mercoledì, Febbraio 21contatti +39 3534242011
Shadow

Aprilia Orvieto sciupa tutto e regala due punti al Torre Passeri

Stavolta ci avremmo scommesso tutti sulla vittoria orvietana. Dopo tre frazioni in cui abbiamo visto i biancorossi di Zannini dare l’anima in campo e anche di più ci siamo arresi ad un quarto, l’ultimo, in cui i nostri si sono spenti, appannati, bloccati da una impasse forse più mentale che fisica che li ha portati a sbagliare, a mollare la presa ed inevitabilmente a regalare la gara al Torre Passeri. Un Torre Passeri che si ritrova ora in testa alla classifica grazie agli scivoloni di Umbertide e Rieti e che è stato fiaccato dalla resurrezione orvietana. Resurrezione che è durata 3 frazioni di gioco in cui gli orvietani hanno imbrigliato il quintetto biancoblu di Tempera grazie ad un Varriale superbo supportato da ogni reparto in campo. Inizia alla grande Orvieto portandosi subito sotto le plance avversarie e dando subito l’idea che non ce ne sarebbe stato per nessuno. [fotogallery e commenti del dopo gara all’interno]

Vedere in campo di nuovo Guazzeroni, Patrignani, Picciaia, Negrotti e Berrocal, finalmente ristabiliti dopo gli infortuni di massa occorsi, ha dato una bella iniezione di fiducia a tutto il team che fin dai primi minuti di gioco ha fatto vedere tiri precisi e penetrazioni efficaci lasciando la difesa Giesse a rincorrere. Un tiro preciso di Varriale porta i padroni di casa a 10 punti. Guazzeroni non sbaglia dal centro assesta un canestro e timbra il dodicesimo punto. Una bella azione di Salucci-Picciaia e Guazzeroni porta il lungo orvietano a centrare il punto 14 ed ancora Varriale azzecca da fuori un 3 punti e si sale a 17. Il Torre appare dapprima disorientato da tanto gioco non preventivato forse da coach Tempera ma poi reagisce e rosicchia punti arrivando a chiudere la frazione sotto di 3. (21-18) Si riparte con un Torre combattivo e ben piazzato che resta a galla mentre a fare da padroni sono ancora gli orvietani con Guazzeroni e Varriale oggi davvero in gran giornata. Berrocal entra ed esce dal campo, forse non è ancora in buona forma ma riesce a giocare buoni palloni e a dar respiro ai compagni permettendo a Zannini una rotazione efficace in panchina. Quando mancano tre minuti alla fine della seconda frazione Varriale azzecca preciso un bel tiro da due da una buona distanza e si sale a 31. Ma il Torre tallona gli orvietani come un avvoltoio e si porta a –1 in poco tempo. Si va al riposo lungo con Salucci che dalla lunetta fissa la frazione a 34-32. Si riparte con i biancoblu in grande rimonta, Elia si smarca bene e buca le maglie della difesa orvietana agguantando un pareggio meritato e con Angelucci arriva a –1. Si fa pericoloso il Torre. Un bel passaggio di Patrignani che si inserisce lancia Varriale che in solitario insacca e sale a 48 ed è poi lo stesso Patrignani che azzecca una tripla su passaggio di Olivieri mentre il tabellone segna 51-45. Tifo alle stelle su azione di Patrignani che regala a Varriale un canestro già fatto che l’ala-guardia orvietana non raccoglie, riprende Patrignani e si sale 53. La terza frazione chiude i giochi con un tabellone di 55 a 53 ma il break di 21 pari la dice lunga sullo stato del match.  Orvieto tiene ancora la gara nonostante Tempera abbia rimescolato gli equilibri in campo e sfoderi ora una marcatura a zona che innervosisce non poco i biancorossi. Ed appare proprio questa la carta vincente del team Giesse. Zannini toglie Varriale e Guazzeroni e finisce la festa. In pochi minuti Orvieto va in tilt, chiude le serrande e mette festa. Palloni sprecati, imprecisi, e falli regalano al Torre la gara su un piatto d’argento. A quattro minuti dalla sirena finale Zannini ci ripensa e ributta a correre Guazzeroni e Varriale. Troppo tardi. I biancoblu approfittano sornioni dell’impasse orvietana, macinano punti su punti e schiacciano sull’acceleratore finendo per annientare con un divario alla fine di +10 le belle pretese dell’inizio partita da parte orvietana. Occasione davvero sprecata per il team orvietano che ha condotto di gran carriera per  trequarti di gara arrendendosi nell’ultima frazione ad un Torre che ha saputo aspettare il momento buono per colpire ed affondare la flotta Zannini. Si resta a due punti mentre la classifica sopra si allunga, il campionato è lungo e buona parte delle più forti sono già passate sul cadavere. Non resta che rimboccarsi le maniche e continuare sulla linea messa in campo oggi, il recupero si è visto, la grinta anche, il gioco e la precisione anche. Basta solo crederci un po’ di più e magari fino in fondo alla gara. Davanti due trasferte insidiose, mercoledì contro il Guidonia e domenica contro la Stelle Marine.   

Stefano Biagioli, presidente Aprilia Orvieto nel dopo gara a cura di Gabriele Pelliccia RTUA

Remo Tempera, coach Torre de Passeri nel dopo gara a cura di Gabriele Pelliccia RTUA

 
APRILIA FIORENZI ORVIETO – TORRE DE PASSERI GIESSE  67-77
Progressivi: (21-18)  (34-32)  (55-53)  (67-77)
Parziali: (21-18)  (13-14) (21-21)  (12-24)

ORVIETO: Berrocal 0, Salucci 5, Picciaia 4, De Lutiis 0, Preda 2, Negrotti L. 12, Olivieri 5, Guazzeroni 11, Varriale 26, Patrignani 2. All. Zannini

TORRE PASSERI: Fruscia 5, Elia 19, Savini 0, Angelucci 7, Tavelli 6, Santarelli 14, Brandimarte 20, Lungarno 0, Domenicucci 6, Pinzari 0. All. Tempera.

ARBITRI: Bellocci Luca e Solfanelli Leonardo.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

2 Comments

  • è vero tre quarti discretamente ma poi? quella zona maledetta che nn sappiamo attaccare e ci siamo sciolti, scomparsi dal campo,segnali nn certo positivi e poi una domanda perchè fuori varriale e guazzeroni in momento importante della partita, due dei giocatori piu importanti per noi e con un varriale in serata super..boh.. ora due trasferte con due squadre toste , toste, bisogna ritornare a vincere, se no si fa dura..le altre dietro hanno mosso tutte la classifica, si rischia di rimanere ultimi in classifica ..forza ragazzi..

  • Jonathan

    Beh, che dire: 3 quarti di gara davvero ben giocati, poi sul più bello ci siamo sciolti come neve al sole..che ai giocatori manchino gli attributi nei momenti più difficili? Mah..speriamo di invertire la tendenza e subito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com