martedì, Giugno 18contatti +39 3534242011
Shadow

Il Ciconia beffata all’ultimo minuto. La Nuova Gualdo vince 2 a 1

Partita di vertice fra due squadre appaiate in classifica che lottano per l’ultimo posto disponibile per entrare nei play-off. Mister Luzi chiude l’emergenza a centrocampo con il rientro di Polleggioni, ma apre quella in difesa con le squalifiche di Goretti Francesco e Pasquini Valerio sotituiti da Pecci e Avola. A centrocampo tanta sostanza con Luzi Matteo e Goretti Federico a tamponare; in attacco spazio all’estro di Polleggioni Daniele e alla classe di Zappitelo Yuri.

Cronaca: l’inizio di partita è intimidatorio da parte dei padroni di casa, sia sul piano del gioco che sul piano fisico. Gli Orvietani non si fanno sorprendere, con grande lucidità ed inteligenza fanno sfogare i locali e resistono. La prima vera palla goal al 5′ è per il Ciconia su calcio d’angolo. Avola riesce ad agganciare il pallone in area e dopo aver eluso la marcatura prova la conclusione. Il tiro sfiora la traversa.
La Nuova Gualdo passati i primi minuti, fatica a trovare la porta di Parisi, merito di una difesa attenta ed ordinata. Si fa vedere con una punizione al 20′, il tiro di Stefanini è però respinto da Parisi. Il centrocampo locale ha un atteggiamento poco sportivo nei confronti di Polleggioni, il quale, ogni volta prende il pallone, viene ripetutamente atterrato in modo da non consetire ripartenze al Ciconia. La squadra allenta da Mister Luzi non si piange addosso e al 35′ rischia di andare in vantaggio. Zappitello Yuri elude perfettamente il fuori gioco della difesa avversaria e si invola indisturbato davanti a Palanca. L’attaccante attende l’uscita del portiere e prova a sorprenderlo con un preciso destro che sfortunatamente sbatte sul palo ed esce. Quando ormai le squadre attendono il fischio dell’arbitro per andare a prendere un thè caldo negli spoiatoi, la Nuova Gualdo realizza l’uno a zero. Azione di calcio d’angolo, palla sul secondo palo dove è appostato Trabalza che stacca di testa e trafigge Parisi. Finisce il primo tempo con gli ospiti immeritatamente in svantaggio.

Il secondo tempo inizia con il Ciconia sempre con il pallino del gioco che cerca disperatamente il pareggio. Ci prova subito al 5′ Ciuco su punizione, ma il suo tiro passa di poco sopra l’incrocio dei pali. Al 25′ è una bella incursione di Pecci ad impensierire la difesa ternana. Il laterale bianco celeste parte dalla propria metà campo, fa fuori due avversari e arriva in area, il cross è però preda della difesa. Ancora Ciconia al 30′ quando Polleggioni libera in area Goretti Federico che spreca tutto tirando alto. I locali, letteralmente dominati dai ragazzi di Mister Luzi, non riescono a reagire e provano qualche sporadica azione di contropiede cercando la veloce punta Sall Momar, sempre addomesticata dalla coppia centrale Crosta-Croccolino. Il Ciconia spinge, Mister Luzi gioca la carta del tridente inserendo Croccolino Gabriele al posto del centrocampista Zappitello Massimiliano. La mossa premia il tecnico orvietano perchè la spinta offensiva produce costante pressione alla difesa locale che alla fine cede. Al 40′ il Ciconia guadagna una punizione laterale. Polleggioni alla battuta trova prontissimo Crosta che si smarca e devia al volo in rete. E’ il goal del pareggio.
La forza di volontà degli ospiti è stata premiata. Il risultato sembra andare bene ad entrambe le squadre che tirano i remi in barca dopo un’estenuante battaglia sia fisica che nervosa, ma all’ultimo minuto di recupero la Nuova Gualdo ha l’occasione per riportarsi in vantaggio. Sempre su calcio d’angolo Rosi trova la testa del possente Trabalza che stacca più in alto di tutti e batte ancora Parisi regalando i tre punti alla sua squadra. Non c’è neanche il tempo di riprendere il gioco perchè l’arbitro Parpiglia di Terni dichiara la fine delle ostilità. La squadra orvietana recrimina per l’atteggiamento vendicativo e violento dei locali, ormai una costante quando si incontrano squadre al di fuori delle mura amiche, ma ancor di più per il risultato che la vede sconfitta in una partita per lunghi tratti dominata e che assolutamente non meritava di perdere per quello che si è visto in campo. La compagine capitanata da Polleggioni si è presentata spavalda e sicura dei propri mezzi su un campo “difficile”, come una vera squadra di vertice sà fare, ha espresso un gioco concreto e ha corso per tutti i novanta minuti senza mai risparmiarsi. Purtroppo ha preso goal su due palle inattive. Sinonimo di disattenzioni pagate a caro prezzo, situazioni già viste troppe volte quest’anno. Sono due le sconfitte consecutive per i bianco celesti, che devono assolutamente ricominciare a fare punti per raggiungere almeno l’obbiettivo play-off.
Domenica c’è la possibilià di riscattarsi contro la non irresistibile Strettura ’87, l’obbligo è vincere.

Reti: Trabalza 45′ pt, Crosta 40′ st, Trabalza 48′ st

Formazione N.Gualdo: Palanca, Menchinella, Morosi, Gagliardi, Trabalza, Moscetti, Castellani, Maschiella, Caprini (Menghini), Sall Momar, Stefanini, Rosi. Mr. Proietti

Formazione Ciconia: Parisi, Pecci, Avola, Luzi, Crosta, Croccolino F, Zappitello M ( Croccolino G), Polleggioni, Zappitello Y, Ciuco, Goretti. In Panchina: Massini Rosati, Schiavo, Loong Fei, Croccolino G, Franciaglia, Bracciantini. Mr. Luzi

Arbitro Parapiglia di Terni

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com