Pareggio a reti inviolate tra Orvietana e Spoleto

Questo articolo è stato letto 715 volte

Finisce come all’andata, senza vincitori né vinti e senza gol. Lo Spoleto è stato pericoloso nel primo tempo quando Beccaceci ha salvato l’Orvietana per due volte, mentre la squadra di casa è andata vicina al gol nella ripresa, anche a pochi minuti dal novantesimo.

Fiorucci, senza Dida squalificato, parte con il 4-3-3, davanti a Beccaceci operano Paletta, De Vitis, Annibaldi e Simoncini, a centrocampo ci sono Colangelo, Bernardini e Bertino, con Keita, Danieli e Locchi in attacco. Gagliarducci recupera i due terzini sottoqouta e schiera l’ex Mortaroli in attacco.

La prima occasione è per l’Orvietana, Keita viene lanciato e percorre palla al piede oltre mezzo campo, entra in area dal lato corto, supera un avversario, ma la sua conclusione è ben parata da Palanca. La gara ha altri momenti di vivacità a metà tempo, quando a fronte di qualche ripartenza dell’Orvietana, ma senza esiti, lo Spoleto si vede sventare per due volte il vantaggio dal portiere dell’Orvietana. Nel primo caso i biancorossi di casa si erano fermati per l’intervento su Colangelo, rimasto a terra, ma un rimpallo aveva favorito Luparini che vola via, arriva in area, dove Beccaceci esce lo affronta in una sorta di uno contro uno e ne esce vittorioso. Il giovane portiere di casa deve fare ancora gli straordinari pochi minuti dopo: scambio Marinaro per Priorelli che entra in area, riappoggia dietro per lo stesso numero 4 ospite che prova la botta dalla distanza. Lo splendido scatto in tuffo di Beccaceci salva ancora l’Orvietana. La gara poi perde un po’ di ritmo e il tempo si chiude con una sola nota di cronaca: il tiro Colangelo, da oltre i 20 metri, che non sorprende Palanca.

Il primo quarto d’ora della ripresa passa senza emozioni, quindi si fa di nuovo pericoloso lo Spoleto, quando Coppola scende sulla sinistra e mette palla in area verso Priorelli, la cui conclusione al volo non inquadra i pali. Fiorucci allora inserisce un’altra punta, Chiumarulo, per Colangelo. Risponde Gagliarducci che manda in campo Veneroso per Mortaroli. Dalla seconda metà della ripresa cambia il vento: per 4 volte l’Orvietana va vicina al vantaggio, tutte occasioni nate da calci piazzati di Bertino. Il colpo di testa di De Vitis, da corner, esce di un niente, un altro corner di Bertino porta ancora De Vitis a intervenire in area, col pallone che arriva poi sulla testa di Keita, la traiettoria stavolta sembra vincente, ma un difensore dello Spoleto salva sulla linea a Palanca battuto. Dopo i due calci d’angolo, sono due punizioni da tre quarti campo, sempre di Bertino, a creare scompiglio in area ospite: prima il colpo di testa di Cotigni, va a lato quindi, al minuto 43, un altro colpo di testa, di Annibaldi, a pochi metri dalla linea di porta, sfiora nuovamente il palo. I quattro minuti e mezzo di recupero non registrano altri episodi di cronaca e le squadre si dividono la posta.

Domenica prossima l’Orvietana sarà di nuovo impegnata in casa contro l’Assisi Subasio.

Queste le parole di Silvano Fiorucci nel dopo gara:

“Eravamo partiti meglio noi, poi non so perché ci siamo abbassati e lo Spoleto ha avuto buone occasioni nel primo tempo, nella ripresa le occasioni, anche clamorose, le abbiamo avute noi, si poteva anche vincere, ma può andar bene anche il pareggio. Dopo la sosta natalizia stiamo sempre a combattere con infortuni, influenze e acciacchi vari che non ci fanno lavorare al completo durante la settimana, in un campionato così equilibrato è un aspetto che rischia di pesare. Andiamo avanti di partita in partita, il primo obiettivo è fare più punti dello scorso anno, cioè 38, poi, se lo raggiungeremo in fretta, guarderemo bene la classifica e cercheremo un nuovo obiettivo”.

 

ORVIETANA – SPOLETO 0-0

ORVIETANA (4-3-3): Beccaceci; Paletta, De Vitis, Annibaldi, Simoncini (43’st Bianco); Colangelo (20’st Chiumarulo), Bernardini, Bertino; Keita, Danieli (47’st Idromela), Locchi (31’st Cotigni). A disp.: Kikkri, Lanzi, Sulimani, Matuzalem, Perquoti. All.: Fiorucci.

SPOLETO (4-2-3-1): Palanca; Coppola, Tommaselli, Scipioni, Labonia; Marinaro (11’st Guatieri), Lira Ferreira; Mortaroli (21’st Veneroso), Di Patrizi (23’st Muhmmed), Priorelli; Luparini (31’st Missaglia). A disp.: Migni, Nita, Menegat, Brace, Mechetti. All.: Gagliarducci.

ARBITRO: Agrò di Terni (Cardinali di Perugia – Bizzarri di Perugia).

NOTE: ammoniti: Paletta, Cotigni (O), Labonia (S); angoli: 3-5. Recupero: pt: 1‘; st: 4‘.

CLASSIFICA: Spoleto e Narnese 37; Tiferno 35; Nestor 33; Orvietana e V.A. Sansepolcro 31; Lama 29; Pontevalleceppi e Trasimeno 28; Ducato 27; Castel del Piano 25; Assisi Subasio e San Sisto 24; Angelana 23; Gualdo Casacastalda 10; Ellera 8.

PROSSIMO TURNO: Orvietana – Assisi Subasio.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *