lunedì, Maggio 20contatti +39 3534242011

Shadow

Arriva dalla Real Mostri la replica al Castelgiorgio

Per diritto di replica ospitiamo la lettera inviata alla nostra redazione da parte della Real Mostri, come replica. appunto, alla posizione pubblicata nei giorni scorsi dal nostro giornale a firma del Castelgiorgio. Precisando che è sacrosanto il diritto di replica, avvisiamo però che la redazione di OrvietoSport intende prendere le distanze da questa diatriba e non intende pubblicare altresì commenti o corsivi inerenti alla gara in questione, che abbiamo contenuto offensivo o poco rispettoso della libertà altrui. Essendo in corso una inchiesta da parte delle autorità competenti preferiamo che tali fatti, incresciosi e deprecabili, che non fanno parte parte dello sport che ci piace raccontare e raccontarvi, siano chiariti nella opportuna sede.
La lettera inviata dalla Real Mostri alla nostra redazione:

Spett.le Orvietosport, noi dell’ASD Real Mostri Attigliano vi abbiamo inviato, qualche giorno fa, un articolo sugli incresciosi fatti di venerdì scorso a Castelgiorgio dove la ns squadra è stata coinvolta in una rissa coi locali. Avendo visto che la società di Castelgiorgio ha provveduto a replicare, pur non volendo dar vita a un’inutile polemica, Vi chiediamo gentilmente di voler pubblicare quanto segue, precisando che, questa volta, non si tratta di una “nostra” versione dei fatti, la nostra resta quella che vi abbiamo mandato la scorsa volta, ma si tratta di una versione oggettiva sostenuta dal referto arbitrale (che noi abbiamo richiesto alla FIGC e che possiamo tranquillamente mettere a Vostra disposizione), dal comunicato ufficiale n.36 della FIGC-CRU sez. di Terni (che potete leggere sul suo sito) nonchè dalla deposizione che lo stesso arbitro ha rilasciato ai Carabinieri la sera stessa della gara.

Ci preme replicare, non per spirito polemico ma perchè la società del Castelgiorgio sta mettendo in atto un strategia di comunicazione atta a cambiare completamente lo svolgersi dei fatti per alleggerire la posizione dei propri tesserati che si sono invece resi protagonisti di atti vergognosi per una manifestazione sportiva e questo ci pare francamente inaccettabile.

Riguardo a quello che loro hanno scritto: La rissa è avvenuta sugli spalti ma in seguito a ripetute provocazioni provenienti dal campo; a tal proposito scrive il direttore i gara che una persona che si è qualificata come dirigente del Castelgiorgio lo ha “offeso per tutta la durata della gara…incitando gli altri sostenitori a fare altrettanto”. L’episodio scatenante è stato il gesto delle corna fatto da un giocatore in campo al pubblico ospite. L’allenatore locale, che si sarebbe “assolutamente prodigato” per placare gli animi, è stato allontanato dal campo perchè “si rivolgeva in modo blasfemo e ingiurioso verso i tifosi della societaà RM Attigliano, toccandosi più volte i genitali e facendo il gesto dell’ombrello”…beh, non c’è che dire, è stato davvero un pacificatore.
Un giocatore locale ha ricevuto la squalifica (irrisoria…) di un anno per aver “scavalcato la balaustra” “scagliando pugni in ogni direzione e colpendo più sostenitori dell’Attigliano”….direi che si possa dire che almeno uno ha “partecipato attivamente” alla rissa; per quanto ci riguarda hanno partecipato almeno in 3 ma lasciamo stare, questo lo diremo ai carabinieri.. Noi eravamo a 5 falli prima della rissa, ci siamo rimasti fino ad un minuto dalla fine, mi pare abbastanza ironico dire che l’arbitro abbia arbitrato “fischiando con maggiore frequenza rispetto alle fasi precedenti della gara.” Nella rissa ci sono stati 2 contusi, refertati con 8 giorni dal pronto soccorso di Orvieto (8 giorni non sono pochissimi..), sono entrambi nostri tifosi, gli unici due coinvolti nella rissa, tanto che, a dirla tutta, per uno scontro di 2 contro 10 con i giocatori che aiutavano i 10 colpendo alle spalle, persino il termine rissa ci pare generoso, ci parrebbe più esatto il termine pestaggio.
E’ da spanciarsi dalle risate il fatto che i dirigenti del Castelgiorgio pretendano di motivare il perchè alcuni giocatori non siano più rientrati in campo….come si può immaginare non è che la situazione fosse proprio adatta al dialogo e alla confessione di turbe interiori tra giocatori….devono davvero essere una società di fini psicologi!!! nell’articolo ci sono anche due verità che è giusto sottolineare: la rissa è effettivamente avvenuta dopo circa 8 minuti e la gara con l’ortana dell’anno scorso non era gara di play off, queste sono le uniche 2 cose sensate scritte nell’articolo e ci scusiamo per avervi fornito informazioni imprecise. RingraziandoVi per l’attenzione concessaci vi porgiamo i nostri migliori saluti, restando a disposizione per ogni approfondimento voi vogliate chiederci, ripeto: si tratta di fatti oggettivi facilmente verificabili dai documenti ufficiali.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com