giovedì, settembre 29contatti +39 3534242011




Trasferta positiva per la Federico Mosconi

Questo articolo è stato letto 2958 volte

Dopo tre pareggi consecutivi i ragazzi di mister Pelucchi, grazie ad una rete del giovane Fringuello, portano a casa tre punti importanti e vedono la zona playoff.
SANT’ ENEA: A Sant’Enea i ragazzi di mister Pelucchi, dopo una serie di pareggi, trovano finalmente la vittoria e si portano a quota 10 punti in classifica, dietro ad Angelana, Amerina e Villabiagio in piena zona playoff.
Nonostante l’assenza di giocatori fondamentali come Diego Pagnotta e De Santis, la squadra di Sferracavallo è riuscita a battere un temuto Sant’ Enea che nelle ultime due giornate aveva conquistato quattro punti contro Real Virtus e Collepepe.

Federico Mosconi subito in avanti al 19′ quando Baffo mette in mezzo per Cerasari che però sbaglia la conclusione. Subito dopo Sborzacchi cerca il vantaggio per il Sant’ Enea, ma la palla finisce alta sopra la traversa. Al 32′ del primo tempo i padroni di casa restano in dieci per l’ espulsione di Hysenaj. Favoriti dalla superiorità numerica alla mezz’ora della ripresa, la squadra ospite trova il vantaggio: cross di Baffo raccolto da Fringuello che sigla il gol della vittoria.
Finisce quindi a favore dei rossoblu la sesta di campionato, ora nel prossimo turno a far visita alla squadra di mister Pelucchi al comunale di Sferracavallo arriverà il San Venanzo.

SANT’ENEA – FEDERICO MOSCONI 0-1
SANT’ ENEA:
Montagna; Korra; Miletti; Sborzacchi; Maccauro; Angeli ( 33′ st Delusso); Nocera; Hysenaj; Salari ( 32′ st Rencricca); Angelucci ( 17′ st Freschini). A disp: Cavallerin; Cherubini; Sambuco; Vera Quinonez.
All. Macellari.
G.S. FEDERICO MOSCONI: Marzocchini; Ermini ( 1′ st Stella M.); Bonino; Lisei; Dini; Antichi; Fringuello; Baldini; Cerasari; Baffo A.. A disp: Ciuco; Giani; Frunza; Baffo F.M.; Stella A.; Delli Poggi.
All. Pelucchi.
MARCATORE: al 30′ st Fringuello.
NOTE: al 32′ pt espulso Hysenaj per doppia ammonizione. Ammoniti Marzocchini, Bonino e Baldini.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *