Volley solidale. Orvieto e Castiglione in campo per l’Ospedale

Questo articolo è stato letto 631 volte

Si può giocare a pallavolo mascherati? Certo che si può! Si deve, quando il fine è divertirsi, quando siamo in pieno Carnevale, ma soprattutto quando il fine è raccogliere fondi per acquistare apparecchiature per il “Santa Maria della Stella” di Orvieto.

E’ quanto fatto dalla sezione Amatori della Orvieto Volley Academy, per l’occasione ospite della Castiglione Volley, domenica 9 febbraio scorsa nella palestra comunale di Castiglione in Teverina (Viterbo). Un pomeriggio, quello organizzato da Roberta Mearilli responsabile del gruppo Amatori della Orvieto Volley Academy e da Mirco Sganappa della Castiglione Volley, con il patrocinio del comune di Castiglione in Teverina, che ha messo al centro la pallavolo solidale, ovvero la bellezza e la felicità di giocare uno contro l’altro ma anche uno insieme all’altro, tutti uniti per un unico risultato a tabellone.

Tecnicamente parlando il torneo era organizzato secondo la formula di quadrangolare con due squadre orvietane e due squadre castiglionesi, ma di punti non se n’è parlato, nessun vincitore o vinto, nessun set-ball, ma una unica match-ball che ha consentito alle due società di divertirsi con schiacciate per nulla limitate dai costumi di carnevale ma, cosa ben più seria, di raccogliere offerte per un totale di 485,35 euro da destinare all’acquisto di beni per l’ospedale orvietano. Un risultato pienamente centrato dagli organizzatori che hanno messo in campo grinta, divertimento, anche tecnica perché no, ma anche amicizia e solidarietà, due pilastri fondamentali che fanno di qualsiasi sport una disciplina socialmente vincente.

Alla manifestazione per gli orvietani era presente il presidente della Orvieto Volley Academy, Mario Mencarelli, mentre chi giocava in casa erano il sindaco della cittadina dell’Alto Lazio, Leonardo Zannini e il parroco don Alfredo Cento. Sport, solidarietà, amicizia, stare insieme, rispetto del proprio compagno così come dell’avversario sportivo, lotta al bullismo, capacità di fare comunità, sono solo alcuni dei temi su cui ci si è soffermati nei saluti di rito che hanno lasciato spazio poi a un pomeriggio divertente e proficuo sia dal punto di vista dell’obiettivo, sia per il legame sportivo che lega le due società, la Orvieto Volley Academy forte di una attività storica nel campo del volley umbro e la Castiglione Volley neo nata società viterbese.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *