domenica, Dicembre 3contatti +39 3534242011
Shadow

Orvietana inguardabile: ora tutto torna a rischio

Prestazione deludente sotto tutti i punti di vista, solo +4 sulla zona playout.L’Orvietana fa harakiri e precipita di nuovo nelle zone a rischio della classifica, facendosi agganciare proprio dal Ponsacco. Ora sono tornati solo quattro i punti di margine sulla zona playout. L’entusiasmante vittoria contro la Lucchese e il punto guadagnato domenica scorsa a Borgo San Lorenzo su un campo ai limiti della praticabilità, sembravano aver traghettato fuori dai guai la compagine di Fratini, anche perché in queste occasioni si era ammirato carattere, grinta e orgoglio, oltre che il ritrovato equilibrio tattico. Tutto il contrario di quanto dimostrato sabato contro il Ponsacco, in quella che forse è stata una delle prestazioni più imbarazzanti della stagione.

 Ci sarà ora da sfruttare la pausa di Pasqua per ritrovare energie e mentalità, visto che alla ripresa ci sarà la durissima sfida di Forcoli, squadra che si trova nelle simili condizioni di classifica dell’Orvietana. In campo è andato lo stesso undici che domenica scorsa aveva pareggiato contro la Fortis Juventus, Giomarelli era dato sulla via del recupero e si è seduto in panchina. L’Orvietana si è vista solo nei primi dieci minuti, un po’ di pressing, qualche lancio lungo a cercare il solito Esposito, mai come in questa gara solo l’ombra di se stesso, poi più nulla. Il Ponsacco fa quantità a centrocampo con le due mezze punte a turno costrette ad indietreggiare, così che la manovra del gioco passa presto in mano ospite. Tanto che Mandini per tre volte deve salvare la porta: prima smanacciando in corner un cross di Rugliani che stava per finire all’incrocio, poi parando la conclusione di Simonetti, infine opponendosi a Rugliani dopo una bella triangolazione con Del Bono. Tre interventi da numero uno, seguiti però da un errore grossolano che risulterà decisivo. E’ il 20′ quando in seguito a un fallo di Nuccioni viene assegnata una punizione dal limite dell’area per il Ponsacco, Di Rita va sul pallone e la barriera in area è formata solamente da Pugnali, solo alla fine si aggiungerà Nunziata. Evidente che la difesa biancorossa si aspetta un cross e non certo un tiro in porta. Se Di Rita avesse ancora qualche dubbio sul comportamento dei propri avversari è proprio Mandini che suggerisce al numero dieci toscano cosa fare: il portierino di casa infatti, appena prima del fischio arbitrale, si sposta tutto sul secondo palo. Di Rita non crede ai suoi occhi, porta spalancata dietro alla barriera più bassa e più corta che si potesse schierare: palla sul primo palo e risultato sbloccato, avrebbe potuto farlo anche ad occhi chiusi. Roba da non credere. La reazione dei locali è tutta su un corner di Ciani sul quale si fa trovare pronto Nuccioni, ma il suo colpo di testa finisce a lato. Successivamente una punizione di Cersosimo mette Ciani ed Esposito in condizioni di tentare il tiro sottoporta, ma il portiere risulta più lesto di loro ad anticiparli. Finisce il primo tempo e durante tutto l’intervallo il pubblico, piuttosto silenzioso e attonito per quanto visto nel primo tempo, comincia a scaldarsi vedendo Giomarelli che si alza dalla panchina per prepararsi ad entrare in campo. Ma malgrado l’allenamento di venerdì e il riscaldamento avessero dato risposte positive Roy si bloccherà subito dopo 50 secondi, anche se poi resterà in campo due minuti perché nessuno riesce a buttare fuori la palla. Subito dentro Cenci, con Fratini che brucia così due cambi ad inizio ripresa. Ma anche Cenci non inciderà sulla partita e solo un errore del portiere ospite che liscia la palla proveniente dall’ennesimo lancio lungo, provocherà la sola palla gol dell’Orvietana ma Esposito non ne approfitta. Dagli altri campi arrivano risultati importanti, vince il Sansovino, ma perde la Fortis. Che l’Orvietana non abbia le forze per pareggiare la gara è palese, si assiste anche ad un battibecco tra Fratini ed Esposito, con la punta che risponde per le rime. Il tecnico orvietano prova a dare più libertà di movimento a Pugnali, passando a tre dietro, ma alla fine viene espulso Nuccioni, l’unico che reggeva l’urto nelle retrovie, per somma di ammonizioni. Il Ponsacco non riesce a raddoppiare e a chiudere la gara, ma non corre ormai nessun rischio, la gara si chiude con zero tiri in porta dell’Orvietana nella ripresa a conferma della giornata decisamente negativa soprattutto dei giocatori più rappresentativi.

ORVIETANA – M. PONSACCO 0-1
ORVIETANA (4-3-3): Mandini; Pugnali, Nuccioni, Schicchi, Ciccone; Cersosimo, Ingrosso, Ciani (7’st Giomarelli (9’st Cenci)); Mazzei (26’st Massini Rosati), Esposito, Nunziata. A disp.: Nulli S., Chirieletti, Caciolla, Nofri Onofri. All.: Fratini.
M. PONSACCO (4-4-2): Passerai; Gigli, Simonetti, Ghiandi, Bigazzi (26’st Casciaro); Ruglioni, Salvini (39’st Corsinelli), Del Bono, Cordoni; Rovella (26’st Cantone), Di Rita. A disp.: Tarquini, Moscati, Barsotti, Riccio. All.: Cei.
ARBITRO: C. Pellegrini di Roma (Garcea di Catanzaro e Caprari di Roma).
MARCATORE: 22’pt Di Rita (P).
NOTE: Spettatori circa 200, ammonito: Giglio (P), espulso Nuccioni (O) al 31’st per doppia ammonizione. Angoli: 6-3 per l’Orvietana, recupero: 2’pt, 4’st.
RISULTATI 33° GIORNATA
Arm. Picchi Livorno – Deruta 0-2
Massese – Cecina 1-2
Orvietana – Ponsacco 0-1
Pontedera – Sansovino 0-1
Pontevecchio – Forcoli 0-0
Rieti – Fortis Juventus 4-1
Sangimignano – Montevarchi 2-0
Sansepolcro – Scandicci 1-0
Sestese – Arrone 0-2
Lucchese – Gavorrano 1-0

CLASSIFICA
Lucchese 79
Gavorrano 61
Sansepolcro 58
Montevarchi e Sestese 57
Deruta 54
Arrone 52
Cecina e Rieti 47
Pontedera e Scandicci 45
Ponsacco* e Orvietana 42
Forcoli 40
Sansovino 38
Fortis Juventus 36
Pontevecchio 33
Arm. Picchi Livorno 32
Sangimignano 29
Massese** 3

* Ponsacco 1 punto di penalizzazione, ** Massese 2 punti di penalizzazione
Lucchese matematicamente promossa in Seconda Divisione, Massese matematicamente retrocessa in Eccellenza.

PROSSIMO TURNO (domenica 19 aprile ore 15:00)
Arrone – Sansepolcro
Cecina – Armando Picchi Livorno
Deruta – Sangimignano
Forcoli – Orvietana
Fortis Juventus – Lucchese
Gavorrano – Pontedera
Ponsacco – Montevarchi
Sansovino – Pontevecchio
Scandicci – Rieti
Sestese – Massese

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com