venerdì, Aprile 19contatti +39 3534242011
Shadow

Zambelli-Coar femminile: nuovo DS, nuovo look, nuova stagione

Dopo un primo anno iniziato con molte avversità, terminato poi con 11 punti ed un buon bottino, la Zambelli-Coar torna a programmare la nuova stagione. La squadra del patron Anselmi, con presidente onorario Flavio Zambelli, non vuole di certo sfigurare nel nuovo campionato; primi movimenti intanto nell’assetto societario, Angelo Nenna è il nuovo Ds della squadra, l’allenatore resta Nicola Magrini , il vice Giulio Mechelli, mentre i portieri saranno sempre allenati da Michele Scarponi. Nella società entra anche nel ruolo di dirigente Giani Ivan. Tutto fermo, almeno per ora,  per quanto riguarda il mercato, anche se già da Giugno in prova ci sono diverse ragazze, oltre alla presenza per ora costante di Cochi Alice e Nenna Carmen nella nuova squadra. Cambia anche il look della squadra con le nuove maglie che saranno giallo-nero-bianco, mentre la seconda divisa è verde-bianca.Your child may mobile spy trymobilespy.com/ not like you too much around this time but don’t stress

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

15 Comments

  • Flavio Zambelli

    Alcune puntualizzazioni al signor Marco: 1)Stiamo gia’ da mesi risolvendo le nostre questioni interne in societa’; la pubblicita’ di questo articolo mi interessa relativamente. 2) Farsi pubblicita’ in un’economia di mercato non e’ reato.3)Gli imprenditori, senza le sponsorizzazioni alle squadre sportive avrebbero qualche vantaggio in meno, ma vanno avanti bene lo stesso; al contrario molte squadre sportive senza le sponsorizzazioni degli imprenditori, vanno fuori bilancio e chiudono.Percio’ lasci stare la storiella della pubblicita’.Sono le squadre sportive che hanno i maggiori benefici da questo sistema.Non gli imprenditori come me. 4) L’Agricola Zambelli e’ stata fondata da un grande imprenditore quale era mio padre, ed era gia’ molto conosciuta nel mondo delle attivita’ e del lavoro, anche in altre parti d’Italia.Percio, dire che L’Agricola Zambelli ha bisogno delle sponsorizzazioni alle squadre locali orvietane per farsi pubblicita’, offende anche la memoria di mio padre. Se oggi sono impegnato nello sport, e’ perche’ sono animato da una grande passione sportiva . Dire che ho bisogno solo di pubblicita’ e’ offensivo e volgare. Visto che frequento spesso i palazzetti, anziche’ nascondersi dietro un generico nome “Marco”, me le venga a dire in faccia queste cose, vedra’ che le sapro’ rispondere.

  • marco

    Capisco le attenzioni del sig. flavio Zambelli, nel suo interesse di ricoprire un ruolo di primo piano nello sport locale, di dover puntualizzare la sua vera posizione, anche per tutte le risorse economiche spese nel vero obiettivo di promuovere le sue attività. Se poi però questo lo porta a dover dare un’immagine poco carina di una delle “sue” società, allora il consiglio è di: lavare i panni sporchi in famiglia…altrimenti risultano troppo evidenti i suoi veri intenti: la pubblicità.

  • orvietano

    annamo bene…!!! Questi litigono prima de comincià… nun sanno manco chi è l’presidente e chi l’capoccia… mar cervello do ce l’honno ???

  • puntiglio

    via NIco’ ..te sei salvato la panchina co st’ultima dichiarazione ..ahahahaha 😀

  • nicola

    ERRATA CORRIGE:
    PUR ESSENDO IL NOME COAR ORVIETO, E QUINDI FACENDO PARTE DI UN MARCHIO GLORIOSO DEL PADRON ANSELMI LORENZO, IL PRESIDENTE CON FACOLTÀ DECISIONALE E NON SOLO SU TUTTO E’ IL SIGNOR FLAVIO ZAMBELLI NONCHÉ SPONSOR PRINCIPALE DELLA SQUADRA.

  • Flavio Zambelli

    Io ho fatto solo una doverosa precisazione su un termine che mi e’ sembrato non corretto nei riguardi della mia persona e di quello che sto facendo per la squadra femminile, per la COAR in generale, e per…lo sport in generale. Questo non e’ uno scontro. Se poi mi si vuole definire in quel modo senza che io abbia facolta’ di repliche, allora tolgo il disturbo.Io nenache sapevo che stava per partire un articolo. Mi chiedo se questo e’ giusto in una societa’ sportiva, di cui credo di ricoprire un certo ruolo. Quanto al dilettantismo, quello e’ un difetto di molti. Anche di chi si nasconde dietro l’anonimato.

  • Monica Riccio

    dilettantismo o no, tutti hanno diritto a dire la propria e fare il proprio campionato divertendosi e OrvietoSport è ben felice di ospitare tutte le squadre

  • Lucas

    ahahahahah…. cominciate bene… cmq stiamo parlando di dilettantismo puro avete letto bene l’organigramma societario?? ahahahaha….

  • Marco Gobbino

    Mi limito ad aggiungere, in maniera amichevole e un po’ scherzosa, che leggere queste incomprensioni tra un presidente e un allenatore che anziché parlarsi direttamente o per telefono si cercano di chiarire qua fa venire voglia (giornalisticamente parlando!) di indagare se ci sia sotto qualcosa!

  • Monica Riccio

    Ritengo doveroso entrare nella discussione in corso, come direttore di questa testata. I comunicati o i contributi che gli amici collaboratori, o i semplici appassionati, o gli uffici stampa ci inviano, sono da noi trattati in situazione di tacita accettazione. Noi non ci sogniamo di dover interpretare, vagliare, capire, cosa ci viene mandato. Il nostro è semmai un intervento di revisione grammaticale e sintattica. Pertanto, e questa è l’ultima volta, non ammettiamo che si usino le nostre pagine come terreno di scontro privato. Auspichiamo quindi che gli amici della Zambelli-Coar, come sempre fatto in passato, vogliano offrire ai lettori di OrvietoSport una diversa immagine della propria società, affidando alla nostra redazione comunicati approvati e vagliati. Dobbiamo seguire decine e decine di team, e lo facciamo con grande anzi smisurato piacere, non possiamo dunque perdere tempo a capire se un comunicato riporta errori sostenziali o di gerarchie. Colgo l’occasione quindi per chiarire a tutti che OrvietoSport, tranne quando scrive in proprio, non è in grado di capire se i propri contenuti contengono inesattezze societarie.

  • Flavio Zambelli

    Il precedente comunicato e’ stato concordato pienamente con il proprietario della Coar C 5 Anselmi.Chi non si fida puo’ contattarlo direttamente . Ognuno deve rispettare i suoi ruoli di competenza.Io non entro nel merito delle scelte tecniche e di formazione in campo.Lo stesso valga al contrario. Non c’e’ altro da aggiungere in merito.

  • nicola

    Si Flavio.. però lo sai che come nome noi figuriamo ancora Coar Orvieto… per questo ho messo onorario… ovvero…il presidente della Coar è Lorenzo, mentre della Femminile te… dal momento che siamo coar-agricola zambelli abbiamo praticamente due presidenti mentre fino a gennaio ci stava solo uno.

  • Flavio Zambelli

    Comunicato congiunto Agricola Zambelli e COAR C5.

    A seguito degli accordi del Gennaio scorso tra l’Agricola Zambelli e la Coar -calcio a 5, L’Agricola Zambelli e’ sponsor principale della COAR maschile e femminile. Zambelli ,sulla base di quegli accordi, viene nominato anche Presidente della squadra femminile. Non esiste in nessuno di quegli accordi la qualifica di “Presidente onorario”. Il Presidente onorario e’ un’incarico che si attribuisce in genere a chi va in “pensione” come dirigente sportivo.Una specie di premio alla carriera .Non e’ il caso di Flavio Zambelli, che non sta andando in pensione, e nella squadra femminile e’ il maggior finanziatore,oltreche’ sponsor importante della maschile. Ragion per cui nella Zambelli-Coar non esistono “Presidenti-onorari”. Zambelli e’ il Main-sponsor e il Presidente della squadra femminile .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com