domenica, gennaio 23contatti +39 3534242011




Il Comitato Regionale Umbro fa slittare la ripresa dei campionati

Questo articolo è stato letto 328 volte

 

 

 

Vista la situazione contagi il CRU ha deciso lo slittamento di 2 settimane, consentiti gli allenamenti.

Tutto il calcio umbro si ferma fino a domenica 23 gennaio. Nel frattempo si giocheranno (sempre che le squadre interessate non abbiano almeno 6 positivi o 3 fuoriquota positivi o 2 portieri positivi) i recuperi programmati (ma in Eccellenza non ci sono) e la finale di Coppa Italia che slitta dal 6 al 16 gennaio.

A questa decisione si è arrivati a termine della videoconferenza che il presidente del Comitato Regionale Umbro Luigi Repace ha avuto con tutti i presidenti. I calendari slittano dunque di 2 settimane e la giornata prevista per l’8-9 gennaio si disputerà il 22-23 e quindi a seguire. Confermato il turno di pausa in programma domenica 27 febbraio. Maggiori informazioni si avranno non appena il CRU pubblicherà i nuovi calendari.

Se i campionati dalla Promozione in giù rischiano teoricamente anche di essere fermati, come accadde 2 stagioni fa, l’Eccellenza, considerata di interesse nazionale, sarà comunque portata a termine.

Alla ripresa si dovrà seguire il nuovo protocollo e proprio a questo riguardo sono attese novità dalla Lega Nazionale Dilettanti, in particolare per quanto concerne la ripresa dell’attività per gli atleti che hanno contratto il Covid. La richiesta del CRU è quella di accorciare i tempi rispetto ai 30 giorni previsti da protocollo in questo momento.

Anche i campionati giovanili umbri, dalla Juniores a scendere, vengono sospesi e riprenderanno nel weekend del 6 febbraio.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *