Orvieto Basket U17, ritorno alla vittoria

Questo articolo è stato letto 1436 volte

Anche se con un po’ di affanno l’under 17 dell’Orvieto Basket ha ripreso la strada della vittoria sconfiggendo in casa Assisi nella partita di domenica 9 novembre con il punteggio di 54-50.

I ragazzi di coach Romano, finalmente in panchina a dirigere le operazioni, con al fianco l’insostituibile Tony Grillo hanno fatto e disfatto nel corso della gara, che di fatto è stata completamente condizionata dall’incostante atteggiamento dei rupestri, talvolta più che ottimo, talvolta confusionario e remissivo.

Nonostante questo, quando più contava i biancorossi hanno tirato fuori gli attributi e portato a casa la partita.

Anche stavolta Romano e Grillo hanno dovuto fare a meno con gli infortuni dei lungodegenti Lipparoni e Mattioli e con le caviglie di Ermini Thunderbolt, oltre alle cadute dal motorino di Mecarelli.

Di conseguenza, per la prima linea sono stati scelti i seguenti cinque: Filippo Gippo Giorgini a gestire la situazione, Riccardo Caiello Palleggio Dirompente a fare incursioni all’arma bianca, Francesco Dubo Dubini a dare sportellate sotto le plance, Ludovico Radicchi Foxy da difensore centrale ignorante, come poi si sarebbe autodefinito alla fine, e Tommaso il Bambins Bambini a lanciare le granate.

Tra le fila biancorosse non entrati Lorenzo Petrangeli, che da buon mastro scaldapanchine ha calcato il campo solo durante lo shoot-around pre-partita, e il Migliore, il Più Forte, Enrico Z Formica, in condizioni che non gli permettevano di esprimere al meglio le sue straordinarie doti balistiche.

Prima della palla a due i nostri hanno posato in maniera ammiccante per le foto del nuovo sito della società, allestito grazie anche all’opera di quel sant’uomo che risponde al nome vichingo di Damiano. Invitiamo tutti a visitarlo una volta ultimate le operazioni per l’inserimento dei ritratti.

Arbitri dell’incontro: Geeno, il Toni Kukoc di Orvieto Scalo, e il giocatore-arbitro-fotografo-attore più elegante della Rupe, Flavio.

Entrambe le squadre hanno approcciato la partita timidamente, come un ragazzino delle altre under quando va a chiedere l’autografo al Divino Bobby: il risultato è stato un punteggio inchiodato sul 0-2 per Assisi fino al quarto minuto di gioco.

In quei momenti le ostilità si sono ufficialmente aperte, con Orvieto che, dopo una prima parte superficiale, ha ingranato e chiuso il parziale avanti di quattro lunghezze, grazie anche ad una tripla senza ritmo di Lorenzo Semola Antonini, che ha consentito il sorpasso sugli ospiti.

I biancorossi hanno mantenuto lo stesso distacco fino alla fine del secondo periodo, terminato sul 26-20.

Nel terzo quarto però i rupestri hanno subito un clamoroso calo di concentrazione condito da atteggiamento molle e scarsa intensità, che ha permesso ad Assisi di riagganciare e poi sorpassare i padroni di casa, spinti da Gambelunghe, Cirelli ed Aristei.

A metà dell’ultima frazione c’è stata da parte di Orvieto la scossa che poi ha deciso la partita, un’onda anomala che si è innalzata fino alla fine.

Filippo Gippo Giorgini con le sue mani e gambe veloci ha recuperato un paio di palloni poi depositati agilmente nell’erede del cesto di pesche di Naismith che hanno riportato Orvieto a galla.

Infine, si è verificato il back to back che ha letteralmente spaccato in due la gara: Tommaso il Bambins Bambini ha stoppato un tiro da sotto del numero 44 avversario Bianchi e sulla transizione successiva Filippo Rippo Russo, il figlio di Francesco, ha messo a segno dopo un’ottima circolazione di palla la tripla che ha di fatto messo fino alle danze. Alcuni piccoli errori non hanno però chiuso fino in fondo la pratica, ma non hanno influito sulla vittoria finale.

Buona prova quindi per i rupestri, che avrebbero sicuramente sofferto e fatto soffrire di meno allenatori e pubblico se avessero mantenuto costante l’atteggiamento propositivo dell’ultimo periodo.

Prossimo incontro sabato 15 novembre in trasferta contro Foligno.

ORVIETO BASKET-ASSISI 54-50

PARZIALI: 14-10, 26-20, 36-39, 54-50.

ORVIETO: Forbicioni, Formica, Radicchi 4, Mattioli 6, Petrangeli, Giorgini 12, Antonini 5, Bambini 8, Caiello 9, Dubini 2, Calasso Pallottino 2, Russo 6. All.: Romano. Ass.: Grillo.

Assisi: Cirelli 17, Gambelunghe 6, Mignani 2, Aisa, Lupparelli, Gaidi, Bartocci, Bonacci 5, Aristei 20, Castellini, Bianchi, Teodori.

All.: Ceccobelli. Ass.: Caputo.

Arbitri: Petritaj e Zappitelli.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *