lunedì, Maggio 20contatti +39 3534242011

Shadow

Ciconia regala troppo: il Ducato ringrazia

Continua il trend negativo del Ciconia, che ha iniziato davvero male il girone di ritorno. Broccatelli ridisegna la squadra in virtu’ degli assenti per squalifica e infortuni: il modulo è sempre lo stesso:4-4-1-1.
Le battute iniziali sono caratterizzate dalla classica fase di studio, con il Ciconia che tiene molto bene il campo e tenta di sfondare sugli esterni e il Ducato che opera prevalentemente di rimessa. Al 16′ del primo tempo, l’equilibrio si rompe: la difesa Biancoceleste, mal posizionata, presta il fianco ad un’azione solitaria di Bovienzo, il quale mette al centro per Alleori che, inspiegabilmente solo, calcia in rete: 1-0.

La reazione del Ciconia c’è, il centrocampo ben diretto da Franciaglia sovrasta quello locale: prima lo stesso n°5 poi Filippi e Cioci vanno vicini al pari.  L’occasione piu’ ghiotta capita sui piedi di Cioci a 3′ dal termine, ma prima Palanca, poi un difensore si oppongono. Dopo i primi quarantacinque minuti è  ancora 1-0.

Nella ripresa il Ducato arretra ancora il proprio baricentro ed il Ciconia trova sempre meno spazi: nonostante cio’, continuano gli attacchi alla porta di Palanca. Ci provano prima Franciaglia, di poco alto, e poi Cioci, a lato.I locali reagiscono con pericolosi contropiede imbastiti da Bovienzo. Al 18′ Biancarini, da poco subentrato a Pezzola (infortunato),  si divora letteralmente la palla del pari:  filtrante di Selimi (subentrato Arcangeli al 55′) che taglia tutta la difesa, ma  l’attaccante, da due passi e solo in mezzo all’area, calcia clamorosamente fuori!

Gol mancato, gol subìto, ed ecco che, dopo 3′, il Ducato raddoppia: gran tiro dal limite del n° 10 ospite su cui Dominici risponde da par suo e, sulla respinta, il solito Alleori (classe 96), solo soletto, ribadisce in rete. I ragazzi di Broccatelli ci provano ancora e Cioci al 40′ ha la palla per riaprire il match, ma il tiro è respinto sulla linea.
Finisce 2-0.

I Biancocelesti pagano cari i gravi errori difensivi e la scarsa vena degli attaccanti.  Due punti in quattro partite sono decisamente pochi ed il Ciconia, che prima guardava, quasi leccandosi i baffi, la zona play off è ora costretto a guardarsi indietro. Domenica prossima, prima della pausa del campionato, arriva ad Orvieto il Real Avigliano (31 punti): portare a casa i tre punti sarà d’obbligo.

Broccatelli: ”Questo film l’ho già visto altre volte,ripetiamo sempre i soliti errori: Il problema piu’ grave è che in area marchiamo gli avversari a tre metri e, di conseguenza, prendiamo regolarmente gol. Forse ancora non abbiamo ancora capito il concetto copertura-marcatura.  L’altro problema è la bassa percentuale di realizzazione rispetto alle occasioni create, oltre alla sfortuna comincerei a parlare di scarsa cattiveria in zona gol.  In generale comunque, sbagliamo l’approccio alla partita anche a livello tattico: noi siamo forti quando abbiamo campo e ripartiamo, ma ultimamente non lo facciamo ed incredibilmente lo facciamo fare agli altri.”

DUCATO: Palanca, Donati (Cretoni), Filippucci, Di Giacomo, Arcaleni, Elisei, Lupi, Alleori (Curti), Quagletti, Bovienzo (Ferroni)

CICONIA: Dominici, Pezzola (Biancarini), Funza, Ciobotaru, Franciaglia, Croccolino, Derna, Filippi N., Montagnolo, Cioci G., Arcangeli (Selimi)

Arbitro: Sig. Stefano Conti Terni

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com