domenica, Aprile 14contatti +39 3534242011
Shadow

Pallavolo, che passione!

Capita, soprattutto a quelli over 40 e con “l’airbag incorporato” come me, di ripensare agli anni dell’adolescenza con un sorriso, guardando delle vecchie foto in bianco e nero con agli amici di un tempo che chissà che fine hanno fatto. E, fateci caso, spesso associato a quei ricordi, c’è uno sport che ci ha fatto appassionare. Dal Super Santos alla racchetta da tennis con l’ovale piccolo e tutta in legno, dall’introvabile Pizzaballa delle figure Panini alla rete di pallavolo bucata di un campetto della scuola all’aperto!!! Lo sport come compagno e maestro di vita, con la gioia di giocare divertendosi, nel rispetto del “collega” e dell’avversario.

Questa emozione l’ho percepita guardando giocare i ragazzi della Libertas Pallavolo Orvieto che, con lo stesso spirito e lo stesso fervore adolescenziale, stanno conducendo in porto i due tornei (under 14 regionale e under 13 provinciale) a cui partecipano. Prima ancora di diventare una squadra, un gruppo di ragazzi ha cominciato a conoscere ed amare la pallavolo, poi essi stessi sono diventati amici e ora, pian pianino, splendidamente supportati da un tecnico di valore come Fabrizio Lisei e dalla costante presenza della Società che ha fortemente voluto provare con lungimiranza a “lanciare il seme”, i giovanissimi (oramai “atleti”) orvietani sono cresciuti e si stanno facendo onore alla grandissima.

Infatti nel campionato regionale under 14 appena concluso, la Libertas ha chiuso al 6° posto nel girone unico, facendosi le “ossa” contro compagini di un livello decisamente superiore (sia per età che per esperienza) come Città di Castello, Perugia, Bastia, Castiglione del Lago. Il fieno in cascina accumulato in giro per l’Umbria (scorazzando sul “mitico” pulmino) si è però rivelato preziosissimo nel campionato provinciale under 13, dove la squadra orvietana veleggia saldamente al primo posto nel girone “A” con 3 vittorie (contro Narni due volte e Terni) su 4 gare.

Più dei set vinti e del primato in classifica (che ovviamente danno soddisfazione) l’augurio è che la passione per questo sport rimanga nei cuori dei protagonisti come pure questa bellissima esperienza e che, rivedendo tra 40 anni le figurine dell’album (a proposito, ci sarà davvero tra poco nelle edicole orvietane!!) conservato in uno scatolone di una polverosa soffitta, lo stesso sorriso che quelle immagini in bianco e nero hanno suscitato sul mio volto, possa illuminare anche il loro.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com