva la sua identità è un po’ difficile accusare di andare sul personale contro un anonimo, non crede? E’ l’unica ragione per cui speravamo di conoscerla, perché firmandosi con nome e cognome ogni idea ogni critica diventa più concreta e credibile. E comunque qualche volta sul personale ci è andato anche lei. A me dispiace che sia nata questa diatriba spesso poco simpatica, lei dovrebbe rappresentare per l’Orvietana calcio una sorta di patrimonio. Sebbene questa squadra non è che abbia entusiasmato molto ultimamente (ci avrà fatto divertire si o no un paio di stagioni nelle ultime dieci…) è riuscita ad avvicinare anche una persona come lei, orvietano solo d’adozione e che ha calcato per oltre 20 anni palcoscenici molto più importanti. E’ proprio quello che manca all’Orvietana, ovvero la capacità di attrarre nuovi tifosi, nuove forze che poi possano portare anche nuovi investimenti. Invece appena conquistato, diciamo così, un nuovo appassionato come lei che si è avvicinato solo per la sua passione calcistica, ecco che l’amore si è trasformato in odio, però ripeto che l’anonimato non ha giovato a riavvicinare le parti.
    Lei ha dato tanti consigli ma in maniera anonima e molti lettori la hanno presa a male, nei suoi consigli ha sempre fatto nomi e cognomi di giocatori, allenatori, dirigenti spesso accompagnando questi nomi con aggettivi piuttosto qualificativi! Ma non si sapeva da che pulpito venivano le critiche, si sapeva che venivano da un tifoso che si diceva profondo conoscitore di calcio, non si capiva se dentro o fuori la società tanto che qualcuno in società ha cominciato pure a guardarsi attorno pensando di avere il calciofilo seduto accanto in consiglio!
    Speriamo che l’essersi svelato possa far sì che magari si possa avere qualche confronto anche di persona!

    comunque la rigrazio per averci sempre seguito e spero lo continui a fare

    Marco Gobbino

  • Luca

    Nooooooooo non ci lasciare!!!!!!!! Stasera non dormo……secondo me pero non sei tu che hai detto basta con il calcio, ma e’ il calcio che ha detto basta con te……… Ci mancherai

  • calciofilo

    Mi chiamo Alberto Torresin,ho 51 anni,sono nato a Padova ma vivo dal 93,anno in cui ho smesso di giocare, a Orvieto in quanto ho sposato una ragazza orvietana e abbiamo deciso di vivere qui.Ora ho una studio legale a Perugia e faccio l’avvocato penalista,proprio perchè non ho più voluto far parte del mondo del calcio dall’interno,dopo 22 anni di calcio professionistico giocato.Vengo a vedere l’Orvietana da anni in casa e quando posso anche in trasferta perchè mi sono affezionato a questa realtà.Non seguo la partita dalla tribuna ma,preferisco vederla defilato,spesso in piedi.Può bastare,signori illuminati che frequentate questo sito (direttori e non,che è tutto l’anno che andate sul personale non avendo ne la dialettica ne gli argomenti per ribattare)???
    Questo è l’ultimo commento che lascio in questa sede,ma ho tenuto a precisare chi fossi in quanto,in primis,sembrava mi dovessi nascondere da chissàcosa secondo i complottisti da salotto che popolano questo forum e,in secundis, perchè così rassereno tutti coloro che pensavano ad un golpe in società da parte mia.
    Volevo anche puntualizzare,per tutti coloro che mi invitavano a mettere i soldi perchè criticavo l’operato della società, che io i soldi che ho guadagnato e che guadagno, preferisco tenerli per i miei figli,visto che ne spendo già fin troppi per seguire questa squadra e,soprattutto, che non me ne importa davvero nulla di entrare a far parte della dirigenza dell’Orvietana,dato che un lavoro fortunatamente redditizio ce l’ho;continuerò ad essere solo una persona che viene a vedere la partita nonostante mi dispiaccia per il signore qui sopra che mi invocava a gran voce..(Ultra che tra l’altro è tanto arguto da non capire che se una persona vuole entrare in società il modo migliore non è esattamente quello di criticarne l’operato a spron battuto..ma con certe persone come si fa ad interloquire??).
    La rignrazio sig Gobbino per la “faticosa” ospitalità che mi ha dato in questo sito e mi sembra giusto che a 50 anni quando la propria opinione lede la sensibilità e la serenità di qualcuno togliere il disturbo e lasciare spazio a chi non disturba,anche perchè litigare dal pc come i ragazzini è davvero poco dignitoso.
    Lascio a voi con i vostri commenti pertinenti e disinteressati tutto lo spazio del mondo.
    Vorrei solo ringraziare nuovamente,e non mi stancherò mai di farlo,il mister Silvano Fiorucci,unico uomo di calcio vero con mentalità professionistica presente in questo palcoscenico,con l’augurio e la speranza che rimanga e faccia crescere veramente questa società.
    Saluti

  • CUORE BIANCOROSSO

    CALCIOFILO, da quando l’Orvietana ha vinto i play-out non dorme piu! Avete visto a che ora ha inviato l’ultimo commento? Era un po’ di tempo che mi chiedevo come mai non si faceva piu’ sentire, precisamente dal lontano 9 Maggio.Ho addirittura pensato al peggio…..! Riflettendo poi mi sono detto stai a vedere che aspetta la fine del campionato e cosi’ e’ stato. Sono convinto che se la squadra fosse retrocessa, aveva pronto uno dei suoi soliti commenti pieni di accuse verso tutto e tutti.INVECE GLI E’ ANDATA MALE!!! A questo punto non gli resta che elogiare Mister Fiorucci, come del resto ha sempre fatto e replicare alle critiche che gli vengono inevitabilmente rivolte, perche’ ha proprio stancato. Considerato che mi sembra piu’ innamorato di Fiorucci che della squadra di cui si ritiene “tifoso”,contribuisca anche lei affinche’possa essere riconfermato anche per la prossima stagione.C’E’ BISOGNO DI SOLDI, se ancora non l’avesse capito! Faccia una offerta,qualsiasi sia,sono sicuro che le daranno anche una carica all’interno della Societa’, come forse ha sempre desiderato e non ci e’ mai riuscito. Solo in questo modo si rendera’ conto(se non ha gia’ provato) cosa significa far parte di uno staff dirigenziale e poi FINALMENTE CONOSCEREMO LA SUA IDENTITA,anche se gira voce che c’e’ qualcuno che afferma gia’ di conoscerla. NOI, VERI TIFOSI, NON ASPETTIAMO ALTRO!

  • ULTRà

    DAI CALCIOFILO FACCI RIDERE UN POCHINO………….VOGLIAMO QUALCHE PERLA DI SAGGEZZA…..NOI CHE DI CALCIO NON NE CAPIAMO ILLUMINACI!!!!!!!!
    CHIEDI ALLA SOCIETà SE TI FA ENTRARE….DAI ABBIAMO BISOGNO DI UNO COME TE…SICURAMENTE SARAI COME I DIRETTORI SPORTIVI CHE VANNO SEMPRE IN TELEVISIONE PERCHE NON HANNO SQUADRA E DICONO CHE CAPISCONO DI CALCIO SOLO LORO………….LA CITTà TI VUOLE….SVELACI LA TUA IDENTITà……ESCI ALLO SCOPERTO….SOLO TU PUOI PORTARE IL CALCIO CHE CONTA AD ORVIETO……è 100 ANNI CHE TI CERCHIAMO….NON CI DELUDERE!!!!!!!!!

  • ULTRà

    SE VOLETE SAPERE I GIOCATORI LI HANNO SCELTI MARINI E PORCARI.
    DI MAIO LO HA MANDATO MORTOLINI, DACCARDIO ANCORA NON SI SA CHI E FENUCCI SO CHE L’HA CONSIGLIATO DEL FRATE.
    IL RESTO CONTINUANO A D ESSERE CHIACCHERE DA BAR.
    I GIOCATORI DI ORVIETO COME QUEST’ANNO NON SI ERANO MAI VISTI…..MA CHE COSA VOLETE DI PIU DA QUESTO STAF?…………..COMPLIMENTI

  • Marco Gobbino

    Ma è chiaro che le critiche ci stanno, solo che se uno non comincia da qualche parte il “background” non se lo fa mai! E a mio giudizio mi pare il caso di aspettare che si sia appunto formato un po’ di background prima di dare giudizi così definitivi anche perché non mi sembra che i direttori sportivi “con competenze adeguate” che c’erano prima abbiano fatto tanto meglio no? Se un giovane di Orvieto ci mette la faccia in prima persona in una situazione difficile e noi lo azzoppiamo subito non mi pare una gran cosa, Matteo ci ha messo del suo, è stato ovviamente anche aiutato, qualche giocatore non è un mistero è arrivato anche grazie a persone che non sono più in società ma sono rimaste amiche, e soprattutto non credo sia stato messo lì per caso ma semmai, con gli aiuti adeguati, per imparare. Al di là delle critiche penso si sia fatto un po’ di esperienza, se continuerà a fare il ds, qui o altrove, poi vedremo le eventuali comptetenze o meno. Io non me la sento per ora di giudicarlo per una sola stagione, la prima appunto.

  • ULTRà

    RIECCO CALCIOFILO….BASTA!!!!!!!……NON SI PUO PIU SENTIRE STO TIPO…….VAI PORCARI IO SONO CON TE E CON LA SOCIETà….L’OBIETTIVO è STATO RAGGIUNTO….DUNQUE STATE MUTI!!!!!! MI SEMBRA CHE QUANDO LE COSE ANDAVANO MALE E SI CRITICAVA LA SOCIETà E GI INTERESSATI HANNO SEMPRE INCASSATO……ORA STATE ZITTI VOI…..SIETE RIMASTI QUATTRO PORETTI……….. SE VOLETE RETROCEDE RICHIAMATE MORTOLINI E FRATINI….AH GIUSTO ANCHE BAGLIONI

  • calciofilo

    Sa signor Gobbino,lei ha ragione, non bisogna scendere sotto certi livelli, io peró ho solo detto quello che penso.
    Se una persona, come ho giá detto, ricopre una carica “pubblica” è soggetto a critiche, se non le vuole è meglio che si compri un gioco manageriale sul pc. Dare dell’incompetente ad un ds non significa dire che sia uno stupido, ma solo che non abbia competenze adeguate al suo ruolo, che non è una tragedia. Dire che è stato messo li per caso è solo constatare la realtà, in quanto mi devono dire il background e le credenziali del sig Porcari per essere stato messo a fare il direttore sportivo, non l’addetto stampa. Per altro cosa posso rispondere ad un dirigente che dice ad un tifoso dopo una salvezza “Rosica poco che ti si consumano i denti”..??? Come se mi dispiacesse.
    Le rosicate quest’anno sono arrivate solo dopo essersi fatti i km e aver speso i soldi per vedere una squadra che ogni tanto è stata disarmante, caro Porcari.
    Comunque chiudo come negli altri commenti,visto che sulla disquisizione sul budget si è discusso tutte le settimane e non è rimasto più nulla da dire,ringraziando e abbracciando metaforicamente il grande mister Silvano Fiorucci, che mi auguro il nostro esimio ds con uno dei suoi blitz di mercato riesca a trattenere ad orvieto perchè ci potrebbe dare una grossa mano a costruire qualcosa di serio.

  • kriminal

    siccome che vedo che invece di fare gli elogi alla societa ,addetti e giocatori si continua a fare polemica gratuita ,vi vorrei raccontare una storiella .
    diversi anni fa è venuto a orvieto un signore che con il suo modo di parlare ha fatto credere ad alcuni dirigente della societa che era il verbo del calcio.questa era una societa disorganizzata e non aveva nel serbatoio del settore giovanile giocatori che potevano fare i fuori quota in serie d
    Che cosa e’ successo, che in tutti quest’anni sono stati presi giocatori fuori quota tutti di fuori ,quando nel settore giovanile c’erano dei giocatori meglio di quest’anno.
    questo per dire che tante volte non sono sufficiernti i falsi profeti ma la società ha bisogno di un progeto concreto che da spazio ai giovani del posto e piu’ coraggio anche perche che differenza fa tra il castelrigone che spende tutti quei soldi e l’orvietana che si salva ai play-out spendendo un quarto e valorizzare i propri giovasni

  • Luca

    No l’hai presi te…..piantatela….che gente che siete….io penso Porcari e compani hanno fatto un bel lavoro…..mi sembra che qualcuno che sta nell’ambiente gli piace remarecontro….ma tutti sto giocatori di Orvieto da quant’era che nn si vedevano….bravi giocatori e bravi gli addetti

  • vecchio tifoso

    Grande mister Fiorucci l’esempio della persona che parla con i “fatti”………………esatto contrario dei fenomeni che parlano parlano e poi…………..parlano parlano.Caro calciofilo leggo che ad alcuni sei poco simpatico……Forse perche sei l’unico a dire la verita?Forza U.S.O

  • orvietano doc

    mah ancora vogliamo dire che il budget dell’orvietana è stato basso???chiunque conosce un po’ il calcio sa le cifre che prendono i giocatori comprese quelli ddel’orvietana…quindi fate due conti e vediamo se è poco!!io credo che tocca festeggiare perche’ anche il prossimo anno faremo la serie d…ma caro porcari, nn è che ce da vantarsi che con una squadra come l’orvietana salvarsi ai play out..contro un montevarchi onestamente ai minimi termini,mi è sembrato il minimo!e considerando che i giocatori che sono stati presi nessuno l’hai preso te…

  • MATTEO

    poveretto il calciofilo, sicuramente io non mi riferivo al commento su fiorucci, ma per l’intero anno. cmq sarai pure soddisfatto della tua vita ma personalità zero. di a tutti chi sei. facci ridere.
    ripeto nella vita carta canta!!!!! io non avrò ne meriti ne demeriti ma ero li, poi domani chissà verrà qualcuno sicuramente piu bravo o magari come è capitato a orvieto anche qualche luminare che gli piace retrocedere.
    ciao calciofilo sta bene e rosica poco che ti si consumano i denti!!!!!!

    è l’ultimo commento che faccio perche altrimenti diventa un gioco che non ha piu fine, mi scuso in generale, anche se un addetto ai lavori non dovrebbe accettare provocazioni mi ero promesso che a questo signore dovevo rispondere per tanti motivi.

  • Marco Gobbino

    Ormai Calciofilo, chiunque esso sia, ci ha accompagnato per tutta la stagione, ha sempre detto la sua, a volte in modo caustico e pungente a volte meno ma mantendendo sempre una certa coerenza ovvero ripetendo spesso gli stessi concetti giusti o sbagliati che siano, peccato solo l’anonimato. Però non mi piacciono certi giudizi. L’incompentente lanciato verso il ds che sarebbe stato messo lì addirittura per caso, stona a mio giudizio un po’ troppo. Per carità di altri personaggi, anche nello stesso suo ruolo in passato, è stato detto anche peggio, quindi critica più, critica meno non ci si dovrebbe sorprendere più di tanto, però considerando che Matteo Porcari era all’esordio e risultati alla mano (e cosiderando anche il budget iniziale) non è che la stagione sia andata tanto diversamente da altre, forse certi giudizi potevano essere risparmiati o perlomeno rimandati a dopo altre stagioni e non solo limitate alla prima. Ora, come ha scritto un altro lettore in questi stessi commenti, bisogna capire che futuro aspetta l’Orvietana, perché prima dei direttori sportivi, degli allenatori e dei giocatori, viene la società e al momento le situazioni da chiarire sono tante.

  • calciofilo

    Caro sig.Porcari mi fa piacere che abbia avuto modo di sfogare le sue frustazioni represse,anche perchè questo significa che ci siamo salvati, ed è la cosa più importante alla fine.
    A lei non ho niente da dire, se non tranquillizzarla che sono soddisfatto della mia vita e fortunatamente non sono una persona invidiosa( per altro, con tutto il rispetto, se devo spendere sentimenti d’invidia me li lasci quantomeno sprecare per chi merita di essere invidiato, e direi che non è il suo caso), lei non ha ne meriti ne tantomeno demeriti, è una persona che è stata messa li a ricoprire un ruolo casualmente, senza nessuna competenza, quindi non avrei mai potuto accusarla di niente, ne tantomeno mi interessa sapere le sue congetture tecnico-amministrative.
    La invito solo a rilassarsi e non trovare dichiarazioni eversive anche in un commento che voleva solo lodare, elogiare e soprattutto ringraziare una persona eccezionale come Silvano Fiorucci, che anche quest’anno chiamato a due giornate dalla fine a salvare una barca che affondava, ha compiuto l’ ennesimo miracolo.
    E facevo solo notare a quelli che mi davano del matto quando invocavo il suo ritorno che questo allenatore è di un’altra categoria.
    Cordiali saluti

  • Nicola Mencarelli

    Finalmente SALVI: chi ha giocato, chi ha lavorato davanti e dietro le quinte e chi è stato presente sulle tribune del Muzi e non solo.
    L’Unione Sportiva Orvietana, nonostante “ufficialmente” non si chiami più così, resta in Serie D.

    Ha pienamente ragione chi ha scritto e cantato il nuovo inno, soprattutto quanto dice:
    “Che piova o ci sia il sole noi saremo qua, a fare il tifo sempre ogni domenica. E quando segna l’USO un coro si alzerà che non si spegne la fede biancorossa…”

    FORZA USO!

  • FORZA U.S.O.

    GRAZIE RAGAZZI!!!!
    MISTER, SEI MAGGGICO!!!!
    CI AVETE REGALATO UNA BELLA GIORNATA!!!!
    UN SOLO CUORE…..”BIANCOROSSO”….!!!
    …..NON LASCIATE SOLO MONETI……

  • MATTEO

    ciao caro calciofilo sono MATTEO PORCARI e dopo un anno in silenzio a leggere i tuoi commenti contro la società, la squadra e anche nei miei confronti ti volevo rispondere.
    Avrei voglia di spiegarti quello che abbiamo fatto quest’anno e il tipo di politica che deve portare avanti l’orvietana, ma sinceramente non ho voglia di parlare con un ANONIMO invidioso o comunque non soddisfatto di se stesso-
    Alla fine la storia dice: 29 MAGGIO 2011 l’Orvietana calcio vince i play-out e mantiene la categoria.io aggiungo: l’obiettivo è stato raggiunto, le chiacchere, i commenti, le critiche non contano sono solo polvere e tu calciofilo ne hai fatta tanta. ciao ti aspetto x il prossimo anno tu sempre da anonimo e io e l’orvietana da protagonisti.
    VOLEVO POI RINGRAZIARE TUTTI GLI ADDETTI AI LAVORI DI ORVIETO SPORT CHE HANNO SEGUITO L’ORVIETANA PERCHE SONO STATI VERAMENTE FANTASTICI QUESTA SALVEZZA è DEDICATA ANCHE A LORO.

  • fra

    Ora l’attenzione passa tutta sulla società, inutile parlare di allenatori, giocatori ecc, le parole di Moneti che dice “non lasciatemi solo che ho grandi progetti” danno allo stesso tempo motivi di speranza e di paura per il futuro. O si trova gente che rinforzi economicamente la società o questi livelli, conquistati sul campo, non si possono mantenere. Purtroppo per fare calcio di un certo tipo in Serie D servirebbe un budget triplo di quello di quest’anno…

  • kriminal

    CARO CALCIOFILO,ANCORA NOMINIAMO MORTOLINI DOP I DISATRI ECONOMICI CHE HA FATTO ^^^^^^
    QUEST’ANNO DEVO DIRE CHE E’ STATA PIU DURA SALVARSI DOPO LA PARTENZA DISASTROSA MA CERTAMENTE PIU’ GUSTOSA ANCHE PERCHE SI SONO VALORIZZATI GIOCATORI DEL POSTO, ALLA FACCIA DI CHI DICEVA CHE I NOSTRI FUORI QUOTA DI NON ERANO PRONTI.

  • calciofilo

    Grazie mago Silvano!!! Secondo miracolo in due anni.
    Se serve per tenerlo vado sotto il duomo a fare l’elemosina e raccattare due spicci..
    È da gente così che bisogna ripartire per fare una società competente, alla faccia di quelli che non lo volevano perchè era un uomo di Mortolini…….

  • lasibillaveggente

    E ora cerchiamo di pensare da subito, ma proprio da subito, per la prossima stagione non facciamo che ci ritroviamo a fine luglio senza aver contattato manco un calciatore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com