lunedì, Maggio 20contatti +39 3534242011

Shadow

Subito un passo falso per l’Orvietana

Una palla persa condanna i biancorossi, gara nervosa: tre espulsi.

ORVIETANA – AMC98 0-1

ORVIETANA: Barbabella, Antichi, Frellicca (42’pt Mollichella), Catalano (20’st Pimponi), Ciccone, Vallefuoco, Pagnotta, Carioti, Papatolo, La Vecchia, Casarelli. A disp.: Serrani, Cherubini, Bartoli, Palotti, Vergari. All.: Scarfone.

AMC98: Taddei, Falasco, Squadroni, Merendoni, Barbanera, Di Patrizi (38’st Manni), Prosperini, Babusci, Quondam, Ciani, Bordoni (23’st Fenici). A disp.: Giacinti, Paragnani, Marino, Nulli, Milioni. All.: Catinelli.

ARBITRO: Anselmi di Perugia.

MARCATORE: 35’pt Bordoni.

NOTE: Espulsi Casarelli (O) e Prosperini (A) al 43’pt per reciproche scorrettezze, espulso l’allenatore dell’Orvietana Scarfone al 40’st, ammoniti: Carioti (O), Merendoni e Felici (A). Angoli: 5-4, recupero: pt: 3’, st: 3’.

Era stato annunciato come il big match della prima giornata visto che si affrontavano due delle tante presunte pretendenti al titolo di questo girone B di Promozione. Le emozioni non sono certo mancate, anche se l’aspetto agonistico ha prevalso su quello tecnico. Alla fine la differenza la ha fatta una palla persa a centrocampo che ha innescato l’azione decisiva. Poi con le squadre in 10, su un campo così grande come il Muzi, troppo ha dovuto faticare chi era sotto per provare, andandoci anche vicino, a recuperare, rischiando ovviamente le ripartenze dell’AMC che avrebbe potuto anche chiudere i giochi in anticipo.

E’ il centrocampo che l’Orvietana deve collaudare, non a caso l’acquisto dell’ultima ora, Catalano, proprio quella zona di campo deve occupare, ma vista l’assenza di Mirko Chiasso, ecco che la coperta sempre corta è rimasta. Le tre giornate residue di squalifica di Franciaglia poi hanno costretto uno dei migliori centrali difensivi di questo stesso girone di Promozione nella precedente stagione, Antichi, a giocare terzino, ruolo che in tempi ormai non più troppo recenti avrebbe magari coperto Ciccone, ma a quanto pare ora non può più farlo. Per far tornare i conti dei giovani torna in porta Barbabella, che in coppa era sembrato meno sicuro di Serrani. Insomma un’Orvietana non certo ideale quella scesa in campo e infatti gli ospiti sembrano subito più a loro agio con Babusci che risulterà decisivo. Doveva essere poi la grande sfida dei bomber ma Papatolo è stato poco servito, mentre Quondam si è visto solo a sprazzi, ma ha comunque messo lo zampino nell’azione del gol. Poi tanto nervosismo e tensione a causa anche di un arbitraggio che ha scontentato tutti.

Nel primo tempo è Antichi ad avere la palla buona: servito da La Vecchia, entra in area, scarta un avversario ma tira a lato, quindi il gol partita dall’altra parte: brutta palla persa da Carioti, Quondam ne approfitta per tirare in porta, Barbabella para ma sulla ribattuta Bordoni trova il rasoterra vincente con precisione chirurgica. Poco dopo Quondam ha la palla del 2-0 con l’Orvietana ferma preoccupata per le condizioni di Frellicca rimasto a terra (verrà subito sostituito da Mollichella), la parata di Barbabella evita il raddoppio e la probabile rissa che ne sarebbe susseguita. Tempo pochi minuti però e il parapiglia arriva lo stesso, con l’arbitro che lascia ormai correre sugli interventi duri, ne fanno le spese Casarelli e Prosperini espulsi per essersi fatti giustizia da soli, vista l’anarchia regnante.

Nel secondo tempo Scarfone prova a cambiare posizioni e moduli tattici, ma è chiaro che solo le intuizioni di La Vecchia possono cambiare le sorti del match, per il resto poche idee e tanta fatica. Proprio La Vecchia in tre occasioni, sia da calcio da fermo che su azione, spaventa Taddei, ma l’AMC98 dietro non sbaglia mai e in ripartenza sfiora il raddoppio con Quondam e Ciani, che peccano di imprecisione. Tornano ad andare in tilt anche gli arbitri: punizioni invertite, calci d’angolo inventati: troppo per Scarfone che non gliene manda certo a dire e anche lui viene cacciato. Nel concitato finale un mani di Merendoni, già ammonito, viene sanzionato solo con una punizione dal limite, ci vuole il salvataggio in corner quasi sulla linea per evitare l’1-1. Tra infortuni, proteste, espulsioni e cambi, ci si aspetta un recupero lunghissimo, invece al 93’ arriva a sorpresa il triplice fischio: l’arbitro è riuscito così a sbagliare anche questo.

L’Orvietana esce dal campo senza punti, con uno squalificato in più per domenica prossima e senza particolari miglioramenti visti sul piano del gioco. Intanto, a proposito delle tante presunte favorite di questo torneo, oltre all’AMC solo la Nuova Gualdo Bastardo ha vinto, anche se non manca chi vorrebbe, chissà forse a ragione, inserire nel gruppone anche Bevagna ed Arrone…

Per le interviste dagli spogliatoi vi rimandiamo al servizio online sulla nostra webtv

 

Orvietana – AMC98 0-1 from OrvietoSport on Vimeo.

PROMOZIONE GIRONE B 1ª GIORNATA

Amerina-Bevagna 1-2

Arrone-Torchiagina 3-1

Campitello-Olympia Thyrus 1-1

Grifo Cannara-Strettura 2-1

Massa Martana-Assisium 2-0

Nuova Gualdo Bastardo-Ferentillo 3-1

Orvietana-Amc 0-1

Real Virtus-Olimpia CollepepePantalla 1-1

 

CLASSIFICA:

N. Gualdo Bastardo, Arrone, M. Martana, Bevagna, G. Cannara, AMC 3

Campitello, O. Thyrus, R. Virtus, O. Collepepe P. 1

Amerina, Strettura, Orvietana, Torchiagina, Ferentillo 0.

 

PROSSIMO TURNO:

AMC98 – Campitello

Assisium – N. Gualdo B.

Bevagna – Real Virtus

Ferentillo – Orvietana

O. Collepepe P. – Arrone

O. Thyrus – Amerina

Strettura 87 – Massa Martana

Torchiagina – Grifo Cannara

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com