domenica, Aprile 14contatti +39 3534242011
Shadow

La Vecchia, che favola! Svetta nella partitella e il Parma lo convoca

(da trentinocorrierealpi) LEVICO TERME –   Ma che ci fa Alessandro La Vecchia nel tridente con Hernan Crespo e Sebastian Giovinco? Semplice: l’ex fantasista del Trento si sta allenando regolarmente con il Parma, che sino a venerdì sarà in ritiro a Levico. Uno scherzo? No, per nulla. Partiamo da capo, ovvero da dieci giorni or sono: una rappresentativa di giocatori trentini affronta in amichevole la squadra ducale e, tra le fila della selezione locale, c’è pure La Vecchia, umbro di nascita ma ormai trentino d’adozione visto che dal 2006 abita a Trento e qui ha tirato su famiglia con la compagna Elisa. Reduce da una stagione (positiva) in Seconda Divisione con la maglia del Fondi, il fantasista “tascabile” è al momento senza squadra. Qualche contatto fuori regione, un interesse del Trento, ma niente di più. L’amministratore delegato del Parma è quel Pietro Leonardi che, qualche anno fa, da osservatore della Juventus ha scoperto La Vecchia ad Orvieto. I due chiaccherano un po’ a bordo campo (“con lui il rapporto è splendido da quando ci siamo conosciuti: è la persona migliore che ho conosciuto nel mondo del calcio” spiega il 26enne attaccante) e poi Leonardi gliela butta lì: “Perchè, invece di allenarti da solo, non vieni qui con noi?”

Detto, fatto. La Vecchia il giorno successivo si presenta al campo di Levico e inizialmente svolge un lavoro a parte assieme a Raffaele Palladino, suo compagno di squadra ai tempi della Juventus. Poi, un giorno, serve un elemento per arrivare a 22 per la partitella finale. Ed ecco, allora, che lo staff tecnico chiede a La Vecchia: “vuoi giocare?”. Risposta: “Ci sono”.

Lui gioca, segna due reti nella sgambata in famiglia e, di fatto, entra a far parte del gruppo.

“Mi alleno con loro da martedì scorso – spiega il “folletto, croce e delizia del pubblico gialloblù – e devo dire che è un’esperienza fantastica. Faccio avanti e indietro da Trento a Levico: salgo al mattino, mi alleno, rientro a casa per il pranzo e torno al campo nel pomeriggio. Non so come andrà a finire, ma al momento mi accontento di poter lavorare a stretto contatto con questi grandissimi campioni e, allo stesso tempo, svolgere una preparazione da vero professionista”.

Sognando, magari, un contratto (per poi essere ovviamente girato in prestito altrove) o un aiuto da parte della società emiliana per tornare nel calcio che conta, dopo essere stato “sbattuto fuori” malamente qualche anno fa dal mondo professionistico a causa di alcuni contrasti con l’allora direttore generale Luciano Moggi che, a quel tempo, faceva il bello e il cattivo tempo alla Juve. La Vecchia raccontò la sua storia già nel 2007, il giorno dell’esordio in serie D con la maglia del Trento. Era il 7 ottobre e, in poco più di mezz’ora, il fantasista di Orvieto mostrò colpi da categoria superiore. Dopo alcuni anni nel “limbo”, l’ex compagno di squadra di De Ceglie e Marchisio, lo scorso anno è tornato sui campi della Seconda Divisione. Una ripartenza della sua carriera?

“L’anno scorso ho giocato a Fondi – conclude La Vecchia – grazie anche all’aiuto di Leonardi, che mi ha dato una grossa mano e, ovviamente, partecipare ad un campionato professionistico è tutt’altra cosa che giocare in Eccellenza o in serie D. Vedremo cosa succederà: la società mi ha chiesto la visita medica per poter proseguire negli allenamenti. Io porterò i certificati e poi aspetterò. Comunque andrà a finire quella che sto vivendo è un’esperienza che mi resterà dentro per sempre. E, al di là dell’aspetto tecnico, ho conosciuto persone stupende che mi hanno fatto sentire come se fossi a casa sin dal primo momento”.

Daniele Loss trentinocorrierealpiI believe that the student-centered learning environment enables an educator to deal effectively with online essay writer in https://pro-essay-writer.com/ all types of students in the same classroom

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com