venerdì, Aprile 19contatti +39 3534242011
Shadow

Tenetevi pronti, domenica arriva il Giro

Quello automobilistico, che torna dopo 24 anni dall’ultima edizione e, come già successo in altre cinque occasioni, ha scelto un percorso orvietano per l’ultima, decisiva prova speciale. Quella che darà un assetto, quasi definitivo alla classifica, prima della chiusura all’autodromo di Vallelunga.

L’appuntamento è per domenica, 30 ottobre, sulla s.s. 79, nel tratto di strada compreso fra l’abitato di Prodo e la colonnina indicante il Km 9, per una lunghezza complessiva di 9 Km e 450 m. Un percorso a ritroso, rispetto a quello della Castellana, un misto fascinoso dove le qualità di chi guida finiranno per fare la differenza.

L’Associazione della Castellana, cui l’organizzazione si è affidata per l’allestimento del percorso e della logistica, mette in campo una task force, composta da 70 commissari ed altri 20 addetti ad altre mansioni.

Severissime le misure di sicurezza, nell’interesse dei protagonisti e del pubblico. Previste apposite postazioni per gli spettatori, tutte delimitate da bandelle di colore verde. La più attrezzata e spettacolare quella che verrà allestita nell’abitato di Colonnetta, dove saranno anche posizionate le telecamere di Sky sport e la postazione di Radio Montecarlo, partner ufficiali della manifestazione. Altrettanto rigide le regole riguardanti il rispetto degli orari. Il percorso verrà chiuso  alle ore 09.00, la prima macchina prenderà il via alle 11.17 (orario teorico).

Le macchine, non più di 50 ma destinate almeno a raddoppiarsi nell’edizione del 2012, già ufficializzata, hanno tutto quello che serve per suscitare emozioni forti, ad iniziare dalla più piccola la Fiat 500 Abarth colorata di rosso, giallo e arancio affidata alle mani esperte di Arturo Merzario per le prove su strada e a Jimmy Ghione in quelle in pista.  Tra le altre, in bella mostra un pacchetto di Ferrari 430, due Lamborghini Gallardo, la Porche GT 3 di Rosaio, la Seat Leon Super Copa e una Nissan 350Z. Come vettura nuovissima, la “Montecarlo BRC” dotata di un motore 12 cilindri Audi, che eroga oltre 570 cv, sempre alimentato a GPL. Intelligente, per lo spettacolo del Giro, la norma del regolamento con la quale, una vettura costretta al ritiro per guasto meccanico,  se riparata in tempo, potrà essere schierata al via il giorno seguente.

La prima tappa, con tre prove speciali, è partita oggi, mercoledì, da Torino e si concluderà a Monza dopo un percorso di 364 Km.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com