martedì, Aprile 16contatti +39 3534242011
Shadow

Cosa succede agli indiani Arrapaho?

Gubbio, Terni e Spoleto. Dopo sette vittorie consecutive, il gioco Arrapaho si è scontrato contro tre muri. E sono state tre batoste. Che succede al team di coach Guerriero? Dov’è finita la voglia di giocare un basket sano, pulito, divertente, senza pretese? Gli indiani hanno forse le vertigini? Già perché a quanto sembrerebbe i problemi in casa Augh sono nati quando il team si è posizionato in vetta al campionato. E da campioni d’inverno s’è sentito, forse, investito da aspettative non preventivate e difficili da gestire. Così è arrivata la prima sconfitta durissima da mandar giù, poi la seconda da dimenticare e poi la terza che deve far riflettere. Assente coach Guerriero per problemi personali, a guidare gli indiani, contro Spoleto è tornato Damiano Paloni, ma la musica non è cambiata, e il team è finito sotto i Giromondo, perdendo, malamente, l’incontro.

E adesso? Adesso occorre fare quadrato e restaurare al più presto lo spirito con cui era iniziata questa avventura. C’è da metter via forse un atteggiamento troppo superficiale, c’è da metter via la sensazione di star giocando per chi paga la pizza, c’è insomma da capire se si vuole diventare grandi o se si vuole solo giocare a diventare grandi. Intorno a questi ragazzi che forse hanno smarrito la via, ci sono sponsor e tifosi che continuano a credere in loro. E rimboccarsi le maniche sarebbe già un bel segno di maturità. La sensazione è che si stia per rompere il giocattolo e la cosa non è bella. Perché vada per la voglia di giocare, vada per la voglia di stare insieme, ma a questo punto il campionato si può vincere, e vederlo fare agli altri, dopo tutti i sacrifici fatti e l’impegno profuso in campo e fuori, sinceramente fa girare le … (non quelle a spicchi però …)

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

17 Comments

  • Marcello

    Grandissima Monica,concordo pienamente con te.voglio
    voglio fare un in bocca al lupo x stasera forza ragazzi augh.

  • Monica Riccio

    1) a parte che se esiste un fan club arrapaho e io non sono stata invitata a farne parte scatta la violenza mediatica 🙂
    2) nessun direttore ha un vice come il mio 🙂
    3) la mia passione per il basket, il fatto che passo praticamente tutte le domeniche della mia vita da ormai cinque anni al palaporano, (tutte le domeniche perché seguo sia Orvieto Basket che Azzurra a volte dopo essermi fatta pure due ore di calcio al Muzi) il fatto che seguo in settimana tutto quello che passa per la palla a spicchi a orvieto, credo, dico solo credo, mi da il diritto di dire la mia sulla situazione di una squadra che, come gli arrapaho, seguo praticamente da quando è nata. Ho detto “di dire la mia” … quello che io affermo qui, sul messaggero, su facebook, è solo la mia opinione, non certo la verità assoluta, io interpreto, come tutti, ciò che vedo e sento e lo giudico sottoponendo agli altri, (assumendomene la piena responsabilità) il mio punto di vista. Ora che in casa augh ci siano dei problemi mi pare pacifico, non raccontiamoci balle, tre sconfitte sono tre sconfitte fino ad un certo punto però e io non critico le sconfitte. Lo scorso anno azzurra perse cinque gare di fila, mi chiesi allora che stava succedendo, ottenni risposte e in effetti non si poteva parlare di crisi. Gli arra invece per me (dico per me) si sono persi qualcosa, la voglia, la tigna, che si è perso non lo so ma lo sento e lo vedo che non è più come prima. Forse proprio perché io li seguo da qualche tempo dopo il famoso aperitivo. Ora come tutte le crisi occorre affrontarle a muso duro e averne la meglio. Ma c’è in casa augh questa voglia di fare questo? Perchè se la voglia è quella di andare a mangiare la pizza tutti insieme ok si fa senza troppi patemi, ma se la voglia è invece quella di tirare fuori di nuovo le palle e piazzarsi bene per la seconda fase allora damose da fa senza piangersi addosso. Siete altri due metri e mezzo (a parte ciccio) mo non ditemi che avete paura di tornare a vincere???? Che poi certo voi lavorate studiate e vi allenate e il tutto non è semplice questo va detto, orari impossibili, gente che allunga troppo gli allenamenti prima di voi, tre palestre diverse … insomma capisco tutto ma non trovamo scuse, rivogliamo di arra di prima di natale, prima del pandoro e del torrone, prima dei bisbocci e prima delle vertigini.
    4) il primo che critica di nuovo il verde del commento becca un antisportivo

  • Fun Club Arrapaho

    Ma la critaca non è per l’articolo e tantomeno per Monica che so bene essere una grande appassionata di basket e, soprattutto, degli Arrapaho (so che tifa per gli indiani e che è anche grazie a Lei se hanno tutta questa visibilità e questo seguito).

  • Marco Gobbino

    Sì ma guardate che anche chiedersi semplicemente, come ha fatto Monica, “cosa succede agli indiani Arrapaho” è un modo di sostenerli! Noi di OrvietoSport abbiamo dato sempre massima visibilità a questo gruppo straordinario e anche quando giocavano a Bolsena siamo andati in qualche occasione alle partite a fare foto e servizi e, detto senza voler sembrare presuntuosi, abbiamo contribuito a farli conoscere a tanti e anche noi di OrvietoSPort abbiamo fatto tutto questo gratuitamente! quindi penso che da parte di Monica qualche critica possa essere accettata eccome!

  • Fun Club Arrapaho

    Volevo restare in silenzio ma credo sia il caso di rispondere. Io dico che l’impegno ce lo mettevano anche l’anno scorso quando non facevano un Campionato Ufficiale e giocavano il venerdì sera a Bolsena e nessuno li considerava, 4 spettatori a partita compreso il custode!!! Le critiche sono ben accette ma forse da chi non conosce le problematiche vere(orari allenameti in seconda serata, trasferte infrasettimanali con ritorno alle 2, ecc..)c’é solo bisogno di un semplice incoraggiamento (e non la solita frase “ma chi gliel’ha fatto fare”)!!!! Inoltre posso capire se fossero gli sponsor a criticare (sono quelli che “cacciano” i soldi) o gli spettatori PAGANTI (sottolineo la parola paganti perchè gli spettatori pagano per uno “spettacolo”, decente o indecente che sia, ma alle partite degli Arrapaho che io sappia non si paga o almeno l’ingresso è ad offerta). Credo che il progetto Arrapaho ha solo bisogno di crescere con i suoi alti e bassi e che gli si debba dare la possibilità di sbagliare e di imparare dagli sbagli…ma ad Orvieto, patria dell’immobilismo, invece che sostenere un’iniziativa simpatica e coinvolgente di un gruppo di ragazzi, si fa prima a diventare avvoltoi: al minimo cedimento sono tutti pronti ad attaccare invece di incitare e tirare su il morale. Io c’ero all’ultima partita e gli spettatori invece di dare una scossa alla squadra (magari anche un fischio o una protesta diretti ai canarini avrebbero smosso le coscienze…) sembrava che stessero ad un funerale. Ad inizio anno nessuno ha scritto che gli Arrapaho vinceranno il campionato, la squadra deve crescere così come tutta la società. Molti dei ragazzi della rosa si sono riavvicinati al basket dopo tanto tempo e cercano di coltivare questa passione con enormi sacrifici (molti lavorano ed hanno famiglia). A nessuno di loro piace perdere, anche se fosse una partita al campetto.
    E poi vorrei sapere quante partite avete seguito degli Arrapaho, perchè criticare la squadra per le ultime tre partite non aiuta i ragazzi. Il campionato è lungo e vanno incoraggiati.

    Fun Club Arrapaho

  • Marco Gobbino

    Solo per precisare, è il sistema che in automatico evidenzia in verde il commento dell’autore dell’articolo.

    Marco Gobbino
    vice direttore Orvietosport.it

  • FiaccoSenior

    Ragà pensate solo a divertirvi…forza Arrapaho e viva quella cosa che non piace a Leo e Nico…che avete capito?!…parlo del backgammon!

    p.s. ma quanto è sgradevole vedere un commento evidenziato in verde?!

  • Roby

    PENSO CHE IL PROBLEMA SIA UN PO’ PIU’ SERIO DELLE ABBUFFATE O DELLA PANCIA DI PIMPOLARI ( LO SO CHE E’ UN MODO PER SDRAMMATIZZARE E CHE NON E’ QUESTO IL “LUOGO” PER PARLARE DI CERTE COSE, MA A VOLTE E’ MEGLIO LASCIAR PERDERE PERCHE’ SI RISCHIA DI SCIVOLARE NEL SUPERFICIALE ), PENSO CHE GLI ARRAPAHO SIANO UNA BELLISSIMA REALTA’ CHE HA COME “CAPISARDI” ( CITAZIONE NON CASUALE), LA GIOIA IL DIVERTIMENTO E IL GRANDE AMORE CHE QUESTI RAGAZZI PROVANO PER IL BASKET.
    RAGAZZI, RITROVATE LA GIOIA, AIUTATEVI TRA DI VOI, RINUNCIATE A PRETESE SCIOCCHE PER IL BENE DELLA SQUADRA, SIATE UN PO’ PIU’ UMILI SOPRATTUTTO CON VOI STESSI…
    CAPISCIO LA VOGLIA DI GIOCARE MA NON TUTTI POSSONO SEMPRE GIOCARE…. PENSO CHE OGNUNO DI VOI LO SA BENE…
    NON ROVINATE QUESTA BELLISSIMA REALTA’, non date ragione a chi vi ha sempre remato contro… I VOSTRI TIFOSI ASPETTANO UNA REAZIONE…

    Roby

  • Marcello

    Non venite a dirmi che vederli giocare in quel modo è divertente!!!!!!!!!!!!
    Ha ragione fra nessuno li ha costretti.se sono arrivati lì un minimo di impegno dovranno pure mettercelo ,nooooooo!!!!!!!!!

  • Monica Riccio

    concordo con fra, se lo spirito era quello di giocare e niente più allora bisognava restare come stavano, se invece uno si iscrive ad un campionato, beh le cose sono diverse
    per tifoso: qua si mette in discussione la voglia e la costanza di andare avanti da protagonisti nel bene e nel male. In fondo, non credo che qualcuno li abbia costretti … e cmq è solo la mia opinione … ben vengano le vostre 🙂

  • Pimpo

    Ci tengo a precisare che il vero Leonardo P. (non quello fasullo del commento precedente) non ha alcuna intenzione di mettersi a dieta… sarebbe inutile! Ho quindi deciso di adottare una nuova strategia basata su uno studio dell’università di Cambridge: per un’ora, ogni giorno, per 3 mesi consecutivi rincorrerò Nick Fratini e lo schiaffeggerò ogni volta che tenta un cambio sotto le gambe in mezzo a due uomini. La frequenza di tale tentativo sarà così alta da permettermi lo sviluppo di una tenuta atletica decente.

  • tifoso

    la verità è che hanno smesso de magnà e de fa le cene a sfondasse…è per questo che non vincono piu!!

  • fra

    Per divertirci ci sono i campionati amatoriali, cosa che gli Arrapaho facevano fino allo scorso anno, se stavolta si sono iscritti a un campionato ufficiale FIP significa che la squadra non gioca poi tanto solo per “ritrovarsi e credere in sè stessa per divertirsi ecc” o no?
    3 sconfitte di fila e l’allenatore che non si presenta in panchina suonano strane non credete?

  • tifoso

    Ma tutte queste critiche non saranno un po’ troppe per una squadra che deve semplicemente ritrovarsi e credere più in se stessa? In fondo gli arrapaho sono nati per giocare con lo spirito di divertirsi e stare insieme…insieme sono cresciuti e insieme speriamo vinceranno!!QUINDI FORZA ARRAPAHO..SEMPRE!!!!!
    PS:per Leo ma quale dieta!!!!
    …per Marcello addirittura l’elenco!!!!

  • leonardo pimpolari

    scusate tanto ma ho una panza incredibile che non mi permette movimenti abastanza fluidi…poi ho un altro problema…penso sempre che la partita inizi al 32° minuto!!cmq basta mi metto a dieta..da ora in poi corsetta tutti i giorni e basta il bis di pasta a cena…il bis a pranzo però lo mantengo!!cmq rimbocchiamoci le maniche e sta volta non per metterci a tavola!!FORZA ARRAPAHO FOREVER!!!!

  • Marcello

    Ma io dico come si fà a giocare da schifo come sabato ?????????
    1)la palla bisogna passarla no pallegià x mezzora e poi farsela fregà
    2)Pedichini deve giocare sotto canestro e segnà.
    3) se cè qualcuno che pensa de stà a gioca a campetto è mejo che stà a casa perchè nun ve se pò guardà.
    4)dovete fare gioco di squadra no che ogniuono fà come le pare, questo è quello che si vede dagli spalti.:Quindi riflettete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com