La felicità ripaga sempre! L’under 14 di Coach Zannini, gioca bene e vince ad Assisi

Questo articolo è stato letto 1339 volte

Grande vittoria per l’Under 14 di Giuseppe Zannini sul difficile campo di Assisi

logo_000399_OrvietoBasket

Orvieto parte col piede giusto e si lancia subito all’attacco, la squadra gira bene, attacca e difende ben disposta in campo, ma i padroni di casa non ci stanno a perdere e cercano di opporsi al gioco degli orvietani. Si chiude il primo quarto dopo un bell’inizio partita, divertente con Orvieto in vantaggio di quattro punti, Assisi 13, Orvieto 17.

Nel secondo quarto, il copione è lo stesso, la partita è molto combattuta, con molti errori da entrambe le parti, tiri forzati e scarsa percentuale in realizzazione.

Nonostante tutto i ragazzi della rupe ci sono e non mollano, incrementando il vantaggio di nove punti, si va al riposo lungo con Orvieto a 31 e Assisi a 22 punti.

Il rientro in campo nel terzo quarto fa davvero sperare che i ragazzi di coach Zannini abbiano ingranato la marcia giusta per chiudere la partita. Una bomba di Lazzarini, e subito dopo quella di L. Mocetti, lasciano il campo di Assisi ammutolito: più quindici per gli Orvietani.

I ragazzi di coach Breghi non ci stanno e iniziano a dettare le regole del loro gioco, alle quali gli ospiti sembrano non reagire. Assisi recupera punto dopo punto e si porta alla fine del terzo quarto a ridosso degli ospiti; solo due punti separano i padroni di casa dai ragazzi della rupe, Assisi 42- Orvieto 44.

L’ultimo quarto è quello decisivo, apre subito Assisi con un canestro del capitano Landrini, mattatore per la sua squadra, insieme a Fettuccia (17 punti), suoi alla fine dell’incontro 24 punti,  che porta il punteggio sul 44 pari.

Assisi inizia a crederci, le squadre sono punto a punto ma Prosperini sale in cattedra, realizza uno score di 10 punti e aiutato da  L. Mocetti, sua la bomba dei 60 punti e da Fiorenzi, portano i ragazzi di coach Zannini alla vittoria, 65 Orvieto-56 Assisi.

Una bella vittoria, voluta e ottenuta da tutta la squadra, tutti hanno giocato bene e hanno creduto in questo risultato positivo, nonostante l’assenza sul campo per infortunio di una punta di diamante di questo gruppo: Alessandro Pigozzi. Forse è per onorare al meglio l’amico che i ragazzi si sono impegnati al massimo. Bravi! un grosso applauso a tutti: Simone Mocetti, Maurich, Radicchi, Severini, Fornero, Petrangeli, Lazzarini, Lucio Mocetti, Fiorenzi, Prosprerini, Stella.

Una grande prova di impegno, lavoro e sacrificio. Oggi la classe operaia è andata in paradiso.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *