martedì, Aprile 16contatti +39 3534242011
Shadow

Orvietana subito convincente, 2-0 ai parigrado dell’Interpiana

Contro i calabresi Volpi schiera 5 giovani e 5 orvietani. In gol vanno Cioci e Dimilta. Il tecnico: “Vedo troppo scetticismo, dovrete ricredervi”. Arrivato un nuovo difensore centrale, Cianciulli fa i nomi dei possibili nuovi acquisti.

ORVIETANA – CITTANOVA INTERPIANA 2-0

ORVIETANA 1° tempo (4-3-1-2): Pasquini; Muccifori, Federici, Ciccone, Felici; Variale, Chiasso, Malagnino; Caligiuri; Cioci, Venerelli.

ORVIETANA 2° tempo (4-4-2): Del Gobbo; Felici, Federici (41’st Malagnino), Ciccone, Frizzi; Esposito (20’st Dimilta(41’st Graziani)), Lanzi, Francesconi, Presaghi; Cozzolino, Quattrini. All.: Volpi.

CITTANOVA INTERPIANA: Di Matteo, Audino, Musumeci, Paonessa, Felipe, Mannolo, Parisi, Iannì, De Fazio, Conversi, Pirrotta. Entrati nel secondo tempo: Starace, Memmolenti, Zagari, Silipigni, Montesano, Reazepi, Condomitti, Laurendi, Matalone. All.: Mesiti.

MARCATORI: 1’pt Cioci, 35’st Dimilta.

Comincia con una vittoria e soprattutto con una prestazione largamente convincente l’avventura di Volpi sulla panchina dell’Orvietana. Calcio d’agosto ovviamente, ma contro i pari grado del Cittanova Interpiana, squadra calabrese di Serie D, i biancorossi hanno mostrato un ottimo possesso palla e buone intese, difficili da dare per scontato dopo neanche dieci giorni di preparazione.

L’esordio è caratterizzato dalla presenza in campo di ben 5 under e altrettanti orvietani, molti dei quali del settore giovanile. Volpi schiera Caligiuri dietro a Cioci e Venerelli, mentre a centrocampo, con Chiasso al centro, ci sono Variale e Malagnino, forse i due giocatori che hanno maggiormente impressionato in questa prima gara. Note positive anche nella retroguardia: malgrado tre giovani schierati, ovvero il portiere Pasquini, la conferma Muccifori e l’esordio assoluto, peraltro in posizione centrale, di Federici, tutti talenti di casa, nessuna rete subita e movimenti che sembrano già collaudati. Completano lo schieramento, sempre in difesa, Ciccone e la novità Felici, altro giocatore che ha strappato applausi.

Tante novità dunque ma dopo trenta secondi a segnare è sempre lui, Giuliano Cioci, subito servito in profondità da Malagnino, centrocampista che spesso si inserisce in avanti. Per il bomber trentanovenne è un gioco da ragazzi entrare in area e superare Di Matteo. Il caldo e il carico atletico si fanno però subito sentire e i ritmi scendono, intanto il ds Cianciulli ufficializza l’acquisto del difensore centrale Sedu, classe 86 ex Vibonese e Vigor Lametia. Sempre il direttore sportivo fa capire come i prossimi nomi che verranno messi nel mirino sono un altro centrale difensivo, il classe 78 Di Fusco, mentre per l’attacco si tenterà di ingaggiare Salvatore Novembrino. Si arriva così al riposo con Venerelli da una parte e Conversi dall’altra che sfiorano il gol per le rispettive squadre. Nella ripresa spazio a tutti gli altri effettivi, sia da una parte che dall’altra. Volpi lascia in campo Ciccone, Federici e Felici in difesa dove si posiziona anche Frizzi. Cambio di modulo rispetto al primo tempo e linea mediana a quattro con Esposito, Lanzi, Francesconi e Presaghi, mentre davanti ci sono Cozzolino e Quattrini. Ritmi un po’ più alti, ma poche occasioni da gol. Si mettono maggiormente in mostra Esposito e Cozzolino. Proprio Esposito lascerà il posto a Dimilta, uno degli ultimi arrivati ed ancora in prova, che segnerà il raddoppio con uno splendido diagonale al termine di un’azione tutta di prima, con Cozzolino a fare da ultimo suggeritore. Nel finale spazio anche per un altro baby di casa: il classe 94 Graziani che non trova il tempo giusto per segnare di testa il 3-0.

SPOGLIATOI

TOMMASO VOLPI, allenatore Orvietana

“Eravamo carichi di lavoro quindi era normale che fossimo un po’ lenti, ma mi è molto piaciuto il gran possesso palla e la prestazione dei giovani del vivaio, Muccifori e Federici su tutti. Il ds sa che ci mancano un paio di elementi che credo arriveranno presto. L’obiettivo? Salvezza anticipata a febbraio o marzo, poi ci divertiremo. Son contento di Federici e Muccifori, giovani del vivaio, messi in campo in posizioni importanti, hanno fornito una prestazione convincente. Malagnino e Variale sono gran giocatori li conoscevo bene, Felici non può che migliorare, ma sono al 40% non di più, tra venti giorni vedrete quanto valgono. Con gli ultimi innesti penso che ci divertiremo, non capisco questo scetticismo, sento dire che tra qualche mese non ci saranno più questi giocatori, che la squadra sarà cambiata, ma non capisco chi mette in giro queste voci”.

MARIO CIANCIULLI, direttore sportivo Orvietana

“Mi è sembrata una buona gara, anche io voglio tornare su questa storia della poca fiducia, veniamo da un’esperienza come quella di Montevarchi, e noi siamo i primi a volerla riscattare e non ripeterla assolutamente, altrimenti anche noi saremmo bruciati, vedrete che se riuscirò a prendere un paio di giocatori questa squadra potrà arrivare molto in alto”.

PROSSIME AMICHEVOLI

Mercoledì 10 ore 17.30 a Città della Pieve: FONDI (Seconda Divisione) – ORVIETANA

Sabato 13 ore 10.30 a Viterbo: VITERBESE (Serie D) – ORVIETANA

Giovedì 18 ore 17.00 a Bagnoregio: VIGOR ACQUAPENDENTE (Eccellenza) – ORVIETANA

Mercoledì 24 ore 20.30 a Orvieto, stadio Muzi: ORVIETANA – CAMPITELLO (Eccellenza)

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

3 Comments

  • Filippo Gamba

    Come inizio non c’è male, la squadra gioca già bene, con una buona punta siamo a posto.Mi è piaciuto molto Felici, so che era a Venafro, è un giocatore che ha grinta, corsa e qualità. Grazie a tutti.

  • carlo forte

    Come si suol dire buona la prima,il calcio di agosto e’ sempre un po’ particolare e volto a costruire,comunque rimane il fatto che abbiamo visto buone cose con una pari categoria. Vorrei inoltre far notare le prove dei nostri giovani,per nostri intendo i ragazzi cresciuto nel settore giovanile,maiuscola la prova di Federici,ottima la prova di Muccifori,bravissimo Frizzi,oramai possiamo ritenerlo uno di Orvieto,Pasquini non giudicabile,buona dimostrazione di maturita’ del “raccomandato” Lanzi ha dimostrato che piu’ delle chiacchiere contano i sacrifici e la volonta’,mancava poi Pelliccia,se riusciamo a recuperare Crisanti,credo che mai nessun settore giovanile di serie D sia stato cosi’ prolifico,da qui vorrei ripartire e dire ai nostri dirigenti,non siamo riusciti a darvi una mano perche’ la mia petizione popolare non ha avuto partecipanti,continuate pero’ a credere al settore giovanile e chiedo a Lanzi “grande” hai lavorato egregiamente in questi anni, hai investito nei ragazzi sei uno dei pochi che ad Orvieto crede nelle programmazioni,se non ci fossi stato tu e il “despota” Porcari, nelle gestioni passate il settore giovanile sarebbe morto,capisco che vedere tuo figlio giocare in prima squadra ti fa piacere,ma non abbandonare tutto per cercare di migliorare l’orto dove adesso raccogli i frutti,pensa che magari possono ancora uscire dei ragazzi vedi Graziani,Di Maio, arrivare magari a fare categoria con tutti ragazzi di Orvieto, non sono uno che crede alle Utopie ma alle possibilita’,intendiamoci e’ una mia considerazione,Vi faccio i miei auguri per il campionato,saro’ presente sui campi,per criticare ma anche per vedere se e’ possibile migliorare il pensiero di tutti noi.

  • pippo

    In effetti si sono visti movimenti molto interessanti per aver cominciato a lavorare da pochissimi giorni ma serve assolutamente una punta o al massimo ci possiamo salvare solo con gli zeroazero!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com