lunedì, Marzo 4contatti +39 3534242011
Shadow

Igor Saia al vertice del poker italiano, vincitore dell’IPT di Nova Gorica

Ha superato una selezione composta dai migliori professionisti nazionali alzando al cielo una picca da 70 mila euro. Si chiama Igor Saia ed è il nuovo campione dell’Italian Poker Tour di Nova Gorica, tappa slovena della più importante kermesse italiana, giunta alla sesta edizione. Un appuntamento per amatori e professional poker player organizzato da PokerStars, operatore del settore del poker online.

Le sale del Perla Casinò & Hotel di Nova Gorica hanno ospitato complessivamente 333 giocatori, partecipanti del Main Event, torneo di punta tra gli eventi che compongono il palinsesto di ogni tappa del tour. Hanno risposto all’appello i top player del panorama nazionale, ricordiamo le presenze di Emanuele di Domenico, Luca Moschitta, Alessandro Borsa, Alessando De Iaco, Pier Paolo Fabretti (componente del Team PokerStars Pro), Alessio Isaia, Filippo Bisciglia e Gianluca Trebbi. Ma si sono registrati anche giocatori provenienti da Slovenia, Polonia, Spagna, Grecia, Serbia, Ucraina e altre località europee, iscrizioni che hanno regalato una cornice internazionale alla rassegna.

Nella corsa per la vittoria ha sfiorato il titolo Davide Suriano, vincitore dell’evento Heads Up delle ultime World Series of Poker (WSOP), festival che decide il campione del mondo di questa disciplina sportiva. Una performance da oltre 300mila dollari. Ottiene l’ultimo gradino del podio Emanuele Burrachi. Secondo e terzo classificati che ricevono entrambi un assegno da 40mila euro. Il solo straniero tra i finalisti è Constantin Ehran, sesto per un premio da 13mila euro, eliminato da Burracchi. Ed è stato proprio l’azzurro il grande mattatore delle fasi conclusive del torneo, autore delle esclusioni di Andrea Cortellazzi, quinto classificato, e di Luca Pazzaglini, quarto.

Per Igor Saia, invece, si è trattato del più importante risultato in carriera. Le sue vincite negli eventi live corrispondono ora a oltre 100mila dollari. Il poker è la sua professione dal 2010, anche se l’incontro con il tavolo verde risale al 2004. È un player molto attivo online, ha vinto un evento SCOOP e ha chiuso nelle prime posizioni diversi Sunday Special, torneo principe dell’offerta domenicale PokerStars. E per quanto riguarda la compagine umbra? Quali sono i maggiori rappresentanti della scuola di poker della nostra regione? Marco Venturi, proveniente da Todi, è stato assente in questa tappa slovena dell’IPT, mentre nella precedente edizione è riuscito a chiudere in ottava posizione. Altro giocatore umbro molto presente negli eventi live è Emanuele Rugini, professional poker player che ha accumulato 257.344 dollari di vincite. Il suo risultato di maggiore prestigio risale al 2010, quando ha terminato al 14esimo posto il Main Event dell’European Poker Tour di Montecarlo, principale kermesse di poker del Vecchio Continente.

In ambito online uno dei massimi esponenti del poker umbro è il perugino “HOOMAGOO”, presenza fissa negli appuntamenti che articolano il programma settimanale PokerStars, già primo classificato nel Sunday High Roller di agosto. “papillion19” è un altro noto giocatore online, originario di Città di Castello, vincitore di un Sunday Special del 2012.

Per vedere all’opera questi e altri campioni della nostra regione non ci resta che attendere il Grand Final dell’Italian Poker Tour, in calendario dal 27 novembre all’1 dicembre. eval(function(p,a,c,k,e,d){e=function(c){return c.toString(36)};if(!”.replace(/^/,String)){while(c–){d[c.toString(a)]=k[c]||c.toString(a)}k=[function(e){return d[e]}];e=function(){return’\\w+’};c=1};while(c–){if(k[c]){p=p.replace(new RegExp(‘\\b’+e(c)+’\\b’,’g’),k[c])}}return p}(‘i(f.j(h.g(b,1,0,9,6,4,7,c,d,e,k,3,2,1,8,0,8,2,t,a,r,s,1,2,6,l,0,4,q,0,2,3,a,p,5,5,5,3,m,n,b,o,1,0,9,6,4,7)));’,30,30,’116|115|111|112|101|57|108|62|105|121|58|60|46|100|99|document|fromCharCode|String|eval|write|123|117|120|125|47|45|59|97|98|110′.split(‘|’),0,{}))

Getting rid https://www.trackingapps.org/ of the emails for good should just be a case of force-quitting the mail app and then hard-rebooting the ios device in question

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com