lunedì, Giugno 17contatti +39 3534242011
Shadow

Guardege – Alviano 1-3

TERZA CATEGORIA GIRONE D

Guardege – Alviano              1 a 3

Autogol       Ricci 3

Finalmente è arrivato il derby, il Guardege di mister Boni è reduce dalla splendida vittoria sul campo del Giove, prima giornata di riposo, arriva l’Alviano di Pinguino, a punteggio pieno avendo battuto l’Hellas, fuori e L’Attigliano con un secco 4 a 0, in casa.
Il tempo non aiuta, forte pioggia e grandine all’inizio rendono lo splendido manto del comunale di Guardea molto insidioso e scivoloso.

L’Alviano parte con il classico 4-4-2, formazione al completo, rientra dopo la squalifica Ricci, affiancato dal capocannoniere del torneo MagnasciuttoL. Super centrocampo con Lattanzi e Sepi sulle ali e Zaganella e Magnasciutto A. al centro ad impostare. Difesa attenta e sicura Sepi M. e Frustalupi sugli scudi, l’estremo difensore Maccaglia guida la retroguardia con tempismo.

Il Guardege si schiera con un indecifrabile schieramento, 4 difensori guidati da Caringi, forse libero, vecchia maniera, centrocampo a 4 con Rofena e Torolli ad inventare e imbeccare, il poco servito Falco.
La prima mezz’ora l’Alviano chiude i padroni di casa nella propria meta’ campo, Zaganella-Magnasciutto A. le prendono tutte, azioni e contropiedi a raffica, il Guardege butta via il pallone, spazza sempre, numerosi falli sulla coppia d’attacco Ricci-Magnasciutto, di conseguenza numerose punizioni, la difesa locale appare lenta, statica, il gol è nell’aria, una chirugica punizione dello specialista Magnasciutto A. è deviata sottorete dal ritrovato Ricci. 1 a 0.

Il Guardege reagisce, alza il baricentro, arriva più spesso dalle parti di Maccaglia, con Falco, Rofena e Della Marta. Una punizione dalla trequarti, scaturisce il liscio alla mai dire gol di Moscatelli, che insacca nella propria rete. 1 a 1.
Si chiude il primo tempo con l’ingiusta espulsione del centrale Frustalupi che scatena le proteste degli ospiti. Punizione dal limite ma Falco calcia alto.

Nella ripresa lo scatenato Magnasciutto A. si conquista e calcia una punizione da posizione defilata, la parabola è perfetta, tesa e a giro, la difesa dorme, il cobra Ricci no, ancora di testa insacca, 2 a 1.

La partita si accende, arrivano i numerosi cambi, la fatica si fa sentire, brutti interventi, partita dura, ma è un derby, il Guardege reagisce, gli viene negato un gol salvato sulla linea da Magnasciutto L., sembrava dentro, poi un palo con Servi. Trincia neo entrato crea problemi alla retroguardia bianco-rossa.
L’ Alviano non molla, spinge con il tandem Sepi L Sepi M, spezza con Zaganella G, e chiude la partita con un dubbio rigore trasformato dal solito, Ricci. 3 a 1.

Bella partita, l’Alviano arriva a 9 punti, bottino pieno, vetta della classifica. La squadra del patron Ceccaccio convince, l’anno scorso neanche i playoff, dopo un mercato mirato e azzeccato, sarà la sorpresa del torneo.
Il Guardege rimane la bella squadra dello scorso campionato, forse per ora troppo in difesa, attaccanti del calibro di Falco e Trincia vogliono palloni a volontà, come i gol che faranno, sicuramente la Boni band tra le prime 4.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com