domenica, Maggio 19contatti +39 3534242011

Shadow

Secondo stop per l’Orvietana Rugby, a Perugia non si passa

PERUGIA – Successo della Barton Perugia Senior contro l’Unione Orvietana Rugby. La partita, disputata ieri pomeriggio a Pian di Massiano, è stata combattuta quasi fino alla fine. Decisiva è stata la meta realizzata da Germini a 13’ dalla fine e poi trasformata da Bevilacqua. Sette punti che hanno assegnato quelli decisivi al quindici di Alessandro Speziali.

La trasferta di Perugia doveva dare delle risposte dopo il capitombolo casalingo contro il Foligno ed in un certo senso le ha date anche se il risultato finale non è positivo per i rupestri. Pronti via e il Cus va subito in vantaggio con una punizione calciata dal sempre preciso Biondo; pochi minuti dopo sempre i grifoni vanno a segno con una meta di Etchbarne nata da una azione rotta andando ad infilarsi tra i giovani trequarti orvietani. A questo punto i ragazzi di Mister Vecchi e del vice Riccetti inizia a costruire il loro gioco fatto di raggruppamenti vicini e calci di spostamento per mettere in difficoltà la retroguardia perugina. Il lavoro delle anguille da i suoi frutti prima con una punizione del “Thorpe” Dimitri Menghinelli, poi con una invenzione dello stesso che in un gesto di pura follia sportiva si inventa un calcetto a ridosso dell’area di meta scavalcando la mischia perugina ed andando a segnare una delle mete più belle degli ultimi tempi.

Il primo tempo si chiude così con il parziale di 8 a 8. Il secondo tempo inizia con i grifoni che vanno di nuovo per il pali e realizzano il colpo dell’11 a 8, ma occhio al Thorpe che oggi è infuriato, si prende la responsabilità di un calcio di punizione dai 40 metri e lo piazza preciso in mezzo ai pali, di nuovo parità. Il Perugia continua a fare il gioco, mentre gli orvietani sornioni aspettano e con Menghinelli e Nuccioni rispediscono indietro al piede gli attacchi avversari. Quando ormai mancano solo 10 minuti alla fine del match i padroni di casa si inventano una meta di ottima fattura nell’angolino grazie allo spunto di Germini che poi Bevilacqua realizzerà per il definitivo 19 a 11. Orvieto esce comunque a testa altissima dimostrando che quando c’è da giocare a rugby i ragazzi ci sono, soprattutto apprezzato è stato l’impegno di tutti i giovani ragazzi che dovranno essere in futuro il cuore e l’anima di questa squadra. Diciamo che l’orvieto rugby attualmente è un cantiere aperto che sta costruendo il suo futuro, visto che da quest’anno c’è stato il definitivo cambio generazionale che ha portato si freschezza ma anche molta inesperienza, quindi adesso l’unica cosa da fare è lavorare in settimana per tirare fuori tutto quello che c’è di buono nei ragazzi orvietani per migliorare partita dopo partita. Domenica prossima si torna al “De Martino” per affrontare il Guardia Martana Rugby e soprattutto per far riassaporare alla nostra casa il gusto della vittoria.

Barton Perugia Senior – Unione Orvietana 18-11

Barton Perugia Senior: Battistacci (Germini), Argirò, Etchbarne, Marucchini, Cagiotti (Cavedon), Biondo, Nasoni (Bellezza), Thyssen, Belli (Bevilacqua), Signorini, Calzoni, Campus, Terzetti (Fantini), Ragna, Mattioli (Salman). A disp.: Canneori. All.: Speziali.

Unione Orvietana: Poeta, Perugini (Zaccariello), Abatematteo, Basili, Olivieri (Ricci L), Menghinelli, Nuccioni, Gobbi, Sarri, F.Ricci, Stella, Lipparoni (Barone), Fazi, Mammoli, Macchioni. All.: Vecchi.

Punti Perugia – Mete: Etchbarne e Germini. Calci piazzati: 2 Biondo. Trasformazione: Bevilacqua.

Punti Orvietana – Meta: Menghinelli. Calci piazzati: 2 Menghinelli.

(si ringrazia Luana Pioppi)

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com