lunedì, agosto 8contatti +39 3534242011




Ciao cara, vecchia Terza Categoria. Ci mancherai…

Questo articolo è stato letto 1914 volte

image

 

E, con questa domenica appena trascorsa, salutiamo definitivamente il campionato di Terza Categoria, che, dalla prossima stagione, scomparirà per lasciare spazio ad un aumento dei gironi di prima e di seconda.
Trentatré erano le squadre che animavano i tre gironi: le prime classificate di ogni girone hanno l’accesso diretto al campionato di prima; le altre trenta sono tutte promosse in seconda.

L’Allerona (Terza Categoria girone C) che, insieme al Lugnano in Teverina, è stata in corsa fino all’ultimo per raggiungere questo storico doppio salto, ci ha creduto fino in fondo, ma crederci non si è rivelato abbastanza. I ragazzi di Prosperi hanno dovuto arrendersi, nell’ultima giornata, sul campo del Lugnano in Teverina, che esce vittorioso per 3-0 dallo scontro diretto.

La cornice di pubblico è quella delle grandi occasioni, con le due tifoserie, coloratissime, che non si risparmiano nell’incitare i loro beniamini.

La partita, durante tutto il primo tempo, è molto equilibrata, con i rispettivi reparti avanzati che creano anche buone occasioni. Il match si sblocca al 20’pt, grazie ad un calcio di punizione, assegnato ai padroni di casa, all’altezza del vertice sinistro dell’area ospite. È Di Nicola che si incarica della battuta: il suo tiro scavalca tutta la barriera e si insacca alla sinistra di Pietrini.

L’Allerona non ci sta e cerca il pareggio, ma i suoi tentativi, alcuni dei quali avrebbero meritato maggior fortuna, si traducono in un nulla di fatto.

Siamo già nei minuti di recupero, quando i locali arrotondano il risultato: incursione in area di Di Nicola che viene atterrato. L’arbitro è lì a due passi e non ha dubbi: indica il dischetto. Dell’esecuzione si incarica lo stesso Di Nicola: 2-0 e doppietta per lui.

Il secondo tempo inizia su ritmi notevolmente più bassi. I locali non devono far altro che amministrare il vantaggio; gli ospiti, dal canto loro, sembrano aver perso la spinta propulsiva, che ha caratterizzato la prima frazione, anche perché l’impresa, sul doppio vantaggio per il Lugnano, è veramente ardua da tentare.

È al 26’st. che la partita viene definitivamente chiusa: calcio d’angolo per i padroni di casa, battuto corto; cross in mezzo per l’incornata di Turchetti che vola più in alto di tutti e sorprende Pietrini. 3-0 e gara virtualmente conclusa.

Al triplice fischio è comunque festa grande, con le due squadre a raccogliere l’applauso delle rispettive tifoserie.

Il Lugnano in Teverina ritorna a disputare il campionato di Prima Categoria, mentre l’Allerona, insieme alle altre nove squadre che hanno composto questo Girone C di Terza, è promosso in Seconda.

E, come nella più classica delle pièce teatrali, il sipario si abbassa, i protagonisti si inchinano e salutano, le luci si spengono. Applausi.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *