martedì, Giugno 25contatti +39 3534242011
Shadow

Zappitello e Goretti stendono lo Strettura ’87. Il Ciconia vince 2-0

Il Ciconia non stà attraversando un buon momento. Il bel gioco espresso nelle due sconfitte contro la capolista Maroso e la Nuova Gualdo non fanno rima con risultati. Due sconfitte pesanti che rischiano di compromettere la rincorsa ai play off. L’obiettivo è tornare a vincere. I bianco celesti hanno fame di vittoria e attendono con impazienza la loro vittima sacrificale, che questa domenica ha il nome dello Strettura ’87, squadra ternana che annaspa nei bassi fondi della classifica. Al Ciconia questa squadra porta molto bene: sconfitta all’andata per uno a zero ed eliminata nella competizione di Coppa Italia con una netta doppia vittoria. Sicuramente gli ospiti non avranno nulla da perdere, il favore del pronostico è tutto dalla parte dei padroni di casa, quindi una partita dalle mille insidie, da non sottovalutare. Mister Luzi in settimana ha studiato nei minimi particolari questa gara, questo per far capire l’importanza della posta in palio. Rispetto agli undici di domenica scorsa, una sola variazione, il rientrante Pasquini ( dopo il turno di squalifica scontato) al posto di Avola sulla fascia sinistra, per il resto fiducia totale a tutti.

Cronaca: ci si aspettava una partenza lanciata dei padroni di casa, ma si rimane delusi. Il Ciconia appare contratto, probabilmente l’importanza della gara e il dover vincere ad ogni costo blocca i ragazzi ovietani che subiscono gli attacchi dei più frizzanti avversari. Al 5′ Neni impensierisce Parisi con una bella punizione che finisce di poco alto. Poco dopo una serie di calci d’angolo mettono in serio affanno i locali che in qualche modo riescono ad uscirne indenni. Mister Luzi vedendo i suoi in difficoltà prova a modificare le loro posizioni, Polleggioni indietreggia a centrocampo mentre Goretti sale a fare la punta. La mossa non produce l’effetto sperato. I ternani arrivano sempre prima sul pallone e la difesa deve fare gli straordinari per arginare la velocità dello scatenato Basetti che fila via sulla fascia destra che è un piacere. Nonostante la pressione, azioni degne di nota da parte della squadra ternana non ce ne sono, grazie anche all’ottima prova della retroguardia locale. Ad accendere la squadra di casa ci pensa Polleggioni con un’azione d’altri tempi. Il capitano bianco celeste prende palla nella propria metà campo e parte in direzione della porta avversaria a testa bassa. I difensori avversari provano a fermarlo ma vengono saltati uno ad uno come birilli. In prossimità dell’area di rigore trova la collaborazione di Zappitello Yuri che con una bella triangolazione lo manda a porta. Il passaggio di ritorno è troppo lungo e il portiere avversario Tomassi fa sua la palla e sventa il pericolo. Al 35′ ancora Polleggioni a dare spettacolo con un preciso lancio a favore di Zappitello Yuri che a tu per tu con Tomassi spreca tutto tirandogli addosso. Quest’oggi il giovane attaccante non sembra incisivo come lo è di solito, cosi a sbloccare il risultato ci pensa suo fratello Massimiliano. Al 40′ Goretti Federico gioca velocemente una punizione a centrocampo trovando smarcato Polleggioni, il quale premia l’inserimento del laterale bianco celeste Zappitello Massimiliano che in area controlla e trafigge il portiere ospite con un sinistro chirurgico. Il risultato è ora 1 a 0. La squadra di casa trova il massimo vantaggio con il minimo sforzo. Al Ciconia va il merito di non aver perso la testa e di aver ritrovato il bandolo della matassa dopo un’inizio stentato, grazie al sempre più leader Daniele Polleggioni. Il goal allo scadere del primo tempo spezza le gambe agli ospiti che nei primi minuti speravano nell’impresa di portare via punti preziosi dallo stadio Luigi Muzi. Il secondo tempo vede i padroni di casa padroni del campo. Grazie al vantaggio maturato allo scadere dell’intervallo i giocatori orvietani hanno aquisito padronanza dei propri mezzi, sono loro che comandano il gioco.

Lo Strettura non riesce più a creare problemi alla difesa locale che ora chiude ogni spazio sulle corsie laterali. I ternani sembrano affranti e demotivati per non aver sfruttato il buon momento avuto nel primo tempo. La seconda rete è una conseguenza di tutti questi fattori. La rete nasce da un calcio piazzato del solito Polleggioni che trova smarcato in area Goretti che di testa tocca quel tanto che basta per indirizzare la palla in rete, aiutato e non poco, dall’evidente deviazione del terzino Stentella. E’ il 15′ della ripresa e il Ciconia si porta sul 2 a 0. Lo Strettura prova una piccola reazione per riaprire la partita, ma i padroni di casa oggi sono troppo determinati per concedere disattenzioni. Al 70′ Polleggioni decide di premiare la sua splendida prestazione con un goal, ma il pallonetto che prova a sorprendere Tomassi viene intercettato sulla linea di porta da Manciucca. Nei minuti finali sono i subentrati Croccolino Gabriele e Avola a renderesi pericolosi. Quest’ultimo al 75′ elude la trappola del fuorigioco degli ospiti e in area di destro insacca in rete, ma l’arbitro annulla per presunto, quanto dubbio, fuorigioco. Al 82′ Croccolino Gabriele si guadagna gli applausi dei pochi, ma fedeli tifosi locali con una bella giocata personale. L’attaccante di casa viene pescato in aera dove, spalle alla porta con una finta in palleggio si smarca dall’avversario e tira al volo. Il tiro finisce di poco fuori. Gli ultimi istanti di gioco vedono le due squadre stremate dal terreno di gioco pesante, con gli ospiti alla disperata ricerca del goal della bandiera con la difesa locale sempre attenta a non farsi sorprendere. Il risultato non cambia e rimarrà tale fino al triplice fischio del Signor Rapetti, che dichiara la fine delle ostilità.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Erano fondamentali i tre punti per continuare a correre per i play-off. Si potrebbe riassumere che la concretezza oggi ha prevalso sul bel gioco, ma in certi casi è meglio vincere ed essere brutti che perdere e giocare bene, come è successo nelle sfide precedenti. Di positivo c’è la forza che il gruppo ha dimostrato di avere nel momento di maggiore difficoltà e la volontà di invertire le sorti della partita. In questo momento ciò che conta è fare risultati, per il bel calcio si dovrà attendere.

Reti: Zappitello M 40′ pt, Goretti F 15′ st Formazione

Ciconia: Parisi, Pecci, Pasquini, Luzi (Franciaglia), Crosta, Croccolino F, Zappitello M (Avola), Polleggioni, Zappitello Y (Croccolino G), Ciuco, Goretti F. In Panchina: Massini Rosati, Goretti Fr, Morelli, Franciaglia, Croccolino G, Avola, Bracciantini. Mr. Luzi

Strettura ’87: Tomassi, Stentella, Manciucca (Freguglia), Formichetti, Paniconi, Federici (Belfiore), Battaglia, Proietti, Paolucci (Pernazza), Neni, Bassetti. In panchina: Cosentino, Pernazza, Belfiore, Freguglia. Mr. Antinucci

Ammoniti: Pasquini, Croccolino F, Zappitello M e Goretti F per il Ciconia; Federici per lo Strettura Arbitro Rapetti di Perugia

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com