lunedì, Febbraio 26contatti +39 3534242011
Shadow

Ceprini. Finito un girone di andata di “assestamento”, le biancorosse si giocano ora la salvezza

La stagione 2015-16 è arrivata al giro di boa. Abbiamo ritenuto opportuno dare spazio per un resoconto di questa prima metà di campionato a chi vive in prima linea la realtà in casa Orvietana, giunta alla sua quarta stagione consecutiva nel massimo campionato, per tracciarci un bilancio e.. guardando all’immediato futuro che è la gara al Palasport di Porano contro il Geas.

VALENTINA BALDELLI: “Alla fine del girone d’andata di questo campionato posso dire che per noi è stata di “assestamento” visto che abbiamo cambiarto tutte le straniere e alcune italiane. Ci siamo trovate ad affrontare un campionato molto competitivo dove purtroppo abbiamo perso alcune partite fondamentali contro le nostre dirette concorrenti per la salvezza. Dall’altra parte abbiamo vinto gare importanti contro Battipaglia, Cagliari e, infine, il derby contro Umbertide. Come ho già detto, il campionato si è dimostrato molto competitivo e, per una squadra giovane come la nostra, ogni partita è fondamentale sia per il risultato che per la nostra crescita. Squadre come Schio e Ragusa non hanno bisogno di presentazione, infatti le troviamo come l’anno scorso in vetta alla classifica… anche Lucca, quest’anno, è tornata ad altissimo livello, per il resto ci sono le solite Venezia e San Martino.. poi tutte le altre squadre che lottano per evitare gli ultimi due posti. Noi, in questa prima fase, abbiamo perso una pedina importante come Ivanova per infortunio: questo è stato un motivo in più per unirci e moltiplicare gli sforzi. Siamo un bel gruppo, lavoriamo bene, c’è fiducia in noi e nella Società.. quindi ora affrontiamo questo girone di ritorno con la consapevolezza di recuperare i punti persi, di dover dare ancora di più in campo per evitare gli ultimi due posti. Abbiamo appurato sulla nostra pelle che anche le squadre neo promosse sono molto competitive, quindi è vietato abbassare la guardia.. poi, come sempre, sarà il campo a dare le risposte”.

AZZURRA GAGLIO: “Il girone d’andata non è stato per nulla facile. Abbiamo iniziato con convinzione e determinazione ma alcune sconfitte e la difficoltà nel sopportare la tensione soprattutto in quelle partite che dovevamo e credevamo di vincere così come l’infortunio della terza straniera ci ha un po’ fatto perdere la bussola; nonostante ciò, abbiamo continuato a lavorare sodo e a credere in noi stesse. Tutto sommato i risultati che ci sono stati nel girone d’andata hanno evidenziato come questo campionato sia difficile, dove ogni squadra può vincere o perdere con qualsiasi altra. È proprio per questo che ci stiamo preparando ad affrontare con un altro spirito il girone di ritorno”.

EMILIA BOVE: “Il girone d’andata è stato altalenante: abbiamo iniziato a bomba per poi attraversare un periodo nero dove nessuno sentiva più fiducia in sé stessa e non si sentiva più lo spirito di squadra. Poi finalmente la luce: la partita contro Napoli dove abbiamo ritrovato la fiducia e la voglia di lottare tutte insieme, sfiorando la vittoria; abbiamo giocato bene contro Venezia ed è arrivata la vittoria nel derby ad Umbertide. Domenica si è disputata la partita contro Schio, che ha chiuso il girone d’andata; ora si ricomincia più forti di prima per disputare un girone di ritorno alla grande, compatte e unite da un unico obiettivo… la salvezza “.

ELISA MANCINELLI: “Essendo molto critica ed esigente con me stessa non posso che esprimere un giudizio mediocre sulla mia prima parte di campionato. Di contro, sto crescendo molto mentalmente e, come la frase che ho tatuato nel mio corpo, sto credendo sempre più in me stessa: tutto questo lo devo alla mia Società e Coach in primis. Quindi, tutto sommato, con un grafico posso riassumere il mio andamento con una linea verso l’alto. Tutta la mia squadra sta carburando sempre di più, partita dopo partita e, scaramanticamente, dico di essere molto fiduciosa per il proseguo del campionato”.

MASSIMO ROMANO: “Il nostro girone d’andata non è stato particolarmente brillante. L’infortunio di Ivanova ed il riaffiorare dei problemi fisici di  Capolicchio hanno, indubbiamente, influito ma, a parte qualche buona prestazione, potevamo fare di più ed il bilancio è più negativo che positivo. Ora inizia il girone di ritorno e il nostro imperativo sarà dare continuità, facendo più punti possibili”.

azzurra_giro boa

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com