domenica, ottobre 2contatti +39 3534242011




Orvietana Calcio più in alto di tutti: goleada all’Arrone e play off da seconda in classifica

Questo articolo è stato letto 1465 volte

Orvietana: Perquoti  (23’ st Tailli), Frellicca, Vergari, Gimelli, Di Girolamo, Curri, De Francesco, Ceccarini, Cochi (28’ st Casarelli), Monesi,  Bartoli (16’ st Carpinelli); all. Nardecchia  A disp: Guida, Tonelli, Mollichella

 Arrone: Schiaroli, Rizzi, Martini, Campi, Salusest, Cianetti, Buzzi A., Slobodnic (Bravetti), Toderi, Puccilli, Orsini (Buzzi Al.); all. Pagliarini A disp: Giampieri Raggi Terzino Gianfelice

Arbitro: Castrica di Terni, Assistenti Proietti Brodoni di Terni

 Reti: 2’ pt, 37’ pt e 28 st De Francesco, 31′ pt Puccilli, 45’ pt Cochi, 20’ st Frellicca, 34’ st Carpinelli.

Note: rec. pt 1’ st 1’

Valzer di goal nell’ultima giornata di campionato. Ben sette, infatti, sono quelli messi a segno oggi al Muzi: sei per i padroni di casa, uno solo per gli ospiti. L’Arrone, già con la testa ai play out, si presenta in campo con una squadra che è poco più di una juniores. L’Orvietana, dal canto suo, deve fare a meno di capitan Bagnato e Pallottino – fuori per infortunio – il cui stop si prospetta abbastanza lungo; a riposo in panchina, Massimiliano Nardecchia tiene anche Tonelli, il quale è in diffida e, con ogni probabilità, il tecnico biancorosso decide così di non mettere a rischio la sua presenza per la prima gara dei play off. Anche Di Michele, squalificato, è seduto in tribuna.

 Pronti via, neanche il tempo di un sospiro, ed ecco i padroni di casa già in vantaggio. E’ De Francesco ad aprire le danze: sombrero all’avversario, poi si allunga la palla e trafigge Schiaroli sul primo palo. Intorno alla mezz’ora, è Bartoli che fa gridare invano al goal: salta splendidamente un paio di avversari, dribbla anche il portiere e lascia andare una grandissima botta, che trova però sulla linea il piede di un difensore che respinge. Botta di Bartoli e risposta Arrone: un infortunio difensivo, di cui approfitta Puccilli, porta in parità le sorti dell’incontro.

 Al 37’pt. è di nuovo De Francesco che sale in cattedra: raccoglie un cross dalla sinistra di Bartoli e conclude sul secondo palo. 2-1. Già quando la prima frazione di gioco volge al termine, arriva Cochi ad arrotondare il risultato e mettere in ghiaccio il match: stavolta De Francesco, dalla propria fascia di pertinenza, mette in mezzo per Ceccarini, che manca l’appuntamento con il goal. Per fortuna che Cochi c’è: da venti centimetri, non deve fare altro che ribadire la palla in rete. 3-1 e tutti a riposo.

 Il secondo tempo, comincia sulla falsariga del primo. Da segnalare, poco dopo dall’inizio della ripresa, l’ingresso in campo di Tailli al posto di Perquoti.

 Ormai quelle poche motivazioni che gli avversari potevano avere sono definitivamente esaurite e il campo è libero per le incursioni biancorosse. E’ il 20’st., quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Frellicca mette a segno una delle marcature più belle delle partita: tiro a volo di controbalzo col sinistro e palla all’angoletto: 4-1.

Nardecchia fa spazio anche al giovane Casarelli, classe 1999, che subentra a Cochi poco prima del 75’. Sostituzione, questa, che coincide con la rete del 5-1 dell’Orvietana, con la più classica delle azioni: lancio lungo a cercare De Francesco e esterno del numero 7 biancorosso a incrociare.

Infine, c’è da registrare la marcatura di Carpinelli, subentrato al posto di Bartoli: sette goal per lui in maglia biancorossa. De Francesco, sulla fascia, salta due avversari e si accentra; scarico su di lui, che ha tutto il tempo di stoppare, mirare e gonfiare la rete.

 Al 90’ è veramente tempo di verdetti: l’Orvietana termina il campionato da seconda in classifica e, domenica prossima, giocherà al Muzi la prima gara valevole per i play off contro la Nuova Gualdo Bastardo, quinta classificata, che capitola in casa contro il Bevagna.

 Sempre play off sarà tra l’Assisi, che oggi non è andato oltre lo 0-0 ad Acquasparta contro l’AMC98, e il Campitello, il quale scongiura il pericolo Nocera, avendo la meglio su questa per 2-1.

 Altro verdetto: Mirko De Francesco, con 25 goal, raggiunge il gradino più altro della classifica marcatori, in coabitazione con Tomassoni della Nuova Gualdo Bastardo, ma, in questa stagione, il nostro numero 7 ha totalizzato ben 30 reti, se si considerano anche le gare di coppa.

 L’appuntamento è quindi domenica I maggio allo Stadio L. Muzi di Orvieto, dove si affronteranno l’Orvietana Calcio e la Nuova Gualdo Bastardo. I padroni di casa, con due risultati utili su tre  – vittoria e pareggio – sono senza dubbio favoriti, mentre gli ospiti, se vorranno continuare il loro cammino verso l’Eccellenza, oltre ad attendere, come tutti, i verdetti provenienti dalla serie D, dovranno per forza lottare per i tre punti.

de francesco

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *