sabato, Aprile 13contatti +39 3534242011
Shadow

Vince ancora la Telematica e non si ferma più. Terzo posto da favola

Vince la Telematica e lo fa alla sua maniera, con grinta e bel gioco. A fare le spese dell’ottimo momento del team orvietano stavolta è l’Olimpia Cagliari, targata Trony, squadra dalla forma smagliante in arrivo da sette vittorie consecutive e che all’andata sconfisse gli orvietani per 67 a 58 e li affiancava al quarto posto con 20 punti. Partita vivacissima, con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto per tutta la durata del match, producendo entrambe un primo quarto di alta intensità ed equilibrio grazie soprattutto ad Agliani (top scorer dell’incontro con 23 pt, e nove punti consecutivi) e al cagliaritano Raselli che con 16 punti all’attivo risulterà il migliore fra gli ospiti.

Torna in campo dopo un lungo stop Brighina, non è al meglio, ma una mano la da eccome, solita garanzia Cupello (17 punti), ottimo l’impatto dei giovani Cortelli e Giulio Negrotti che si comportano da veterani anche di fronte ad avversari temibili come Peretti, Mastio e Schiffini, Agliani pressoché perfetto, Maglione e Patrignani un po’ a mezzo servizio ma tutto non si può avere. Toccata e fuga per Ciricifolo ma questa gara non era per lui. Alla fine l’allungo finale sul +15 permette alla squadra orvietana di ribaltare il risultato dell’andata consegnandole, più che meritatamente un gustoso terzo posto dopo la sconfitta della Luiss ad Aprilia. Stagione fin qui strepitosa per il team orvietano che, gara dopo gara, sta dimostrando una maturità e una forza del gruppo su cui, a settembre, non molti avrebbero scommesso.

La prima frazione parte subito intensa e veloce con un Agliani super che ci mette un po’ a tarare il mirino ma poi il canestro si arrende prima alla tripla del 9-10 fino ad arrivare al 13-12. ma il Cagliari al PalaPorano è venuto a giocarsi i play-off e confeziona ottimi spunti che fanno perno tutti sull’istrionico Manca. E’ lui infatti a costruire l’offensiva degli ospiti spesso su Martellucci che però soffre un po’ la buona chiusura della difesa locale. Il Trony spinge ma il punteggio non lo assiste. Va meglio ai locali che con Cupello trovano spazi ampi per piazzare un prezioso 19-16. Poi Maglione ferma fallosamente Mastio, due tiri liberi per il cagliaritano e si chiude la frazione sul 19-18.

Nella seconda frazione c’è bisogno di riprendere fiato. Brandoni manca in campo capitan Patrignani al posto di Maglione sofferente per una gran botta ricevuta e Giulio Negrotti per il fratello Lorenzo. Cupello timbra il 23-18, poi Giulio Negrotti atterrà malamente Manca e dalla lunetta i verdi salgono a 23-20 prima di dare il la all’ottimo Raselli che raccoglie su un errore difensivo di Brighina e si invola a piazzare il canestro del punto numero 22. Patrignani trova il colpo da tre, si sale a 26-22 ma Manca piazza la sua tripla in risposta. Il time out ferma le ostilità per qualche secondo, giusto il tempo di riordinare le idee e tornare a colpire. Si sale quindi a 33-29 con una tripla di Brighina che ha ingaggiato una battaglia personale con Manca. Ha la meglio l’orvietano che però dalla lunetta non va oltre un uno/due e si sale a 34-29. Si sale poi a + 7. E’ per due volte ferro per Brighina su due bombe da tre che potevano far decollare il punteggio dei locali. Pazienza. Il Cagliari però annulla il divario, e mette addirittura la testa fuori conquistando con Peretti, altro nemico giurato di Brighina, il 36-37. Ma il nervosismo e la scarsa preparazione della coppia in grigi assegnati alla gara, fanno spesso degenerare gli scontri, ne fa le spese Schiffini che si becca un tecnico a meno di due minuti dal riposo lungo. Corsi richiama i suoi, c’è bisogno di più concentrazione. Ma i verdi continuano a picchiare. Così la lista dei tiri liberi orvietani si allunga. Sul finale di frazione c’è spazio anche per il giovanissimo Ciriciofolo.

Terza frazione. In campo i quintetti Agliani, Cupello, Cortelli, Lorenzo Negrotti, Valdisserri contro Manca, Schiffini, Mangiapane, Pinna e Martellucci. La difesa isolana appare un po’ disattenta, ne approfittano egregiamente gli avamposti locali fino alla tripla di Cupello che porta il punteggio sul 49-41 e il PalaPorano in visibilio. Grande giocata di Lorenzo Negrotti che sotto le plance offre un ottimo retropassaggio ad Agliani ma la difesa verde c’è e sventa il tutto. Reimposta Cortelli per Valdisserri, passaggio su Lorenzo Negrotti e la tripla si insacca. 52-41 per un +11 da urlo. Raselli mette dentro la tripla del 52-45 prima di restare a guardare la bellissima giocata del cavaliere Valdisserri che da solo galoppa deciso in direzione canestro, salta e schiaccia dentro la palla del 54-45 tra l’ovazione di un pubblico sempre più contento. Dall’altra parte Pinna sbotta Cupello, l’arbitro non se ne avvede, Cupello protesta e si becca un tecnico incredibile. La frazione si avvia a chiudersi, il momento però è delicato, sia per un fisiologico calo di concentrazione delle due squadre che tendono a punzecchiarsi, sia per l’assoluta mancanza di polso dei due arbitri che tendono ad assumere comportamenti contradditori. In finale di frazione duello con botta e risposta tra Brighina e Peretti. Si finisce 62-54.

Ultima frazione per decidere i due punti in palio. Buon passaggio di Giulio Negrotti su Agliani e 64-57. Ancora Agliani fa salire il conteggio orvietano a 68 (+9). Brandoni va in rotazione, Valdisserri per Patrignani e Cupello per Maglione. Agliani sale in cattedra e continua a colpire. 70-59 e poi un uno/due alla lunetta e 71-61. Momento di incomprensione sotto canestro, prima pasticciano Cortelli e Giulio Negrotti, e poi sono Cupello ed Agliano a non trovarsi. Brighina anche se non al meglio della forma si erge a protagonista della frazione. Bersaglio preferito dei verdi rimedia tiri liberi preziosi. 78-65. Poi però reagisce e manda su tutte le furie coach Brandoni. Ma il finale è tutto orvietano. Prima +11, poi +13 e finale +15. Il Cagliari torna a casa sconfitto e per Orvieto c’è un terzo posto da favola e una condizione di squadra tra le migliori del girone.

Ora dopo il turno di riposo di domenica prossima, la squadra di coach Brandoni andrà a far visita al Gaeta (seconda del girone) con tutte le carte in regola per poter fare un’ottima gara anche in trasferta.

INTERVISTE del dopo gara

Telematica Orvieto – Coach Brandoni – intervista a cura di Gabriele Pelliccia RTUA

Olimpia Cagliari – Giulio Raselli – intervista a cura di Gabriele Pelliccia RTUA


TELEMATICA ORVIETO – TRONY CAGLIARI 86 – 71
(19-18) (24-19) (19-17) (24-17) // (19-18)  (43-37)  (62-54)

TELEMATICA ORVIETO: Ciriciofolo 0, Negrotti G.8, Patrignani 3, Cortelli 2, Cupello 17, Negrotti L.11, Maglione 3, Brighina 15, Valdisserri 4, Agliani 23. All. Andrea Brandoni.

TRONY CAGLIARI: Caddeo 0, Manca 5, Raselli 16, Peretti 13, Mastio 12, Schiffini 11, Mangiapane 8, Martellucci 4, Lecis Cocco 2, Pinna 0. All. Claudio Corsi.

ARBITRI : Graziani Gianluca di Fondi e e Venditti Giuliano di Roma.

Giornata 17 – 15/01/2011

Minerva Bk Roma Linea Gaggioli Frascati
Lazio Riano Il Laghetto Living Gaeta
Nuova Pall. Contigliano Virtus Valmontone
Bakkus Sassari Sam Basket Roma
Virtus Basket Aprilia Luiss Roma
Enrico Ciampino Griff Smit Roma
Telematica Orvieto Trony Cagliari
Oasi di Kufra Fondi Riposa
P. Squadra Pun V P F S
1. Bakkus Sassari 26 13 3 1346 1057
2. Il Laghetto Living Gaeta 24 12 4 1130 1000
3. Telematica Orvieto 22 11 5 1212 1038
4. Luiss Roma 22 11 5 1165 1062
5. Nuova Pall. Contigliano 22 11 5 1282 1175
6. Trony Cagliari 20 10 5 1004 928
7. Oasi di Kufra Fondi 20 10 5 1041 1001
8. Virtus Basket Aprilia 18 9 5 982 900
9. Virtus Valmontone 14 7 9 1107 1148
10. Enrico Ciampino 14 7 8 981 1004
11. Minerva Bk Roma 12 6 10 1134 1138
12. Sam Basket Roma 8 4 12 1006 1206
13. Lazio Riano 8 4 11 1047 1171
14. Linea Gaggioli Frascati 4 2 13 950 1117
15. Griff Smit Roma 0 0 16 899 1341

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

2 Comments

  • Franca

    Mi dispiace tantissimo tantissimo non esserci stata,ma l’influeza mi ha costretto a stare a letto.ho visto la partita in tv,veramente complimenti a tutti siete grandissimi.

  • tifoso

    Ancora una prova di grande maturità contro una formazione in grande forma e con giocatori bravi e fisicamente forti.Bravi tutti ma …..cercate di non vincere il campionato perchè il palazzetto nuovo non è ancora pronto…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com