giovedì, Aprile 18contatti +39 3534242011
Shadow

Arrapaho vittoriosi al giro di boa. Via alla seconda fase (appena sapremo come funziona)

Tornano in campo gli Arrapaho dopo il turno che li ha visti riposare. Avversario quel Gubbio che in casa aveva dato il via alle piccola serie di sconfitte (4 consecutive) che tutti i fan ricordano come “il periodo nero”.

Ma non c’è tempo per i ricordi: convocati Pimpo, Nick Fratini, Batcharello, Geeno, Janny, WWW. Borri, Threebald Petrini, The Frozen Dwarf de Angelis, Binda, JT. Afuro, Triploni Paloni e Federici.

Da segnalare in settimana ancora una volta il Memorial Matusalemme con la coppia Pimpo – Threebald che si conferma la più forte nel gioco del Tresette. Nulla da fare per JT – Geeno che a fine partita dichiarano: “è solo fortuna, arriverà un giorno in cui…”. Lo aspettiamo tutti con ansia questo giorno.

Torniamo alla partita. Ancora ai box Carletto Pedichini (non trovano le gomme da bagnato), entrano in starting five Pimpo, Baciarello, Tafuro, Federici e The Frozen Dwarf.

Partono benissimo gli Arrapaho con un Pimpo che sembra in grande spolvero (si parla di contatti per lui con i Phoenix Suns, serve uno che finisca gli avanzi delle cene della squadra).

Finisce il primo quarto 22 – 10 per i canarini, pubblico in visibilio, fuochi d’artificio, orgasmi sugli spalti, Ciccio che in tribuna comincia a vendere tessere Fan Club Arrapaho manco fossero la carta soci Ikea.

Ma è solo un fuoco di paglia, il secondo quarto gli Arrapaho, come al solito si spengono e il Gubbio cerca di rifarsi sotto. A metà tempo saranno comunque nove i punti di vantaggio casalinghi (31 – 22, il calcolo del distacco ovviamente è stato fatto con una calcolatrice).

Negli spogliatoi volano parole grosse, tipo elefante, grattacielo, Giuliano Ferrara, Platinette, ma gli Arrapaho non si spaventano ed entrano in campo ancora più determinati.

Terzo quarto però in sostanziale equilibrio con il punteggio alla sirena di 44 – 35.

Si decide tutto negli ultimi 10 minuti quindi. E quando c’è bisogno di tirare fuori gli attributi gli Arrapaho non si tirano certo indietro. L’ultimo quarto dei padroni di casa è sicuramente una prova di forza.

Così la sirena sancisce la vittoria per 66 – 49.

Mattatori dell’incontro Pimpolari con 17 pt, Baciarello (15) e Vergari (14).

Nella solita intervista post-partita Nick Fratini svelerà il perchè di un Pimpo così prolifico:

“Gli avevo promesso una cena qualora avesse fatto più di 10 punti e si sa quando metti sulla bilancia del cibo con Pimpo parti sempre perdente”.

Con questa vittoria gli Arrapaho si guadagnano con certezza almeno il terzo posto in classifica, aspettando le altre partite (con una sconfitta delle prime 2 potrebbero arrivare primi).

Ora dopo la settimana di sosta si parte con la fase ad orologio. Chi scrive non ha ancora ben capito di cosa si tratti, ma più o meno è un altro girone con la classifica che decide le trasferte e le gare in casa.

Ma ora andiamo alla rubrica di punta, la TOP 3 MOTION (ne parlerà anche Minzolini sul Tg1):

Sul gradino più basso del podio Pimpolari che nel primo quarto piazza una stoppata degna di questo nome. JT.Afuro in macchina, sulla via del ritorno dichiarerà: “quando ti ho visto ho pensato ci fosse un altro in campo”. ALIEN

Secondo posto per Federici Cristiano, il finanziere dei nostri cuori. Riceve palla in post, e con un abile mossa (nonostante le ginocchia bioniche) riesce a far fuori l’avversario e segnare 2 punti di gran classe. ROBOCOP

Medaglia d’oro per il mitico Threebald, che nonostante un minutaggio risicato riesce ad impreziosire la sua partita con un arcobaleno dalla linea di fondo che manda in estasi le fan. E’ PiU’ FORTE DEL PADRE (Obi Uan Brunobi ndr).

Prossimo appuntamento: nessuno lo sa. Stiamo aspettando che la federazione ci dica qualcosa. Ma non temete non scompariremo.

Fin qui quindi una stagione da incorniciare per il gruppo di coach Guerriero, un solo rammarico, crediamo, quei punti persi durante il distacco dell’ossigeno avvenuto a inizio gennaio, punti che a quest’ora avrebbero forse offerto su un piatto d’argento la testa del girone ai canarini, ma poco importa, importante è essere soddisfatti e pronti per la nuova fase (appena sapremo come funziona ve lo diremo) …

Intanto gli Arra-comunali (nazionali era dire troppo) si godono il meritato successo di fine prima fase e il coach ci ha regalato queste parole:

“Sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto in questa prima fase. Rimane il rammarico di aver gettato al vento un paio di vittorie e amareggiato per la vicenda della partita di Trestina, però a questa squadra non si puo rimproverare nulla. Hanno sempre giocato con il coltello tra i denti, lavorando sempre sodo in palestra, facendo sacrifici e soprattutto nonostaente le molteplici difficoltà legati agli impianti dove allenarci, giocando un buon basket. La squadra credo stia dimostrando un grande attacamento a questa maglia, a questo progetto, c’è voglia si di divertirsi ma come io ripeto, ma anche loro lo fanno costantemente , di fare bene , di fare sul serio, di essere professionali con la voglia di vincere. Tutti hanno dato il 100% , dal primo all ultimo, e questo mi onora tantissimo. Il grande entusiamo intorno poi a questi ragazzi è una cosa fantastica, forse anche inaspettata , ma vedere il Palaporano sempre più pieno di gente, mette brividi e ti da una carica ancora piu forte per fare bene.  Adesso pensiamo a recuperare ancora qualche infortunato e a far tornare sul parquet prima prossibile sia Carlo Pedichini che Leo Guazzaroni. Non ci poniamo limiti, noi ci siamo e ce la giocheremo con tutti, e poi siamo gli Arrapaho, e gli Arrapaho non mollano mai AUGH”.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

1 Comment

  • Giacomo Tafuro

    L’ufficio stampa Arrapaho inizia a perdere colpi. Infatti sia al palazzetto , che dopo al clandestino la coppia J.T. – Geeno ha battuto la coppia Pimpolari – Petrini….. Si vede che la febbre di questi giorni fà brutti scherzi.

    Daje Geeno che rosicano ….. perdono con 2 come noi che non sanno giocare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com