giovedì, Aprile 18contatti +39 3534242011
Shadow

L’Aprilia Fiorenzi Orvieto tira fuori la testa e vince

C’è voluta tutta una partita per vedere uscire fuori orgoglio e gioco dai ragazzi di coach Zannini ma alla fine i due punti sono restati ad Orvieto nonostante al PalaPorano si sia vista una buona Sam Roma alla ricerca del gradino giusto per lasciare l’ultimo posto in classifica. Gradino che trova finalmente Orvieto salendo quel tanto e non più per abbandonare il fondo girone e salire a 6 punti, pochi e guadagnati con estrema fatica. Soffrono ancora gli orvietani e rischiano grosso lasciando praticamente fare il bello e il cattivo tempo alla compagine non brillantissima di coach Buongiorno. I romani infatti non sembrano eccellere in fantasia ma sanno ben sfruttare i tanti momenti incomprensibili ancora una volta messi in campo dai biancorossi. Biancorossi che appaiono letteralmente privi di ogni schema mentale, confusi, fuori gara. Il tutto fino a 10 minuti dalla sirena finale  quando si ricordano di stare a giocare una partita di basket e tirano fuori la testa. Riagganciano i romani, li sorpassano e li tartassano con tiri precisi e belle giocate di Varriale e compagni. L’ultima frazione è un tripudio a netto vantaggio dei padroni di casa. I giallorossi non ci capiscono più niente e non possono far altro che arrendersi e consegnare la gara, retta in modo assolutamente inadeguato dalla coppia arbitrale, con un divario di –10 agli orvietani.

       

Zannini apre le ostilità con Salucci, Negrotti (ancora non in perfetta forma con la caviglia che lo fa giocare ancora a corrente alternata, Varriale (nonostante la febbre il leone biancorosso è comunque in campo), Picciaia e Guazzeroni. Parte bene Orvieto nella prima frazione ma ben presto è raggiunta dai romani. Un buono spunto corale porta Salucci a cercare il tiro, che non riesce, Guazzeroni recupera e insacca un bel 10-7. Una bomba da tre punti del cecchino Negrotti porta Orvieto sul 15-9 e da l’illusione che la gara sia facile da portare via ai giallorossi. Purtroppo però cala nebbia fitta sugli orvietani che vanno in tilt e consegnano la frazione ai romani che chiudono con +6 sugli avversari (19-23)  grazie ad una tripla azzeccata da Zampar e dall’inarrestabile Biagetti oggi protagonista assoluto in campo con uno score di 21 punti. Entra Berrocal per Picciaia. Frazione nervosa, fallosa dove Orvieto non riesce a contenere gli assalti romani, spreca occasioni, soffre e non concretizza. Secondo quarto specchio del primo, la tripla di Moscovini prima e quella insaccata da Pongetti poi, alzano ancora di più il morale in casa Sam dove si continua ad approfittare di ogni inceppamento nella truppa Zannini sempre più imbrigliata nella zona romana. La gara assume i connotati di un tiro a segno alla volta del canestro orvietano facendo registrare il massimo svantaggio per i biancorossi ( –14). Si va al riposo lungo con un tabellone che recita un 38-43 impietoso per Orvieto. Al ritorno in campo Zannini imposta la frazione con Varriale, Picciaia, Berrocal, Guazzeroni e De Lutiis. Una bella azione di Berrocal porta i padroni di casa a –5, si sale poi con Guazzeroni a 42 e poi con De Lutiis a 44. Una manciata di occasioni perse sotto canestro fanno infuriare Zannini e il pubblico. Biagetti è ovunque troppo spesso lasciato solo dalla difesa orvietana. Brutto momento per i biancorossi che sembrano davvero fuori gara. Il punteggio è 46-53. Salucci e Berrocal si muovono molto sotto le plance ma il canestro romano appare stregato e fuori dalla portata degli assalti di un appannato Varriale. Il tifo accorato dei presenti non cessa mai di sostenere i biancorossi. Mancano pochi minuti alla fine della terza frazione quando qualcosa scuote i ragazzi di Zannini, che tornano inaspettatamente a tirar fuori la testa. Varriale azzecca una tripla che manda il delirio il PalaPorano. Negrotti sul filo della sirena insacca un tiro da tre punti che vale oro e porta la squadra a due punti. Partita riaperta e tifosi in visibilio sugli spalti. Pareggio 61-61. Ed è ancora un fantastico Negrotti a far capire che Orvieto non è morto, tripla perfetta, tifo alle stelle e si chiude 64-62. L’ultima parte della gara è solo Orvieto, ovunque e comunque. Nessuno sbaglio, lucida precisione nei passaggi e punto su punto Aprilia sale in cattedra annullando ogni sogno di gloria dei giallorossi sorpresi e impotenti nei confronti della resurrezione biancorossa. Grande scatto d’orgoglio per Orvieto, frazione meno nervosa e saldamente nelle mani di Zannini. La tensione sale dal campo agli spalti e un coro infinito accompagna i centri orvietani. Si può fare, i biancorossi sentono la gara e la conducono senza sbagliare nulla. Un fallo tecnico ad Andrea Zampar e un infortunio per Guido Zampar mettono definitivamente in ginocchio i romani.

Finisce 88 a 78 con il fiatone. Orvieto è passata da un –14 ad un +10. Si sale a 6 punti con la mente già verso le prossime tre gare che chiudono il girone di andata, San Cesareo, Ciampino e Gaeta nelle quali la vittoria sarebbe una buona medicina per tutto il team che ora vuole solo rimettere a posto la classifica.

 

APRILIA FIORENZI ORVIETO – SAM ROMA   88-78
Progressivi (19-23)  (38-43)  (64-62)  (88-78)
Parziali (19-24)  (19-19)  (26-19)  (24-16)

ORVIETO: Berrocal 14, Salucci 15, Picciaia 7, De Lutiis 8, Preda, Negrotti 14, Olivieri, Guazzeroni 15, Varriale 15, Olivieri F., Patrignani. All. Zannini

ROMA: Zampar 5, Romanizzo 2, Franzon 10, Moscovini 12, Biagetti 21, Spizzichini 4, Pongetti 8, Sodani 2, Ubertini 10, Zampar G. 4. All. Buongiorno.

Arbitri: Foresti Emanuele, Fiorentino Nicola

Il commento di Augusto Berrocal (Gabriele Pelliccia per RTUA)

Il commento di Stefano Biagioli, Presidente Orvieto Basket (Gabriele Pelliccia per RTUA)

 

 

Giornata 12 – 10/12/2008

 

 Luiss Roma   Ircop Rieti 

 

 
 Bimal Umbertide   L’Aquila Basket 

 

 
 Grifo Latte Perugia   Marvecs Gaeta 

 

 
 Stelle Marine Roma   Appia Nuova S.Cesareo 

 

 
 Aprilia Fiorenzi Orvieto    Sam Roma 

 

 
 Teknocostruzioni Aprilia   Basket Todi 

 

 
 Lazio Riano   Gs Insieme Torre Passeri  09.12.  19:45
 Barbetti Gubbio   Servizi Enrico Ciampino  10.12.  21:15
 P.   Squadra  Pun   V   P   F   S 
1.  Gs Insieme Torre Passeri  20   10   1   916   810 
2.  Teknocostruzioni Aprilia  20   10   2   792   746 
3.  Bimal Umbertide  18   9   3   787   671 
4.  Lazio Riano  16   8   3   784   781 
5.  Ircop Rieti  14   7   5   934   827 
6.  Marvecs Gaeta  14   7   5   868   850 
7.  L’Aquila Basket  12   6   6   926   921 
8.  Barbetti Gubbio  12   6   5   784   754 
9.  Luiss Roma  12   6   6   843   810 
10.  Basket Todi  10   5   7   744   807 
11.  Stelle Marine Roma  10   5   7   824   826 
12.  Grifo Latte Perugia  8   4   8   768   833 
13.  Appia Nuova S.Cesareo  6   3   8   792   844 
14.  Aprilia Fiorenzi Orvieto  6   3   9   771   828 
15.  Servizi Enrico Ciampino  4   2   8   694   740 
16.  Sam Roma  4   2   10   792   971 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com