domenica, Aprile 21contatti +39 3534242011
Shadow

La Coar centra il bis al Memorial “Alessio Papini”

Le ragazze dell’Agricola Zambelli Coar, in versione rimaneggiata, vincono la prima edizione del Memorial Alessio Papini, versione al femminile. Il giorno seguente sono invece i ragazzi di Mister Lima a bissare il successo contro il fortissimo Gala, che per l’occasione aveva anche un ex di tutto rispetto come Capotosti.  Sono stati due giorni di grande agonismo e di sport quelli trascorsi al Pala Papini di Ciconia. I due giorni sono iniziati con il discorso dei familiari di Alessio, dove non si poteva non versare una lacrima. La frase detta da suo padre, infatti, è un vero inno in favore dello sport.  Per lui come per Alessio non conta chi vince o chi perde, o il colore della sua pelle, ma solo il divertimento e la passione.

Passando al torneo giocato:

VENERDI: l’Agricola Zambelli affronta nella prima partita il Celleno, squadra dotata di un ottimo assetto tattico e tecnico. La Coar, passa in vantaggio con Alice Cochi, prima partita per lei con la compagine orvietana, la squadra viterbese tuttavia non ci sta a perdere e tenta di pareggiare in tutti i modi, ma le chiusure di Nenna e Ciucciovino, fermano il risultato ancora sull 1 a 0. Il raddoppio arriva vicino allo scadere del primo tempo grazie a Chiara Donati, stupenda la sua prova. Il secondo tempo si apre con nuovi cambi per la Coar, il Celleno si fa sotto e trova il gol de 2 a 1. Ma a chiudere definitivamente la partita ci pensa di nuovo Cochi. Il primo match termina 3 a 1 per le orvietane.

Nella seconda gara si affrontano Sugano (campione in carica del campionato Uisp), e l’Omnia C5 Terni, che ha brillato nello scorso compionato. Dopo una fase di studio, passa in vantaggio il Sugano, ma le ternane sono caparbie e trovano il gol del 1 a 1. La diga dell’Omnia però non riesce a resistere alla forte squadra orvietana e il Sugano ha la meglio e passa alla finale. Il terzo e quarto posto viene giocato da Celleno ed Omnia, ed il risultato è di 3 a 0 per le ragazze viterbesi.

La finale invece è ricca di significato, il vecchio e il nuovo di O rvieto, si affrontano per il Memorial Papini, fin ora il risultato almeno in campionato e’ di 2 vittorie a 0 per il Sugano. La partita inizia subito a ritmi alti, ma è la Coar ha passare in vantaggio con la rete di Chiara Bartoli, il gol del pareggio del Sugano però arriva presto e non solo dopo pochi minuti arriva anche il vantaggio. Le ragazze Orvietane tentano il tutto per tutto, prima trovano la rete del pari con Cochi, poi sbagliano un rigore, e quasi alla fine della partita trovano la rete del 3 a 2 che fa si che il trofeo vada a loro. La Coar per la prima volta batte il Sugano ed alza la coppa che poi verrà donata al padre di Alessio. Una piccola soddisfazione per una squadra nata da neanche un anno, e qualche sassolino tolto dalla scarpa.

SABATO: La prima partita vede di fronte il Gala Five Orvietana e L’Oasi Calcio a 5, due compagini di tutto rispetto, che il prossimo anno si affronteranno anche in campionato. Il Gala brilla all’inizio, l’Oasi non approfitta davanti alla porta delle ripartenze ed il risultato finale è di 2 a 2. Ai rigori tuttavia la spunta la maggior precisione dei ragazzi di mister Barbaglia. Nel secondo Match invece, la Coar passa 5 a 3 sul Canale non senza soffrire specie nel primo tempo. In finale si affrontano Gala e Coar, un match apertissimo ed un sano agonismo messo in campo da tutte e due le squadre. All’inizio è il “Pazzo” Pazzaglia, a siglare l’uno a zero per il Gala, ma pochi minuti dopo, arriva il pareggio su Assist di un intramontabile Mariano Lima di Picotti. Il secondo tempo si è caratterizzato da cambi repentini di parte, dove un super Teodori salva il risultato, ed un Carlo Chiucchiurlotto, sigla il 2 a 1, liberandosi di Capotosti. Finisce cosi con la vittoria della Coar Orvieto, che per la prima volta non era data favorita.

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

3 Comments

  • nicola

    IL PAZZO PAZAGLIA CE LO CHIAMANO TUTTI..E’ IL SUO NOME… SAI COM’E’ SE LO PORTA DA UNA VITA QUESTO SOPRANNOME …. come il pazzo pazzini…. UNO! Seconda cosa… il vecchio e il nuovo, poiche’ il Sugano e’ la vecchia coar e giocano insieme da una vita, il nuovo è la mia squadra DUE. il Sassolino è invece la vittoria contro il Sugano visto che abbiamo perso 2 volte su 2. e Comunque basta che non c’era il mio nome e tutto andava bene. PS… se hai problemi firmati con il tuo nome la mia email te la lascio qui nikmagr@alice.it

  • Pibe De Oro

    Magrini colpisce ancora: “il PAZZO Pazzaglia” (chissa’ come sara’ contento Andrea Pazzaglia); “Si affrontano in finale IL VECCHIO E IL NUOVO di Orvieto” (chissa’ come saranno contente le ragazze dell’ASD SUGANO per essere state definite:” IL VECCHIO DI ORVIETO”); “…qualche sassolino dalla scarpa”…Chi?? te??…Pensa chi legge …che dolore al piede !!!! Mister o giornalista ?? Tutte e due vole fa’ !!!

  • Flavio Zambelli

    Complimenti a tutte le ragazze della Zambelli-Coar per la grande prova di calcio offerta . Un grazie a loro, al Mister e ai suoi collaboratori. Un ringraziamento particolare va ad Angelo Nenna , per l’importante contributo tecnico che ci ha fornito in questo mese di preparazione; e per aver inserito in squadra atlete di maggiore esperienza e bagaglio tecnico, determinanti per il risultato finale.Un grazie anche alle altre squadre femminili partecipanti. Per quanto riguarda il Torneo maschile non posso che ringraziare tutte e 4 le squadre sponsorizzate dall’Agricola Zambelli, per lo spettacolo offerto in campo. Un saluto a Fabio Capoccia per la sua ottima carriera da giocatore. Lo aspettiamo la prossima stagione, nel suo nuovo ruolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com