martedì, Giugno 18contatti +39 3534242011
Shadow

Solo un tempo per il Ciconia, poi è solo Colonia

Che il Colonia fosse una grande squadra, lo si sapeva; che sarebbe sceso in campo per vincere ad ogni costo, era cosa nota; quello che non si sospettava era che il Ciconia lo lasciasse fare senza colpo ferire. Una partita giocata senza carattere e con paura, nonostante che il primo tempo, ai punti, potrebbe essere assegnato tranquillamente agli ospiti.

Mister Broccatelli schiera, per l’occasione, Rustici tra i pali, difesa a 4 composta da Frunza, Croccolino, Pezzola e Cioci N.; a centrocampo Franciaglia, Selimi e Filippi N.; esterni Montagnolo e Filippi N.; Cioci G. unica punta.

Il primo tiro in porta è del Ciconia; Nicolò Filippi prova la botta con una punizione dai trenta metri, con la palla che esce alta. Dopo due minuti, è il numero 11 del Colonia Dudu che si fa strada indisturbato tra la difesa avversaria, entra in area, tira battendo Rustici, ma il pallone rimbalza sulla linea di porta uscendo a lato.

All’11 bella azione solitaria di N. Filippi, che, dal limite della propria area, arriva fino all’area avversaria, mancando di poco lo specchio della porta. Dopo cinque minuti, è il solito Dudu, di nuovo smarcato sulla fascia sinistra, che manca la porta del Ciconia. Un minuto dopo, Filippi N. recupera una palla a centrocampo, lanciando Cioci, che entra in area e, da posizione angolata, manda fuori di un pelo.

Al 30′, grossolano errore della difesa ospite: lo scatenatissimo Dudu viene servito in posizione di netto fuorigioco; i giocatori del Ciconia si fermano sicuri del fischio arbitrale che non arriva; il numero 11 avversario calcia senza problemi, battendo Rustici, ma Pezzola, velocissimo, salva sulla linea. Dopo due minuti è ancora Dudu che rimedia un calcio di rigore per fallo subito da Frunza, dopo che lo stesso attaccante era sfuggito a Pezzola; il numero 4 del Colonia realizza dal dischetto il gol dell’1 a 0.

Sull’azione seguente, è invece il Ciconia che si fa pericoloso, grazie a un calcio di punizione sulla linea dell’area avversaria per un fallo su Cioci G. E’ il figlio Nicolò che tira, ma il portiere del Colonia si oppone con una grande parata.

Ma è al 43′ del primo tempo che la partita prende la svolta decisiva: una punizione dai trenta metri per il Colonia, calciata in maniera non proprio irresistibile, ed i locali siglano il gol del 2 a 0.

Broccatelli, all’inizio della ripresa, sostituisce Frunza, decisamente sottotono dopo aver provocato il fallo da rigore, con Testaj, neanche lui, peraltro, al 100%, sperando forse che il match prenda un’altra piega. Invece, i giochi si chiudono dopo 4 minuti, quando il n. 9 di casa crossa la palla al centro dell’area per il numero 11 che non perdona: è il 3 a 0.

Da questo momento in poi, Il Ciconia smette di combattere e viene schiacciato nella propria area da un Colonia deciso a trovare altre occasioni da gol.

Al 7′ minuto, fuori Pezzola, infortunato, per l’ingresso in campo di Malvis Hoxha, dopo mesi di assenza dovuti al brutto infortunio occorsogli nella gara di andata contro l’Amerina.

Da segnalare, all’11, un rigore sbagliato dai padroni di casa, assegnato a causa un ingenuo fallo di Croccolino su Dudu, per il quale il difensore rimedia anche un’ammonizione. Al 34′, approfittando di un gravissimo svarione difensivo, il Colonia sigla la quarta rete.

Del Ciconia che aveva iniziato il match, a questo punto, non restano che i cocci: la partita è inequivocabilmente indirizzata e resta giusto il tempo per Croccolino di rimediare al 44′ il secondo cartellino giallo, che lo costringe ad una doccia anticipata di qualche minuto.

Stavolta, per Broccatelli, è un fine gara amaro: “E’ una partita facilissima da commentare.La nostra partita è durata 37′,poi il buio piu’ completo. Abbiamo corso male, non ci siamo sacrificati come al solito,il centrocampo non è esistito, lasciando la difesa spesso in balìa dei loro attacanti. Lo ripeto per la milionesima volta: se non giochiamo compatti, corti e aggressivi non andiamo da nessuna parte. Comunque questo è un campionato difficile dove regna grande equilibrio; domenica ospitiamo lo Stroncone che proprio oggi ha battuto il 4Castelli -37 punti quarto in classifica- per 4a1 e sicuramente ci sarà da soffrire.Per fortuna, la classifica è ancora buona,ma non possiamo permetterci ulteriori passi falsi”

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com