martedì, Giugno 18contatti +39 3534242011
Shadow

La Zambelli si ferma sul più bello con Casal De’ Pazzi. E ora occorre vincere a Roma

Per la Zambelli Orvieto non comincia nel migliore dei modi la serie di semifinale dei playoff promozione verso la A2. Davanti al proprio pubblico, ancora una volta numerosissimo, le tigri orvietane non riescono a far propria gara-uno lasciando, dopo 5 set e oltre 3 ore di gioco, la partita alla Volleyro’ Casal De’ Pazzi Roma. Per le gialloverdi si tratta di un brutto stop, il primo nel post-season, il secondo della stagione, uno stop amarissimo anche perché figlio di una prestazione dai due volti, con un inizio tutto sommato positivo che ha portato il team della rupe sul 2-0 e un tracollo finale che ha reso possibile prima la riapertura del match da parte delle romane e poi il definitivo sorpasso delle stesse al tie-break.

Passa dunque in gara-uno la formazione della Volleyrò apparsa più convinta delle rivali, specialmente dopo due set che sembravano condannarla, brava a farsi trovare pronta nel momento cruciale del quinto che le ha assegnato la vittoria e con una Nwakalor imbattibile in attacco. Un duello, quello tra Zambelli e Volleyro’, nel quale le due antagoniste si sono equivalse su tutti i fondamentali ma che alla fine si può dire sia stato condizionato dal numero degli errori, maggiore quello delle gialloverdi che hanno così ceduto una partita che sembrava essere loro in pugno.

Le tigri crollano letteralmente e si mettono nei pasticci in questo finale di stagione uscendo dal PalaPapini, davvero gremito e partecipe, con più di un motivo per mordersi i gomiti.

Una partita iniziata con un tentativo di fuga dalle padrone di casa che sono andate sul 14-11 grazie ad una Sabatini particolarmente incisiva a rete, ma che poi è stato rovesciato grazie all’ingresso di Nwakalor (19-21), e ripreso sul finale sfruttando i regali altrui. Alla ripresa dei giochi le giovani capitoline cominciano a carburare e vanno decisamente avanti (9-12), sono state Rossini e Sabbatini a trovare la forza di ribaltare e la via del raddoppio. Nella terza frazione il pubblico locale si è illuso vedendo le proprie atlete fuggire sul 5-2, momento nel quale Melli ha cominciato a portare coltellate micidiali ai fianchi e Nwakalor ha ribadito i suoi ottimi numeri offensivi riducendo le distanze. Il quarto periodo ha visto ancora una reazione orvietana nella prima fase, ma dal 7-5 in avanti le capitoline hanno preso il pallino in mano con Bartolini attivissima e non l’hanno più lasciato rimandano il verdetto. Al tie-break è emerso ancora l’orgoglio della Zambelli che ha prodotto un vantaggio rassicurante nella prima metà raggiungendo il 9-6, ma le avversarie non si sono scoraggiate ed hanno agganciato per poi vincere ai vantaggi grazie a due errori umbri.

Un duello accesissimo, nel quale a vincere sono state le ospiti e nel quale hanno avuto un certo peso sia la stanchezza, che ormai è un dato di fatto, qualche scelta tecnica discutibile e pure qualche svista arbitrale. A questo punto c’è solo una possibilità per la Zambelli di tornare in corsa per la finalissima, ovvero vincere sabato 28 in trasferta, in casa della Volleyro’. Un miracolo che Orvieto può ancora riuscire a compiere, nonostante ormai la stanchezza sia uno spettro con cui fare i conti per tutti. Sempre sabato 28 sarà inoltre possibile conoscere la prima delle due finaliste: il confronto infatti tra Battistelli Rimini, squadra classificatasi 1a nel girone C, e Sigel Marsala Trapani squadra giunta 1a nel girone D, è in perfetta parità di serie e proprio sabato si gioca la “bella” tra le due. Chi vince va direttamente in A2, chi perde avrà un’altra possibilità di salire giocandosi in finale, contro chi tra Zambelli e Volleyro’ supererà il turno di semifinale, l’altro posto in A2.

FMPH1453

 

ZAMBELLI ORVIETO – VOLLEYRÒ CASAL DE’ PAZZI  2-3

(25-23, 25-21, 16-25, 22-25, 14-16)

ORVIETO: Sabbatini 24, Rossini 17, Kotlar 12, Tiberi 12, Ubertini 9, Pesce 4, Rocchi (L1), Fastellini. N.E. – Volpi, Iacobbi, Escher, Serafini (L2). All. Gian Luca Ricci e Marco Gobbini.

CASAL DE’ PAZZI: Melli 15, Pamio 14, Bartolini 12, Mancini 6, Spinello 5, Provaroni 4, Ferrara (L1), Nwakalor 16, Turlà, Dalla Rosa, Cecconello, Napodano (L2). All. Luca Cristofani e Sandor Kantor.

Arbitri: Matteo Selmi e Marta Mesiano.

ZAMBELLI (b.s. 9, v. 5, muri 10, errori 29).

VOLLEYRÒ (b.s. 6, v. 8, muri 9, errori 18).

 

Fotogallery

 

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com