lunedì, gennaio 30contatti +39 3534242011




L’Orvietana esce sconfitta dalla difficile trasferta di Arezzo

Questo articolo è stato letto 271 volte

Tenuto botta per oltre un’ora e un quarto, l’Arezzo trova due gol in due minuti nell’ultima fase di gara.

AREZZO – ORVIETANA 2-0

AREZZO (4-3-3): Viti; Poggesi, Lazzarini, Polvani, Zona; Foglia (13’st Pattarello), Bianchi, Castiglia; Bramante (39’st Risaliti), Gucci, Convitto (44’st Pretato). A disp.: Trombini, Gaddini, Damiani, Pericolini, Zhupa, Stopponi. All.: Indiani.

ORVIETANA (4-3-1-2): Marricchi; Omohonria (48’st Di Natale), Borgo, Bassini, Papale (44’st Di Loreto); Rinaldi (25’st Frabotta), Proietto, Rosini (26’st Carletti); Alagia; Tomassini, Mignani (39’st Megaro). A disp.: Rossi, Siciliano, Biancalana, Pelliccia. All.: Fiorucci.

ARBITRO: Bortolussi di Nichelino (Cerrato di S. Donà di Piave – Posteraro di Verona).

MARCATORI: 32’st Castiglia, 35’st Gucci.

NOTE: spettatori 2164 (922 abbonati + 1242 paganti), ammoniti: Bassini, Rosini, Mignani (O); . Angoli: 10-4. Recupero: 1’+ 5’.

Non ce la fa l’Orvietana a trovare il quinto risultato utile consecutivo, la trasferta era in teoria una delle più proibitive, sul campo della favorita del torneo che deve però inseguire la Pianese.

Fiorucci manda in campo dieci undicesimi della formazione che aveva giocato Montespaccato, ad eccezione ovviamente dello squalificato Ricci. Prima da titolare per Alagia che fa da supporto al tandem di attacco formato da Tomassini e Mignani. Nell’Arezzo debutta il nuovo acquisto Foglia a centrocampo e viene confermato in porta il 2004 Viti. Si è giocato davanti ad oltre duemila spettatori.

L’Arezzo fa la partita, Foglia ci prova già di testa al 5’minuto, poco dopo fa meglio Gucci che colpisce la parte alta della traversa. I padroni di casa insistono sul proprio lato sinistro dove Zona riesce spesso ad arrivare fino in fondo e mettere al centro palloni invitanti. L’Orvietana contiene, Marricchi di fatto, malgrado i vari tentativi amaranto, non deve mai intervenire nel primo tempo. Tra tanta pressione dell’Arezzo, i biancorossi riescono al 38’ a farsi pericolosi: Rinaldi pesca Mignani in area che supera un avversario, ma l’intervento del portiere devia in angolo la sfera. Nel finale di primo tempo ancora padroni di casa a pressare, ma Convitto, a pochi metri dalla porta, manca l’appuntamento col pallone. Si va a riposo con le reti inviolate.

In avvio di ripresa occasione per l’Arezzo, con Gucci che approfitta di una disattenzione della difesa orvietana e riesce a presentarsi in area, ma ancora una volta le polveri sono bagnate, pur essendo solo davanti al portiere, calcia fuori. Nell’Orvietana è Rosini ad impegnare dalla distanza Viti.

L’Arezzo intanto inserisce Pattarello per Foglia, mossa che rende ancora più offensiva la squadra, un po’ come all’andata le soluzioni dalla panchina di Indiani decidono il match. Poco dopo infatti ci vuole un salvataggio sulla linea di Borgo ad evitare a Lazzarini il vantaggio. Orvietana un po’ alle corde, Fiorucci allora inserisce Frabotta e Carletti per Rinaldi e Rosini. Ma poco dopo l’Arezzo infila l’uno – due che chiude la partita: Pattarello crossa in area, finta di Gucci, pallone che arriva a Castiglia che questa volta non perdona. Passano appena due giri di orologio e stavolta è Convitto che regala a Gucci la possibilità di segnare di testa. Il doppio vantaggio a dieci dal novantesimo, non lascia scampo ai biancorossi che non riescono a reagire.

La settimana prossima è previsto il match casalingo contro l’Ostia Mare, domenica 15 gennaio alle ore 14.30.

foto Cirinei 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *