domenica, Aprile 21contatti +39 3534242011
Shadow

Il “derby delle panchine” va a Brandoni. Telematica in vetta

Pubblico delle grandi occasioni quello che ieri sera al PalaPorano ha assistito alla terza gara positiva per la Telematica Orvieto Basket. Una gara forse non bella ma emozionante che ha visto chinarsi all’ottimo momento dei ragazzi di coach Andrea Brandoni, gli avversari della Lucky Wind Foligno guidati dall’orvietano Giuseppe Zannini. Continua così a punteggio pieno la marcia della Telematica Orvieto nel girone F della DNC. Partita non bellissima, molto frammentata da un metro arbitrale non troppo permissivo. Il primo quarto vede Orvieto guadagnare qualche lunghezza di vantaggio, e nella seconda frazione,  grazie a  Selicato e al  giovane Ciriciofolo il margine aumenterà fino a 16 lunghezze  complice  un ritmo più elevato che aprirà il campo ai locali portando a diversi contropiedi permettendo di  chiudere il tempo sul  47 a 35.

Foligno risponde nella terza frazione:  Lorenzetti e Romagnoli sono le spine nel fianco della difesa di coach Brandoni, che trascineranno la rincorsa folignate fino a  -9. Cupello ed Ottocento, a metà del terzo quarto, riportano il vantaggio per i padroni di casa oltre la doppia cifra e,  malgrado il pressing degli ospiti,  consegnano la gara alla Telematica.

Una vittoria importante per Orvieto che oltre a vincere il primo derby della stagione si pone in testa alla classifica insieme alla corazzata Portosangiorgio e Giulianova (vincitrice a Pesaro 64 a 63) prossima avversaria sabato 15 ottobre alle ore 21,00 ancora in terra d’Abruzzo.

INTERVISTE:

Piero Salucci – Foligno Basket

Alessandro Agliani – Orvieto Basket

Mirko Cupello – Orvieto Basket

TELEMATICA ORVIETO BASKET – LUCKY WIND FOLIGNO BASKET   79 – 64

Parziali  (16-12)  (24-14)  (16-20)  (23-18)

ORVIETO:  Ottocento 19, Cupello 13, Agliani 12, Cortelli 4, Negrotti 4, Valdisserri 12, Ciriciofolo 8, Selicato 7, Brunelli, Patrignani. All. Andrea Brandoni

FOLIGNO: Di Stazio 3, Lorenztti 14, Romagnoli 19, Mariotti 2, Orazi 6, Spagnolo 9, Salucci 7, Fiordiponti 2, Marchionni 2, Siena. All.Giuseppe  Zannini

Arbitri: Galassi Francesco e Fanesi Michele di Macerata

Spettatori 500 circa

Note ORVIETO: T2: 20/43 (47%), T3: 7/14 (50%), TL: 18/21 (86%), – PP: 13, PR: 19 // Agliani val. 19

Note FOLIGNO: T2: 18/27 (67%), T3: 2/6 (33%), TL: 22/32 (69%), – PP: 19, PR: 13 // Romagnoli val. 21

 

RISULTATI 3a giornata

Senigallia – Montegranaro 61 – 80
S. Vito Chietino – Porto S. Elpidio 47 – 65
Pesaro – Giulianova 63 – 64
Umbertide – Gubbio 60 – 53
Orvieto – Foligno 79 – 64
Porto S. Giorgio – Lanciano 79 – 70
Passignano – Ancona 73 – 105
Assisi – Valdiceppo 44 – 41

CLASSIFICA

Pt G V P F S
Telematica Orvieto 6 3 3 0 223 182
Giulianova 6 3 3 0 217 205
Porto S. Giorgio 6 3 3 0 258 203
S. Vito Chietino 4 3 2 1 173 183
Pesaro 4 3 2 1 208 204
Montegranaro 4 3 2 1 229 186
Porto S. Elpidio 4 3 2 1 206 169
Ancona 4 3 2 1 239 197
Senigallia 2 3 1 2 231 241
Lanciano 2 3 1 2 209 222
Assisi 2 3 1 2 144 190
Valdiceppo 2 3 1 2 172 155
Umbertide 2 3 1 2 184 210
Gubbio 0 3 0 3 217 237
Passignano 0 3 0 3 203 265
Foligno 0 3 0 3 189 253

Prossimo Turno 4a giornata:

Montegranaro – Porto S. Giorgio –
sabato 15 ottobre 2011 h.21.15
Valdiceppo – Ancona
sabato 15 ottobre 2011 h.21.15
Giulianova – Orvieto
sabato 15 ottobre 2011 h.21.00
Porto S. Elpidio – Passignano
domenica 16 ottobre 2011 h.18.00
Umbertide – Pesaro
sabato 15 ottobre 2011 h.18.00
Foligno – S. Vito Chietino
domenica 16 ottobre 2011 h.18.00
Gubbio – Senigallia
domenica 16 ottobre 2011 h.18.00
Lanciano – Assisi
domenica 16 ottobre 2011 h.18.00

 Web resources read a fact sheet on snap here to find out more pay for essay academic cheating and background, from www

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

28 Comments

  • Fabio Stinchi

    volevo solo avvisare i naviganti che il Sig.Claudio Petti è l’osservatore dell’Armani milano…e ho detto tutto!!! saluti e baci

  • Claudio Petti

    Io non ci capisco molto di basket, però la partita mi è piaciuta e Orvieto mi ha dato veramente l’impressione di essere uno squadrone, speriamo possona continuare così, e a farci divertire. Bravi i miei amici Lorenzo, Mattia, Giorgio e Mirko. Appena mi sarà possibile tornerò a tifarvi!!

  • gilles

    Non posso non mi reggo devo vom…..evidentemente la città del “TUFO” ha bisogno di forze del passato recente ……accentratori, tuttologi, mammasantissima, narcisi, boriosi, pieni di se ….chi vuole capire capisca….

  • Orvieto Bk

    Non è impossibile che vada a vedere qualche partita a Foligno infatti… e comunque siete tutti abbastanza acidi. Il basket è uno sport pulito e leale, cosa lo venite a vedere a fare (ovviamente non vale per tutti eh)?

  • Orvieto Bk

    Mi manca Peppe Zannini. E quando leggo qualche intervento penso che c’aveva proprio ragione.

  • sport

    mai dipindo patrignani come vittima sacrificale si può dare poco spazio ad un giocatore ma sempre nel rispetto del ruolo metterlo dentro a 36 sec dalla fine come un ragazzino non è il modo…..signor gilles ma perchè continua ancora a rispondere????? cosa centra se uno sponsor serio va a cercare una squadra seria???? ho mai detto che l orvieto basket non era una società seria?????? non mi pare ho semplicemente dette che il progetto orvieto basket secondo me non ha nessun senso logico SECONDO IL MIO PUNTO DI VISTA…..rosati va alla pallacanestro reggiana???? giusto infatti rosati l hanno scorso ha giocato 30 MIN in tutto il campionato…..ultimo punto io non ho mai detto che non vanno presi i giocatori fuori di orvieto semplicemente i giocatori di fuori devono essere un valore aggiunto su una base solida non una squadra a cui aggiungi qualche orvietano perchè cosi ti metti nelle condizioni di essere dipendente dai soldi che come ad orvieto bene sanno vanno e vengono…..voi che criticate tanto zannini con una squadra di orvietani (senza cupello) con un budget nettamente più basso e un livello tecnino nettamente più alto è riuscito sempre a salvare la squadra

  • fabrizio.tre

    ….Solo per precisarLe, sig.Sport, una piccola cosa.
    Se c’è qualcuno che “ricorda” bene gli anni ai quali si riferisce …..quello sono io…..perchè “io” c’ero, e non tutto di quegli anni è, completamente, da buttare ! Ma, ritornando all’attualità, su Davide non sopporto che lo si dipinga come una vittima sacrificale….è uno dei migliori giocatori che abbiamo, è un valido aiuto tecnico per i più giovani e se posso spingermi oltre, è, forse il testimonial dei valori più alti che la Dirigenza vorrebbe rappresentare. I “simboli” sono o diventano tali quando sanno stare al posto che meritano……ed ha ragione Francesco, andate a vedere gli allenamenti di questa squadra e vi renderete conto che questi ragazzi, autoctoni o no, lavorano sodo per un progetto che sarà quello di avere molti giovani orvietani, negli anni a venire,nella prima squadra magari, forse, in una serie superiore !!!!

  • gilles

    Signor sport, come lei certo saprà, uno Sponsor SERIO va a cercare società e gente seria è evidente non crede? C’e’ per caso invidia di tutto ciò? O per caso non sarà lei il padre di qualche giocatore che non rientra più nei piani della nuova dirigenza? I giovani…. guardi l’anno scorso che cosa è successo dico le vittorie. Rosati che va in Reggiana, Ciriciofolo Brunelli Trinchitelli Frosinini e altri che sono nella rosa, pur con numeri piccoli si tirano sù “speranze” Le vorrei rammentare che negli ultimi 3 anni di Zannini il materiale umano era più numeroso ma non è stato valorizzato per quello che valeva! Ah ultima cosa Cortelli scartato.. Quindi tutti si sbaglia e tutti giochiamo con quelli di fuori! Tigani Giganti Taliento non sono orvietani…? Saluti.

  • Monica Riccio

    Intervengo solo ora nella questione per problemi di superlavoro, ma lo faccio più che altro perché vorrei richiamare alla educazione e alla pacifica esposizione delle proprie idee senza per forza dover offendere. Il basket orvietano, così molte altre realtà, è il fiore all’occhiello dello sport orvietano, e pure umbro ragazzi, perché non c’è nessuna città della nostra Regione (a parte se vogliamo il capoluogo) dove ci siano così tante ed importanti realtà. Ora è inutile continuare a rigirare la minestra dei giocatori del posto. Per fare campionati di un certo livello occorrono giocatori forti e se non ce li h ai o ce li hai ma non bastano o si chiude o si ricorre a gente brava ma non orvietana. E’ così nel basket, nel calcio, nel ruzzolone. Se si vogliono fare campionati di un certo livello occorrono soldi e occorrono ottimi atleti. In entrambi i casi se non li abbiamo qua dobbiamo ricorrere all’esterno. E’ super ovvio che se avessimo una squadra di tutti orvietani sarebbe bellissimo, ma è super ovvio che se tutti questi ragazzi orvietani messi insieme non riuscissero a tenere la categoria si retrocederebbe. Insomma delle due una, o lavoriamo con gente del posto e ci accontentiamo o lavoriamo bene, come si deve, con i mezzi a disposizione, e puntiamo in alto, o quantomeno speriamo in un bel campionato. Per quantro riguarda la diatriba Zannini-Brandoni, io direi che sarebbe bene fare pace con il cervello e guardare tutto con maggiore serenità. Zannini ha il suo carattere, come Brandoni del resto, è fatto come è fatto, ma il suo nome va comunque scritto a lettere maiuscole nel libro del basket orvietano, che vi piaccia o no. Ha sbagliato, ha fatto bene, è una persona fatta a modo suo (chi non lo è?), è un grande, di lui possiamo dire ciò che vogliamo ma resta comunque una delle colonne del basket orvietano. Se vogliamo il passato. Brandoni è il presente e spero il futuro. Ha il suo carattere, fa le sue scelte tecniche, si prende le sue responsabilità. Io li vedo come due facce della stessa medaglia. Un “prima” e un “dopo” che fanno un “adesso”. Vi invito quindi a non usare quello che io ho chiamato “il derby delle panchine” (e questo forum) per scaricare addosso a qualcuno vecchi rancori e odierni malumori. Ha vinto Orvieto, in campo e sugli spalti. Non hanno vinto invece i pochi che hanno fischiato Zannini, e Salucci. Se fossero state altre due persone, di un’altra squadra non lo avreste fatto.

  • GRASSE RISATE

    sig. SPORT, concordo sul fatto che ad Orvieto i giovani sono venuti fuori poco. l’ultimo in ordine di tempo è stato Mattia Cortelli che è l’unico che il progetto Brandoni ha valorizzato e ha fatto diventare veramente un bel giocatore. il problema è che era l’unico sul quale si è potuto lavorare, sia qualitativamente sia quantitativamente, nulla a che vedere con la quantità a livello numerico di ragazzi che riuscì al tempo zannini a far diventare giocatori. secondo me però la colpa è evidentemente un’altra. non ci sono più giovani, c’è un gap di diversi anni dove ad orvieto non si è riuscito a creare un giocatore, ma non per colpa del coach o della società, ma più semplicemente perchè non c’era “materiale”. ora si sta lavorando molto su ciriciofolo e brunelli e sicuramente tale lavoro darà i frutti sperati. se vogliamo giocare con solo i giocatori del posto facciamo la c2 però….non esiste, e qui la prego, anzi la scongiuro di lasciare fuori la sua partigianeria verso qualche giocatore, che con i soli Orvietani si possa essere una squadra competitiva in categorie nazionali!!! ps io credo che capitan patrignani sia stato il più felice della vittoria. le ricordo che stava per smettere di giocare durante la gestione Zannini……pps senza sponsor avremmo chiuso bottega gia da 3 anni….probabile che lo faremo presto perchè i costo sono sempre più alti…..ma intanto…divertiamoci!

  • Francesco Russo

    Penso di essere tra uno di quelli che a Orvieto ha visto e seguito di piu’ il basket e tifo per la nostra squadra indipendentemente da come è composta. Piacerebbe a tutti avere 10 giocatori del posto e fare la serie A ma è un sogno.
    Qua da noi abbiamo avuto momenti con piu ragazzi del posto e momenti con meno,lasciamo lavorare dirigenti e squadra che come so hanno un progetto e vediamo come va a finire.
    Per tutti gli “allenatori” in tribuna gli allenamenti dell’orvieto basket sono a porte aperte,basta andare a Porano anche durante la settimana per valutare il lavoro del coach e della squadra e capire le scelte fatte la domenica in campo.

  • BRAVI!!

    adesso anche riuscire a trovare un ottimo sponsor è reato?? brava la dirigenza!!sono felice di parlare molto spesso con alcuni ragazzi della squadra e a parte il fatto che questi da due anni a sta parte giocano bene, so che hanno formato un super gruppo, seguono l’allenatore che cerca di metterli nelle migliori condizioni, capitan patrignani (e basta parlarci per capire certe cose, ma di sicuro chi ha scritto quello che ha scritto è uno che non ci ha più parlato da quando è diventato capitano, chissà perchè….)è al servizio di un gruppo e sapeva già dall’inizio del campionato che il suo ruolo è quello di formare un gruppo solido e di essere l’unione di tutti i ragazzi per il bene della squadra(infatti è adorato da tutti a differenza…vabbè lasciamo perdere) e credimi che sarà fondamentale!!! ottocento e selicato sono ottimi ragazzi, brighina è fondamentale come conoscitore del gioco (basta parlare con cortelli che più di una volta nelle interviste lo ha venerato per averlo cresciuto tatticamente)e può dare una mano ad una squadra in alcuni momenti che è “guidata” da un ragazzo di 20 anni e da un adolescente di 15!!!! Negrotti sembra più maturo e non è obbligato a segnare tanto e può concentrarsi su altri aspetti del gioco ecc ecc. va bene gli Orvietani sono di meno….ma il sorriso di quelli rimasti e la loro serenità sia in campo che a livello umano vale molto. ognuno è causa del suo male, se c’è stata una separazione. vogliamo parlare del passato: era bello quando nello spogliatoio c’erano risse, prime donne, giocatori che giocavano contro ecc ecc (si perchè le cose si vengono a sapere!!!!!)???….si vabbè….ma almeno c’erano orvietani in più!! ps cupello guadagnerà quanto guadagnerà ma se adesso i giocatori che devono vestire sta maglia lo devono fare per la gloria in una categoria nazionale……

  • sport

    è bello vedere che la gente legge quello che scrivi prima di rispondere….signor Fabrizio se magari avesse letto bene la mia era una difesa di patrignani giocatore che rispetto e ammiro x quello che ha dato a questa squadra e il modo in cui è trattato è vergognoso….palaporano x lei nemmeno vale la pena rispondere le dico solo che Zannini ebbe massimo 3 giocatori di fuori l’anno del girone emiliano marchigiano dove ma lei dubbito lo sappia cerano formazioni tipo recanati che cambiando un solo giocatore è arrivata in divisione nazionale A…..signor gille lei immagino che sia il padre di qualche giocatore di quelli nuovi le dico una cosa negrotti salucci borri picciaia bocchino berrocal olivieri giganti tigani talienti questa è la formazione che ha vinto la c2 regionale composta quasi per intero da giocatori orvietani….ah dimenticavo il primo anno del vostro allenatore preferito la squadra era composta x 9 10 da giocatori orvietani arrivando 2 punti dietro prato che vinse i play off e vincendo sia con siena che con certaldo che arrivarono prime però giustamente per essere un grande allenatore ad ORVIETO non puoi giocare con giocatori del posto….cmq tanti insulti e nessuna risposta alla mia semplice domanda…..QUANDO NON CI SARà PIù LA TELEMATICA E CUPELLO E PATRIGNANI AVRANNO SMESSO COME LA FATE LA SQUADRA??????
    ma giusto a voi che vi frega l importante è fare i play off la maggior parte della gente che scrive qui non hai idea che già dieci anni fa per fare questo giochino si rischiò di chiudere bottega parlate senza avere minimamente idea di come stanno le cose…..detto questo la mia non è assolutamente un accusa a stefano biagioli che va solo ringraziato e stimato perchè lui c’è sempre stato anche nei momenti più bui non come certa gente che scrive qui che non ha mai visto una partita prima dell anno scorso

  • tifoso contento

    vedo troppo livore nei confronti di Zannini.E’ ingiusto verso una persona che fà parte,con tutti i suoi difetti caratteriali, della storia dell’Orvieto Basket.Piuttosto godiamoci questo momento da capolista.Bravi tutti a cominciare dal Presidente.E’ troppo facile parlare dei soliti e quindi un Bravo a Bernardo che ha giocato la sua prima partita da “adulto” non anagraficamente ma per la personalità messa in campo.

  • gilles

    Sta venendo fuori di tutto quà! E pensare che alla presentazione delle squadre aveva preso “qualche” applauso, chissà se voleva l’ovazione!! Mah lasciamo perdere non ne vale la pena. Caro sport con gli orvietani faremmo al massimo l’interregionale c2 ma con molto ottimismo di previsione. Adesso si capisce tanto pubblico molti gufi poco rumore al pala porano, ma perchè ai gufi non piace il successo di questa formazione certo non strillano abbastanza! Loro… andate a Foligno allora! ragazzi facciamoci SENTIRE di più dai “nostri” giocatori in campo sono sicuro che ci tengono…e se lo meritano!

  • palaporano

    va beh dopo aver letto sport ormai abbiamo anche i geni del basket..parla di progetto foligno quando nn sa che nn pagano da anni e che sta stagione hanno fatto carte false per cambiare il nome della società per nn pagare i lodi ..nessuno vuole male al sign zannini ma la riconoscenza verso chi per anni gli permesso di campare da coach professionista a diversi soldini a casa su a, prendendo contratti visti da nessuno neanche in categorie importanti,neanche un sorriso, un saluto, un ringraziamento alla Tv, le ricordo sport che chi scappa ha sempre una coda di paglia e da nascondere qualcosa o nascodarsi da qualcuno e nn mi sembra che noi del palaporano gli abbiamo riservato accioglienza sgradita anzi.. tutto qua poi se fa bene a foligno glie lo auguriamo..però le sue frasi sono pesanti e poco piacevoli per la società e per il coach brandoni.i progetti posso cambiare , posso piacere o no ..troppi di fuori? bene mi sembra che anche zanninni ebbe giocatori di fuori per salvare le sue drammatiche stagioni in c1..ma questo lei lo ignora..va beh cmq per noi tifosi del palaporano spero che lei nn venga ,visto che lei nn tifa per i colori biancorossi e per l’orvietobasket .stia a casa oppure vada a vedere il nuovo basket foligno che gioca basket di altissimo livello cioè quello visto ad orvieto per anni ,sempre gòli stessi giochi 🙂 ah anche un po di zona.. si vede che si aggiornato in estate ai mercedari tra quache lezione di tennis e l’altra! in bocca lupo per il suo foligno.

  • fabrizio.tre

    …..nessuna lezione, signor “sport”…..Lei ha ragione !!!…soprattutto quando dice che qualche commento viene fatto da chi di basket, ne capisce nulla o poco, e Lei lo sa !!!!! Non mi tocchi Patrignani, il Capitano ha tutto l’orgoglio e le potenzialità per essere in questa squadra, non deve ringraziare nessuno, se non se stesso ed il suo carattere straordinario!

  • sport

    è sempre bello leggere commenti qui; gente che parla senza sapere minimamente come stanno le cose….partendo dal presupposto che posso essere d’accordo sui dommenti sul comportamente tenuto da Zannini che non è stato dei migliori e su questo c’è poco da dire, c’è ancora gente che parla di basket senza avere nemmeno un minimo di conoscenza…..Zannini con tutti i suoi limiti è riuscito a creare e portare una squadra di ragazzi orvietani dagli ultimi posti della c2 fino alla c1 è andata a foligno sposando un progetto(foligno non come orvieto gioca con 7 ragazzi del posto) ponendo le basi per un futuro societario più solido rispetto a quello degli ultimi anni…..ad orvieto cosa hanno fatto???? hanno trovato uno sponsor che tira fuori un sacco di soldi hanno comprato 5 giocatori di fuori(più Cupello che guadagnerà sui 2 mila al mese) e in 2 anni hanno lanciato un giovane ne più nemmeno quello che hanno fatto in tempi diversi gualdo assisi todi gubbio foligno che ora senza uno sponsor che tira fuori i soldi fanno fatica ad iscriversi al campionato….Brandoni super????? solo per il trattamento nei confronti di un giocatore come patrignani che è la bandiera ed è stato per anni un simbolo di questa squadra mi vergogno di tifare per questa squadra….metterlo dentro e toglierlo subito nel primo tempo e umiliarlo inserendolo a 36 sec dalla fine è stato vergognoso…..Zannini sarà anche una persona con molti limiti ma almeno aveva come primo obbiettivo il movimento orvietano….tra un paio di anni quando la telematica non sarà più lo sponsor e mirko cupello e davide patrignani non saranno più in campo vedremo quale sarà stato il risultato di questo LAVORO
    P.S. quali sarebbero stati i giocatori che avrebbero dato una lezione al loro EX allenatore se della squadra che ha vinto il campionato di c2 è rimasto solo patrignani che ha giocato 2 min nemmeno??????

  • baskettaro puro

    Che dire di più? Andrea 15 – Peppe 0. Una partita non certo facile, sia dal punto di vista tecnico ( i derby sono sempre un’incognita), sia dal punto di vista psicologico per via degli ex. Ma tutto è andato bene, il pubblico eccezionale, come solo il basket può esprimere, una partita bella anche se disturbata dagli arbitri, un risultato buono.
    Poi lo “spettacolo”….i NOSTRI che segnano da tutte le posizioni, che fanno comtropiedi fulminei, che chiudono bene in difesa…. e loro che si arrabattano come possono, che si affidano solo ai due giocatori più esperti, senza gioco di squadra, che segnano solo su tiro libero…con un Zannini che non strilla neanche più, che non saluta nessuno, che non alza neanche la testa mentre passa davanti alla tribuna, che …NON VINCE MAI !

  • TIFOSA

    E C’è ancora qualcuno che lo difende il “signor zannini”
    intanto hai preso una bella lezione.
    SONO STRAFELICE x la nostra squadra siete grandissimi complimenti a TUTTI
    FORZA ORVIETO,FORZA ORVIETO,ALé

  • fabrizio.tre

    …….dimenticavo : grazie a Luigi Selicato, gli avevo chiesto di mettere due bombe contro Foligno ed ha mantenuto la promessa…..ed al coach di Foligno che dopo anni di ortodossa difesa ” a uomo “, ieri ci ha sciorinato 10 min. di “zona”. Eppur si cambia !!!!!

  • gigilatrottola

    grande orvieto basket !i gufi pensavano ad un orvieto basket in difficoltà in questo girone come quell orvieto basket che giocana nel girone marchigiano e allenato sentite un po, ricordate un po da chi da chi dal quel coach che ieri ancora una volta ha dimostrato che ha poco di orvietano ,nonostante abbia allenato la nostra squadra per anni , e per molti il guru del basket della nosta città..ahahahahaha che ridere.. ..ieri ha preso una lezione di basket, di tecnica e tattica e anche di stile da parte di tutti..lui ancora una volta ha dimostrato la sua poca educazione , e riconoscenza, scappando.. nn salutando nessuno eppure gli applausi li ha ricevuti da tutti.. bah..invece un grande abbraccio a piero salucci che lo sappiamo , ieri ha dato il cuore sul campo come giusto che sia e come è nel suo DNA ma ha dimostrato quanto ci tenga ad orvieto e hai colori biancorossi e alla voglia di giocare.e alla sua maturazione di uomo.bella la sua intervista grande piero! ora tutti a giulianova .. attenti amici abruzzesi arriva una squadra che crede in se stessa e nei propri mezzi..grazie anche al lavoro che sta facendo andrea ..quello che è mancato con il precedente amico zannini..sono sicero ..mi dispiace per piero ma spero che foligno retroceda!!!FORZA ORVIETO ALE ALE

  • Gongolo

    Gongolo.. e sbrodolo di gioia dopo la partita di ieri. Avremmo meritato di vincere sicuramente con più distacco, se quella coppia di arbitri non ci avesse marcatamente danneggiato, ma va bene comunque così, l’importante era vincere! Per quanto riguarda Salucci è sempre il solito(nel bene e nel male) trascinatore, lottatore, irruento, aggressivo anche troppo…, ma il pezzo forte della serata è stato il coach Zannini che ovviamente non si è smentito…antisportivo alla massima potenza, non saluta nessuno e se ne và (quasi corre via) evitando tutti, ma…CON LA CODA FRA LE GAMBE perchè i suoi ex giocatori gli hanno dato una bella lezione di basket e hanno dimostrato che da quando se ne è andato lui, loro hanno inziato a vincere sul serio ! FORZA ORVIETO! FORZA RAGAZZI, GRAZIE!!!

  • fabrizio.tre

    ….Bravi ! Non solo per la vittoria con il Foligno, ma per l’atteggiamento generale tenuto per tutta la partita, tecnico, tattico e sportivo. Sembrava che non riuscissimo a volare via, a metterli dietro di abbastanza lunghezze per starcene tranquilli ma, in campo,nessun problema.
    E’, veramente, piacevole vederli giocare, spero non si smarriscano se e quando arriverà una sconfitta. Su Piero, nulla da dire, bravo e maturo, nessuna novità…..meritati gli applausi a fine partita…..con il comportamento giusto si riceve la stima dovuta. Mi piacerebbe tornare da Giulianova ……in vetta alla classifica, ma ce la giocheremo, di sicuro !!!

  • gilles

    d’accordissimo!!! Per Piero è sempre lui nel senso di grinta e tenacia …cuore, ma va rispettato il nuovo corso non solo per i risultati di due anni ormai,ma soprattutto per la “mentalità” da SQUADRA che Orvieto non ha MAI avuto. Per quanto riguarda Zannini, non mi stupisco più di tanto, i suoi limiti….li conoscevo già. Comunque avanti tutta, e forza Orvieto!

  • BRAVI!!

    volevo fare i complimenti a tutti i ragazzi dell’orvieto basket. quest’anno giocano un basket bellissimo e soprattutto giocano in 10!! sono tutti coinvolti, anche i più giovani, basti pensare alla prestazione di bernardo ciriciofolo ieri quando cortelli ha avuto problemi di falli!! bravissimi!! vorrei anche fare i complimenti a PIERO SALUCCI per le parole rilasciate nell’intervista. credo che chi ha criticato la sua partenza e le scelte della società Orvieto in questi due anni avrebbe dovuto avere la metà del suo stile nel trattare la vicenda. si vede chi ancora ci tiene al basket della nostra città nonostante giochi in un’altra compagine e chi tiene al fatto che i suoi ex compagni e sopratttutto AMICI facciano bene. Bravo Piero, complimenti veramente per lo stile, molto differente da chi invece torna ad Orvieto e si presenta sul campo ad allenare 20 minuti prima della palla a due e se ne va a fine partita senza salutare tecnico avversario e giocatori avversari. poi ci domandiamo perchè con lui non c’era “spogliatoio” e gruppo, due fattori a volte molto più importanti dei dettami prettamente tecnici!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com